One Tree Hill (terza stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

1leftarrow.pngVoce principale: One Tree Hill.

One Tree Hill, terza stagione.

Episodio 1, Tutti mentono sempre[modifica]

  • In questo momento ci sono 6.470.818.671 persone al mondo. Qualcuno ha paura. Qualcuno è tornato a casa. Altri mentono per superare la giornata. Altri stanno affrontando la verità. Alcuni uomini sono cattivi e fanno la guerra ai buoni. Altri sono buoni e lottano contro male. Sei miliardi di persone. Sei miliardi di anime. E qualche volta... Te ne serve una sola. (Peyton)
  • Lucas: "Insomma, ogni volta che parlo nel mio cervello si accende una luce che dice "idiota! Stai zitto... stà zitto..."
    Peyton: "Già, o dici troppo o come io ho fatto con Jake non dici abbastanza, e loro se ne vanno."
  • [a Nathan] Il tour mi è piaciuto, ho amato ogni serata. Ma voglio che tu sappia una cosa: non c'è mai stata serata che io abbia amato più di quanto amo te. (Haley)
  • Il mio problema è con chiunque sparisce per poi riapparire quando gli va e pretende di essere perdonato subito. (Peyton)
  • Haley: "Vuoi parlare con me, ti prego?"
    Nathan: "Non so cosa dirti, Haley. Vorrei poter trovare le parole giuste per ferirti come tu hai fatto con me."
  • [a Haley] Sempre e per l'eternità. È questa la trappola, perché ti amo ancora e ti amerò sempre. Ma non mi fido di te. (Nathan)
  • "Quello che mi tormenta sono gli errori fatti. Lo stare sveglio la notte in compagnia dei miei rimorsi; i fallimenti; non essere come io avrei voluto. Questo mi tormenta." (Dan)

Episodio 2, Una spiaggia piena di sogni[modifica]

  • Henry David Thoreau una volta scrisse: vivi ogni stagione mentre passa. Respira l'aria, bevi la bevanda, assaggia la frutta e rassegnarti all'influenza di ognuna. (Lucas)
  • "Lo so che molto presto dovremo tornare a scuola, ma stasera, finché il fuoco arderà, l'estate è ancora nostra. (Brooke)
  • Dan: "Potresti farmi un caffè, per favore?"
    Karen: "Certo, ma prima ci sputo dentro."
  • Lucas: "Ti dirò una cosa: io c'ho provato con te, ma a volte mi chiedo perché mi prendo il disturbo."
    Nathan: "Be', non farlo." Lucas:
    "D'accordo, non lo farò. Vuoi fare il vigliacco? Bene, resta qui, e nasconditi, non andare alla festa. Ma se pensi di fare del male a Haley, ti sbagli. Non provarci, nemmeno per un secondo. Perché se lo farai, te ne farò pentire."
  • Haley: "Nathan, ho bisogno di chiederti una cosa e voglio che tu non mi fraintenda. Devo sapere quello che tu vuoi per me, o per noi. Ora che cosa siamo?"
    Nathan: "Non lo so."
    Haley: "Che cosa vuoi che siamo?"
    Nathan: "Non lo so. Haley adesso non ti sò rispondere."
    Haley: "Io lo so. Voglio che torniamo insieme?"
    Nathan: "Perché? Siamo molto diversi da ciò che eravamo prima, che senso ha lottare per questo?"
    Haley: "Perché io ti amo."
  • Lucas: "Hai un secondo?"
    Brooke: "Certo che c'è?"
    Lucas: "Sono il tuo ragazzo; sò di non avere l'esclusiva e mi sta bene. Fa ciò che vuoi, divertiti. Ma uno di questi giorni lo capirai: io sono il ragazzo per te, Brooke Davis."

