Pierre Duhem

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Pierre Duhem

Pierre Maurice Marie Duhem (1861 – 1916), filosofo, storico della scienza, fisico e matematico francese.

  • Certo, io credo pienamente nelle verità rivelateci da Dio e trasmessaci dalla sua Chiesa, non ho mai nascosto la mia fede e Colui nel quale la ripongo mi salvaguarderà, lo spero nel profondo del cuore, dall'arrossirne. In questo senso è lecito affermare che la fisica da me professata è quella di un credente. (citato in Louis De Broglie, La vita e l'opera di Pierre Duhem)
  • Alla costruzione di questo sistema [la teoria del Grande Anno] contribuirono tutti i discepoli della filosofia ellenica – peripatetici, stoici, neoplatonici –; a questo sistema Abu Masar offrì l'omaggio degli Arabi; i rabbini più illustri, da Filone di Alessandria a Maimonide, l'avevano accettato. Per condannarlo e gettarlo a mare come una mostruosa superstizione, dovette venire il cristianesimo. (citato in Peter E. Hodgson, Scienza, origini cristiane, capitolo VII, in Dizionario Interdisciplinare di Scienza e Fede)
  • Ora queste due domande – Esiste una realtà materiale distinta dall'apparenza sensibile? e Qual è la natura della realtà? – non hanno la loro origine nel metodo sperimentale, che è conosciuto solo attraverso l'apparenza sensibile e non può scoprire nulla al di là di essa. La risoluzione di queste domande trascende i metodi utilizzati dalla fisica; è l'oggettto della metafisica.
    Pertanto, se lo scopo delle teorie fisiche è spiegare le leggi sperimentali, la fisica teorica non è una scienza autonoma; essa è subordinata alla metafisica. (da The Aim and Structure of Physical Theory, traduzione di Philip P. Wiener, Princeton University Press, 1991, p. 10. ISBN 069102524X)

Altri progetti[modifica]