Paolo Pino

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Al 2014 le opere di un autore italiano morto prima del 1944 sono di pubblico dominio in Italia PD

Paolo Pino (1534-1565 – ???), scrittore e pittore italiano.

Incipit di Dialogo di pittura[modifica]

Fabio Buona vita, Lauro mio, sprucciato e galante.
Lauro Ben venuto il mio Fabio, appunto ero con voi col pensiero.
Fabio Una qualche novità dell'amico, eh? scocca pure, ad ogni modo io son armaio dei tuoi segreti.
Lauro Noi siamo invitati a un dolcissimo trebbio, dove vi seranno venticinque matrone, tutte leggiadre, tutte graziose e belle. Volete altro, ch'esser intratenuto tutto oggi dal spasso e dalla piacevolezza?
Fabio Accetto l'invito, e mi serà un favor grande a veder cose allegre, perch'io son, come tu sai, più che malencolico. Eh? che trionfo debbe esser questo? un qualche sposalizio, o pur come banchetto?
Lauro Fratello, ecco, ecco, queste matrone sono delle convitate: che direte di questa compagnia d'angeli?
Fabio Spettacolo veramente divino.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]