Episodio 3, Il passato non tornerà[modifica]

  • Henry Wadsworth Longfellow ha scritto: tutti sono autori del proprio destino. Perciò non guardare con tristezza al passato. Perché non tornerà. (Lucas)
  • Henry Wadsworth Longfellow scrisse: tutti sono architetti del destino che vivono in queste mura del tempo. (Lucas)
  • È un peccato che tu non sia andato a fuoco insieme alla tua concessionaria. Ma naturalmente Dan Scott sopravvive sempre, come tutti gli scarafaggi. (Coach Whitey)
  • Sembri un pò nervoso, sebbene si dica che il fuoco è amico di satana. (Coach Whitey)
  • Nathan sta per tornare da te, ha solo bisogno di tempo per ritrovare la strada giusta. (Brooke)
  • Tu lo sai che a volte ci si comporta in maniera dura per verificare che i sentimenti delle persone siano davvero sinceri?. (Brooke)
  • Sperare è quello che facciamo quando non abbiamo altro da fare. (Karen)
  • Haley è qui, ma non so se l'uomo che ha lasciato l'aspetta ancora. (Nathan)
  • Lucas: "So cosa stai passando amico, ma ad un certo punto devi smetterla di sbandierare i tuoi sentimenti. Quelli sono tuoi e non devi umiliarti così."
    Mouth: "Per te è facile a dirsi, Lucas. Appena ti si spezza il cuore c'è una dozzina di ragazze pronte a rimettere insieme i pezzi."
  • Gran parte di voi mi conosce sono la madre di Lucas Scott, gestisco un locale in città. E Lucas è entrato nei Ravens la scorso anno. Quello che voi non sapete è che io ero contraria. Whitey lo sapeva, ma lo ha ingaggiato comunque. Ehm... si ero contraria per una buona ragione. Perché avevo visto come questo gioco può cambiare le persone, ed ero preoccupata che sarebbe successo anche a mio figlio. Quello di cui non mi ero accora è come Whitey sia capace di dare insegnamenti di vita a questi ragazzi. Nel tempo ho potuto constatare quanto fosse positiva questa influenza su un figlio, proprio come gli altri genitori in questa sala. I nostri ragazzi stanno diventando uomini, e noi non dobbiamo sottovalutare questo fatto, anche davanti ad un importante campionato, che dobbiamo tenere presente ma senza troppa enfasi, altrimenti rischiamo di formare un triste manipolo di ragazzi che non imparerà mai a lasciarsi questo gioco alle spalle. A differenza di Dan Scott, io non credo che ai nostri figli si debba dare qualsiasi cosa, si dà quello che è giusto. Ma il nostro Coach che ha istruito i nostri ragazzi... lui merita il meglio. (Karen)
  • Nathan: "Haley, stavo pensando a noi due... a quello che dovremmo fare. Ho ancora le carte per l'annullamento, ma se lo otteniamo è come se il matrimonio non ci fosse stato e sarebbe una bugia. Siamo stati felici insieme e non voglio dimenticarlo."
    Haley: " Neanch'io."

Episodio 4, Ballo in maschera[modifica]

  • Ralph Waldo Emerson scrisse: Non c'è riservatezza che non possa essere penetrata. Nessun segreto può essere mantenuto nel mondo civilizzato. La società è un ballo in maschera dove ognuno nasconde il proprio carattere... e lo rivela nascondendosi. (Lucas)
  • Ho fatto finta di amarti per un sacco di tempo, Dan. Sessanta giorni non sono niente. (Deb)

Episodio 5, Il candidato[modifica]

    • Dan: "Per me è un onore essere qui, questa sera. Guardando in giro mi vengono in mente tanti ricordi. Ho lottato con tutto il cuore per questa squadra e penso che farei lo stesso come... vostro sindaco."
      Coach Whitey: "Oh signore, dov'è Jack lo squartatore quando c'è bisogno di lui?"
  • Lucas: "E comunque non capisco perché ti arrabbi?"
    Brooke: "Stai scherzando, vero?"
    Lucas: "Sei tu che hai voluto che non fosse esclusivo; faccio soltanto quello che volevi."
    Brooke: "Quello che volevo? Io volevo solo che tu lottassi per me. Io volevo che tu dicessi al mondo che sarebbe stata di gran lunga preferibile la solitudine se non avessi potuto stare con me. Io volevo il Lucas di quella sera sulla spiaggia che aveva detto di essere lui il ragazzo giusto per me."
    Lucas: "E io come facevo a saperlo?"
    Brooke: "Tu sei quello giusto!"
  • È difficile farlo capire a Peyton. È come me: ha la tendenza a tenere il mondo a debita distanza. Ma in quei pochi momenti in cui mi ha permesso di avvicinarmi, ho visto che ha coraggio, e un grande cuore. È una giovane donna che chiunque sarebbe fiero di avere come figlia. (Ellie)
  • La parte che mi fa più male è aver giudicato un libro solamente dalla sua copertina. È uno sbaglio, bisognerebbe sempre leggerlo tutto. E anche allora potreste non averlo compreso completamene. (Peyton)

Episodio 6, Il ragazzo dei sogni[modifica]

  • "Io sono il maestro della mia vita, io sono il capitano della mia anima", William Henley,[Invictus]
    Dalla notte profonda che mi avvolge, buia come il pozzo che da un polo va all'altro, ringrazio gli dei quali essi siano per la mia indomita anima. Stretto nella morsa degli affanni, io non mi sono mai tirato indietro, non ho pianto. Sotto i colpi d'ascia della sorte, il mio capo sanguina, ma non si china. Visto dall'altra parte questo luogo di rabbia e lacrime appare minaccioso, ma l'orrore delle ombre, così come la minaccia degli anni non mi trovano, e non mi troveranno timoroso. Non importa quanto è stretto il varco o piena di punizioni la vita. Io sono il padrone del mio destino. Io sono il padrone della mia anima. (Lucas)
  • Per molto sono stato un emarginato, ma in questa squadra io mi sono sentito accettato, sono diventato parte di qualcosa a cui tengo davvero. (Lucas)

Episodio 7, A ognuno la sua serata[modifica]

  • Brooke: "Ciao traditrice infingarda di un'amica."
    Peyton: "Ciao a te, permalosa di un'amica gelosa."
  • Pascal dice: il cuore ha le sue ragioni, che la ragione non conosce. (Lucas)
  • Non è facile tornare sul ring, specie contro chi ti ha già messo al tappeto una volta. (Nathan)
  • Sai come ho lasciato la tournè? Stavamo suonando in un club, e Chris decise di fare un pezzo anni '80 intitolato "Missing You". Tutti cominciarono a cantarlo, la gente lo adorava. A un tratto accesero le luci e io vedevo ogni faccia, nella sala, e provai una grande paura. Mi bloccai davanti a tre mila persone, non riuscivo a cantare Nathan, non sentivo la musica. Niente. In quel momento capì che tutto quello non aveva senso se non c'eri tu. La celebrità, gli applausi, la musica, non erano niente senza te e il tuo amore. Quindi, hai ragione, forse è la vita che avrei voluto... ma dopo averti incontrato ho capito che volevo di più. (Haley)
  • Peyton: "Sai, lo so che l'Alzheimer è una malattia terribile ma si porta via anche i rimpianti, e tutti gli errori commessi che vorresti non aver fatto."
    Mouth: "Già, questo è vero. Ma datemi i rimpianti se in cambio posso tenere i bei ricordi. Tutti hanno dei rimpianti, ma tu hai ancora il tempo di rimediare."
  • Odio l'idea che il nostro mondo stia svanendo. (Haley)

Episodio 8, La prima partita dell'anno[modifica]

  • Robert Louis Stevenson scrisse: non puoi scappare da una debolezza. Devi sconfiggerla, altrimenti soccomberai. E se così deve essere, perché non adesso? E proprio dove ti trovi.. (Lucas)
  • Non lasciare che le questioni di cuore si intromettano tra te e le cose che ami fare. (Karen)
  • Sono stufa di vedere tutti andarsene. Si, è vero, hanno degli ottimi motivi... ma fa male lo stesso. Per questo credo che ho riversato la mia rabbia su di te; sei l'unica che è tornata. (Peyton)
  • Rachel: "Devi andare avanti, Lucas."
    Lucas: "E verso cosa? Te?"
    Rachel: "Verso qualsiasi cosa ti renda felice. Cogli l'attimo, ora, perché il futuro è incerto. Approfitta di quello che è davanti a te."
  • Ti prendono le cose solo se glielo permetti. (Peyton)

Episodio 9, Riconciliazioni[modifica]

  • Ma cos'è davvero importante? Credere nei propri simili. Avere fiducia in coloro che amiamo. Sentire che una persona è davvero come si mostra a noi, e difendere questa certezza. Finché non ci viene dimostrato senza il minimo dubbio che ci siamo sbagliati. (Karen)
  • Nathan: "Mia madre è andata via... per sempre, credo. Oh, mio padre è stato eletto sindaco oggi. Quindi... si, direi che non poteva andare peggio."
    Haley: "Oh Nathan, non sai quanto mi dispiace."
    Nathan: "Sai, per tutta la vita ho dovuto cavarmela da solo. Poi ho incontrato te, e ho avuto qualcuno su cui potevo contare in momenti come questi. Credo di averti chiamata... perché volevo sapere... se ce n'è ancora."
    Haley: "Nathan, puoi sempre contare su di me. Sempre e per sempre."
  • Ci sono 82 lettere qui. Tutte indirizzate a te. Le ho scritte questa estate, una al giorno; ma non le ho spedite perché avevo paura. Avevo paura che mi spezzassi di nuovo il cuore, come prima. Tu mi hai fatto molto male e mi sentivo troppo vulnerabile, insomma avevo paura di te, di come mi facevi sentire. Sò che non ha più importanza dopo quello che ho fatto, ma ci tenevo lo stesso a dirtelo. È così che ho passato l'estate, Lucas... pensando a te. Ma avevo paura di ammetterlo. (Brooke)
  • Lucas: "Io non voglio perderti, Brooke Davis. Lo so di averti ferita quando stavamo insieme..."
    Brooke: "Ti amo, Lucas."
    Lucas: "Anche io ti amo... principessa."

Episodio 10, Il mondo nuovo[modifica]

  • Ida Scott Taylor scrisse... Non guardarti indietro e affliggerti per il passato, perché se n'è andato, e non essere preoccupato riguardo il futuro, perché deve ancora venire. Vivi nel presente e fa che sia così bello che meriti di essere ricordato. (Lucas)
  • Lucas: "È il mio mondo, Brooke. O quanto meno lo è stato."
    Brooke: "Sono stata già qui altre volte."
    Lucas: "Lo so. Ora però vorrei che lo vedessi con i miei occhi: non è solo un campetto; è il posto dove ho imparato a mettermi in gioco, dove sono cresciuto."
    Brooke: "Mi permetterai di entrare nel tuo mondo?"
    Lucas: "Sei la benvenuta."

Episodio 11, Il ritorno di Keith[modifica]

  • H.L. Mencken una volta scrisse: ogni uomo normale qualche volta deve sperimentare, sputare nelle proprie mani, alzare la bandiera nera, e cominciare a tagliare gole. (Lucas)
  • Non puoi trovare qualcosa che non esiste... come il tuo cuore. (Keith)

Episodio 12, Sogni e desideri[modifica]

  • Lucas: "Brooke? Io adoro quelle lettere. La ragazza che le ha scritte è così aperta, onesta..."
    Brooke: "Scrivendo era facile mettermi a nudo."
  • Se cerchi sempre un motivo per non stare con qualcuno... alla fine lo troverai sempre. Forse ad un certo punto, bisogna lasciarsi andare... seguire quello che dice il cuore. (Lucas)
  • Dan: "Nathan? Buone notizie."
    Nathan: "Mi hanno adottato?"

Episodio 13, Black Out[modifica]

  • Chi non crede che tu possa farcela, non è la persona di cui hai bisogno nella tua vita. (Keith)
  • Credo che tu stia cercando di sabotarci, perché cerchi ogni pretesto per rompere per paura di essere ferita di nuovo. (Lucas)
  • Brooke: "Allora qual è la differenza?"
    Lucas: "La differenza? La differenza è che ti amo Brooke. Ed è che voglio stare con te, non con lei."
    Brooke: "Ma perché? Io devo sapere il perché."
    Lucas: "Perché alzi il sopracciglio quando sei perplessa. Perché tu citi Camus anche se non te l'ho mai visto leggere. E perché ti mancano i tuoi genitori, ma non lo ammetterai mai. E perché io ho fatto soltanto due volte dei discorsi così imbarazzanti in tutta la mia vita, ed entrambi sono stati con te. Questo vorrà pur dir qualcosa, giusto? E poi perché ci verrà una polmonite, ma se vuoi continuare a sentirti dire perché ti amo, allora continuerò per ore."
  • Ogni canzone è una cadenza; un movimento finale. Può essere sfumata o interrotta di colpo, ma ogni canzone finisce. È una ragione per non ascoltare più la musica?. (Ellie)
  • Nathan: "Smettila!"
    Haley: "Cosa?"
    Nathan: "Di essere preoccupata. Smettila."
    Haley: "Come lo sai che lo sono? Non hai neanche aperto gli occhi."
    Nathan: "Non ho bisogno di vederti per sapere come stai."

Episodio 14, Un istante per sempre[modifica]

  • La maggior parte della nostra vita, è una serie di immagini. La vita ci passa davanti come le città in un'autostrada. Ma a volte, un momento si ferma, e succede qualcosa. E noi sappiamo che questo istante è più di una immagine. Sappiamo che questo momento e tutte le sue parti vivranno per sempre. (Lucas)

Episodio 15, Confessioni dalla capsula del tempo[modifica]

  • [...] ma la cosa più importante è non amareggiarsi per le delusioni che la vita ci ha dato. Bisogna lasciarsi il passato alle spalle. Bisogna accettare che non tutti i giorni possono essere felici e quando ti senti precipitare nella disperazione più nera, non ti arrendere. Ricorda, è solo nel buio della notte che puoi vedere le stelle e quelle stelle ti rincondurrano a casa. Quindi non avere paura di commettere degli errori, perché il più delle volte le ricompense più grandi ti arrivano dall'aver fatto le cose che ci mettono più paura. Forse otterrai tutto quello che desideri, forse otterrai addirittura più di quanto avresti mai immaginato; chissà dove ti porterà la vita, la strada è lunga e alla fne il viaggio è quello che più conta. (Whitey)

Episodio 16, Una tragedia annunciata[modifica]

  • Ha un nome questa oscurità? Questa crudeltà, questo odio? Come ci hanno trovato? Hanno rubato le nostre vite, o li abbiamo cercati e accolti tra le braccia? Cosa ci è successo? Perché oggi mandiamo i nostri figli nel mondo come mandiamo i giovani in guerra, sperando di vederli tornare sani e salvi, ma consapevoli che alcuni si perderanno lungo la strada. Quando abbiamo perso le nostre strade? Consumati dalle ombre, ingoiati dall'oscurità più profonda. Ha un nome questa oscurità? È tuo, quel nome? (Lucas)
  • Haley: "Non dovevi venire qui. Ti amo e avrei voluto che fossi al sicuro."
    Nathan: "Non voglio esserlo senza di te."

Episodio 17, Le fasi del lutto'[modifica]

  • Le fasi del nostro lutto: rabbia, paura, colpa, depressione, accettazione. E poi, i primi segni del lutto. (Lucas)
  • Sai, tempo fa, la mattina consegnavo i giornali. E ogni mattina, c'era un momento quando albeggiava, in cui mi fermavo come incantato. Era come se sentissi la magia del mondo intero. E quando ti stringo così, sento la stessa pace. Riesco quasi a credere che il mondo non sia così complicato come invece è. (Nathan)
  • Nathan: "Voglio vivere insieme a te. Voglio essere di nuovo tuo marito, Haley."
    Haley: "Anch'io lo vorrei tanto, ma divido la casa con Brooke."
    Nathan: "Non me ne importa niente."
    Haley: "E non sappiamo cosa fare per l'università."
    Nathan: "Non mi importa."
    Haley: "E nessuno di noi due ha un lavoro..."
    Nathan: "Non mi importa. E sai quanto c'ho messo a capirlo? Solamente il tempo di un respiro. Ti amo tanto Haley James e non mi importa nient'altro. Questo non significa che non sarà facile o che non incontreremo ostacoli, ma qualsiasi cosa accada, saremo insieme."
  • Lucas: "Tu non puoi capire. Tu non c'eri."
    Brooke: "No, non c'ero è vero. Nel senso che non ero dentro a questa scuola, ma questo non significa niente perché io mi porto dentro quel maledetto giorno come tutti gli altri."
  • Dan: "Non riuscivo a dormire... serve aiuto?"
    Karen: "No, Dan, non puoi aiutarmi. Sei sempre stato crudele con Keith, non mi meraviglia sai che non dormi."
    Dan: "Gli volevo bene."
    Karen: "Commovente Dan, ma ormai è troppo tardi per tornare indietro. Per il resto della tua vita tutto quello che potrai fare, sarà rimpiangere un rapporto che potevi ricostruire con poche parole."
  • Karen: "Hai salvato Dan dal fuoco?"
    Lucas: "Mamma, io..."
    Karen: "L'hai fatto?"
    Lucas: "Si."
    Karen: "Sai cosa sei? Uno stupido egoista. Ma non c'hai pensato a me? Ma insomma non ci pensi a me? Cosa sarebbe la mia vita se ti perdessi? Entri in un edificio in fiamme, in uno dove c'è gente armata. Dimmelo ho cresciuto un'idiota?
    Lucas: "Lo so, va bene, lo so, è colpa mia. Se non fossi tornato dentro ora Keith sarebbe vivo. Lo so questo... e mi dispiace."
  • Mouth: "Tutti formano gruppi chiusi di amici basati sullo sport che pratichiamo, gli interessi che abbiamo o l'aspetto fisico che la natura ci ha dato. Questo quando cambierà?"
    Rachel: "La verità? Forse mai. Senti è nella natura umana cercare quelli che ci somigliano; ma se tu vuoi cambiare fallo."
  • Quando mia moglie... morì, per un periodo vidi tutto nero; ero depresso, nessuno poteva parlarmi. E poi uno dei miei giocatori... un ragazzino che era il peggior giocatore che avessi allenato, si fece strada in quella oscurità... e mi riportò alla vita. Il suo nome era Keith Scott. (Whitey)
  • Lucas: "Senti, per caso oggi te l'ho già detto quanto ti amo?"
    Brooke: "Veramente no."
    Lucas: "Ti amo. E anche se non te lo dico, per me sapere che tu ci sei... be', significa tutto."
    Brooke: "Io sono qui, insieme a te."
  • Peyton: "A proposito, stasera dopo la festa è venuto qui Pete dei Fall Out Boy e ci siamo baciati."
    Brooke: "Oh, Peyton, ti troveremo un ragazzo, tesoro, non devi raccontare bugie."

Episodio 18, Il cambiamento[modifica]

  • Henry James ha scritto: non temere la vita, credi invece che sia degna di essere vissuta e crederci ti aiuterà a fare in modo che sia così. (Lucas)
  • John Steinbeck una volta scrisse: il cambiamento viene come una piccola brezza cha agita le tendine all'alba e viene come un profumo discreto dei fiori silvestri, nascosti nell'erba. (Lucas)

Episodio 19, Bisogno di aiuto[modifica]

  • George Eliot ha scritto: non c'è una disperazione così assoluta come quella dei primi momenti del nostro primo grande dolore, quando non abbiamo ancora provato che significhi soffrire per poi guarire, disperarsi per poi ritrovare la speranza. (Lucas)
  • Neanche l'amore si può provare con un test. Qui c'è solo qualche crocetta su un foglio di carta. Certo Haley ed io siamo diversi ma questo test non dimostra quanto ci siamo impegnati per riuscire a stare insieme, o quanto ho sofferto quando eravamo divisi o il fatto che ogni volta che la guardo, so che voglio averla vicina per tutta la vita. (Nathan)
  • Promettimi solo una cosa. Promettimi che quando sceglierai l'uomo con cui dividere la vita, sarà una persona che ti rispetta e che si prenda cura di te. Una persona che senti di amare con tutto il cuore. E devi essere sicura di amarlo per quello che lui è, e non per quello che fa. Perché è questo quello che ho provato per tua madre. E desidero che il tuo matrimonio sia altrettanto felice. Usa la tua testa e segui il cuore. (Larry)

Episodio 20, La vittoria del cuore[modifica]

  • Crescere è un concetto semplice. In pratica significa superare se stessi, fare un po' di più per dimostrare che sei speciale, una cosa del genere. [...]. A volte la vita è strana, può metterti duramente sotto pressione, come quando ti innamori di qualcuno che non ti ricambia, come quando il tuo migliore amico e la tua ragazza ti lasciano sola, come quando appicchi un fuoco o premi un grilletto e non puoi più tornare indietro. Nello sport quando si è sotto pressione si può crescere, nella vita si può regredire. (Nathan)
  • Si dice che non ci rendiamo conto dei momenti significativi della nostra vita nel momento in cui li viviamo. Cresciamo tranquilli e soddisfatti dando tutto per scontato, sia le cose che le persone. Ed è solo quando stiamo per perdere tutto questo che capiamo quanto abbiamo sbagliato e ci rendiamo conto dell'importanza di questi momenti e di quanto li amiamo. (Nathan)
  • Ogni tanto all'improvviso le persone crescono, riescono a superarsi. Certe volte ti sorprendono e altre ti deludono. La vita spesso è buffa, può essere anche molto dura, ma basta guardare da vicino e scopri la speranza nelle parole dei bambini, nelle strofe di una canzone e negli occhi di qualcuno che ami. E se sei fortunato, se sei la persona più fortunata di tutto il pianeta, le persone che ami decidono di ricambiarti. (Nathan)
  • A volte la vita è strana; può metterti duramente sotto pressione, come quando ti innamori di qualcuno che non ti ricambia; come quando il tuo migliore amico e la tua ragazza ti lasciano solo; come quanto premi un grilletto o appicchi un fuoco e non puoi più tornare indietro. Nello sport quando si è sotto pressione si può crescere. Nella vita si può regredire. (Nathan)
  • Brooke: "Senti ragazza conosciuta in altri tempi come l'ippopotamo, tu hai ingannato Mouth e lo sai bene, devi finalmente renderti conto che adesso hai molto meno amici di prima."
    Rachel: "Davvero? Il mio nuovo amico Lucas mi ha appena chiamata; lui ti ha chiamata? No, io credo di no."
    Brooke: "Sai, mi piacerebbe darti un pugno su quel tuo naso rifatto, ma andresti a rifartene uno nuovo."
  • Brooke: "Mouth! Lo zio sexy di Nathan è in città. Oh, dimmi come sto?"
    Mouth: "Be', come la ragazza di Lucas."
  • Jake: "Ogni giorno cerco di superare l'ostacolo del mio passato. E ogni giorno penso che potrei riuscirci e che potrei arrivare a Tree Hill in sei ore e venti minuti, e che starei con te ma sarei senza Jenny. E questo non è possibile."
    Peyton: "Be', avresti potuto telefonarmi e dirmelo, no? E non nasconderti."
    Jake: "Sarebbe stato troppo duro sentire la tua voce, e soffrire un'altra volta. Ora la mia vita è qui; tu mi piaci moltissimo ma poi andrai via... e io rimarrò solo con un dolore che mi strazierà il cuore. Un tormento che passerebbe solo dopo tanto tempo."
  • Tutte le canzoni finiscono, ma questo è un motivo per non godersi la musica?. (Peyton)

Episodio 21, Inseguire l'amore[modifica]

  • I matrimoni spesso falliscono perché la gente si lascia forviare dai sentimenti e non è sincera con se stessa. Be', io devo essere sincero due volte: una per me e una per Jenny. (Jake)
  • Rachel: "Perché? Insomma, tu e io... perché ti dispiace?"
    Brooke: "Perché so cosa si prova ad avere il cuore spezzato. E non vorrei che capitasse a nessuno."
    Rachel: "Neanche alla tua peggior nemica?"
    Brooke: "Neanche a lei."

Episodio 22, Chi si salverà?[modifica]

  • In questo momento al mondo ci sono 6.502.700.120 persone... più o meno... ma a volte te ne serve solo una, nel bene e nel male... (Lucas)
  • Lucas: L'ultima volta che ho fatto un discorso su Nathan e Haley è stato al loro primo ricevimento. Ricordo di aver detto: "Preparatevi a sorprendervi". Riconosco che anch'io mi sono sorpreso, perché loro fecero una cosa molto rara da vedere in qualcuno della nostra età. Bè a dire il vero è molto rara da vedere in chiunque. Loro si sono donati il cuore... incondizionatamente. Ed è proprio questo il vero amore. Non è la favola, dove non si conosce mai il dolore, ma sono due anime che il dolore lo affrontano e lo alleviano... con un amore incondizionato. A Nathan e a Haley Scott.
  • Brooke: Io non sono brava a fare discorsi, perciò prenderò in prestito alcune parole da Shakespeare. "L'amore non è amore... se cambia quando si trova ad affrontare delle difficoltà". Quando la vita diventa dura, quando tutto cambia il vero amore resta lo stesso. Io guardo a Nathan ed Haley e in qualche modo mi sento più sicura... non so se riesco a spiegarlo, ma loro mi danno speranza... ho paura di dirlo a voce alta perché se la vita dovesse scoprirlo potrebbe riuscire a portarmela via e sarebbe un peccato, perché tutti abbiamo bisogno di un po' di speranza, di quella sensazione che tutto quanto andrà bene, e che ci sarà qualcuno pronto ad aiutarci e rassicurarci. Quindi questo è per Nathan ed Haley, per la speranza e per un amore che non deve cambiare mai.
  • William Shakespeare ha scritto: "L'amore non è amore se cambia quando affronta delle difficoltà. È qualcosa di tenace che supera le tempeste e non vacilla mai. L'amore non cambia in tempi brevi, col passare di ore o settimane... ma si rafforza anche sul lievitarre di un funesto destino". (Lucas)
  • Nathan, dicono che ci sia solamente una parola che ci può liberare dal peso e dai dolori della vita. Quella parola è amore; e io ci credo. Ciò non significa che non sia stato difficile e che non lo sarà; ma significa che io ho trovato equilibrio e forza dentro di me, grazie a te. Tu mi dai coraggio e io ti amerò fino alla fine dei miei giorni. Questa è la mia promessa. (Haley)
  • L'anno scorso su una spiaggia ti ho detto quanto ti amavo e che ti avrei protetta per tutta la vita. Allora nessuno credeva che avrebbe funzionato, ma io penso che nessuno abbia capito l'amore che provavo per te. Perché se l'avessero fatto non avrebbero mai dubitato di noi. Così ho voluto sposarti di nuovo, di fronte a tutti i nostri amici. Quando io ti guardo negli occhi, il mio amore per te diventa ogni volta più forte; il nostro amore non cambierà. Questa è la mia promessa. (Nathan)
  • Lucas: "Io ti amo Brooke, e non so cos'altro dire."
    Brooke: "Ed è questo il modo di dimostrarmelo? Io non voglio che finisca tra noi, Lucas, aspetto solo di avere una vita serena e devo sapere che tu hai bisogno di me. Perché non mi hai parlato di quel bacio? E perché non mi hai telefonato in tutto il tempo che sei stato via? E perché diavolo non mi lasci mai entrare dentro di te."

Altri progetti[modifica]