Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

I Pirati dei Caraibi: La maledizione del forziere fantasma

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

La sedia su cui si siede Jack Sparrow nel villaggio dei cannibali

Titolo originale

Pirates of the Caribbean: Dead Man's Chest

Paese Usa
Anno 2006
Genere commedia, avventura, fantasy
Regia Gore Verbinski
Soggetto basato su '
Sceneggiatura Ted Elliott, Terry Rossio
Produttore Jerry Bruckheimer
Interpreti e personaggi

Pirati dei Caraibi: La maledizione del forziere fantasma, film statunitense del 2006 con Johnny Depp, regia di Gore Verbinski.

Frasi[modifica]

  • [La bottiglia di rum è vuota] Perché il rum finisce sempre? [Alzandosi in piedi e barcollando] Ecco perché! (Jack)
  • Elizabeth quest'abbigliamento non ti rende giustizia, o un bell'abito o niente e guarda un po', non ho abiti nella mia cabina! (Jack)
  • [Al Kraken] Ciao, bestiolina! (Jack)
  • [Dopo aver scoperto che il suo cuore è stato rubato] Dannato... Jack... Sparrooooooow! (Davy Jones)
  • Jack Sparrow è una razza in estinzione. Il mondo si restringe, gli spazi bianchi sulla mappa si riempiono. Jack si troverà un posto nel nuovo mondo o perirà. (Cutler Beckett)
  • Sono io il mare. (Davy Jones)
  • [A Will] Mastro Turner, siete libero di scendere a terra... la prossima volta che faremo porto! [Ridendo] (Davy Jones)
  • Ma dov'è la scimmia? Mi ci vuole un bersaglio. (Jack)
  • [A Sputafuoco Bill] E a che cosa devo il piacere delle tue pustole? (Jack)
  • [A Norrington] Tengo sempre per te, amico. (Jack)
  • [Con aria terrorizzata] Dov'è? Dov'è il tum-tum? (Jack)
  • Governatore Weatherby Swann, quanto tempo! (Cutler Beckett)
  • La lealtà non è più la moneta del regno. Temo che sia la moneta la moneta del regno. (Cutler Beckett)
  • [Dicendo ai Pelagostos che Will è un eunuco] Lamsese eunuchy [Imita un paio di forbici] snip-snip. (Jack)
  • C'è più che un forziere prezioso in quelle acque. (Beckett)
  • Temi la morte? Temi l'idea dell'oscuro abisso? Ogni tua azione scoperta, ogni tuo peccato, punito! Io ti posso offrire uno scampo!

(Davy Jones)

  • Il gatto è fuori dal sacco, signor Turner. E la prole ne assaggerà il morso per mano del nostromo o per mano vostra. (Davy Jones)
  • [spiegando al figlio perché lo ha voluto frustare lui stesso] Il nostromo si fa vanto di strappare la carne dalle ossa... a ogni sferzata. (Bill "Sputafuoco" Turner)
  • [A proposito del Kraken] Sta arrivando, Jack, spinta dalla fame insaziabile per l'uomo che porta... la macchia nera. (Sputafuoco Bill)
  • Tieni gli occhi piantati sull'orizzonte. (Will)
  • Senza Jack non partiamo [Arriva Jack, correndo inseguito dall'intera tribù dei Pelagostos] ...partiamo! (Will)
  • Oh! Mannaggia! (Jack)
  • [A Beckett] Considerate nei vostri calcoli che mi avete derubata della mia notte di nozze. (Elizabeth)
  • [A Davy Jones, mentre tiene in mano il suo vaso di terra] Ehi, faccia da seppia! Perso qualcosa, eh? Totanello... [Cade dalle scale della Perla Nera e riemerge col vaso intatto] Ce l'ho! Sei qui per negoziare, vero, viscidone? Guarda che ho! (cantilenando) Io ho un vaso di terra! Io ho un vaso di terra! Indovina dentro che c'è! (Jack)
  • Perché non si oda grido di gioia, e che con speranza non guardi più al cielo l'uomo, e maledetto sia questo giorno da noi, pronti a evocare... Il Kraken! (Davy Jones)
  • Complicazioni sono sopraggiunte! Ma superate! (Jack)
  • Che ha detto l'uccellaccio?!? (Jack)
  • Manda la sua adorata Perla a baciare i fondali! (Davy Jones)
  • Mmhh... ehi! Jack Sparrow che non sai quello che tu vuoi?!? O... forse lo sai... ma sei restio a rivendicarlo come tuo... (Tia Dalma)
  • [parlando con Davy Jones] Firmiamo col sangue? O meglio con l'inchiostro? (Jack)
  • Orsù, ditemi: che ne è stato della mia nave? (Barbossa)

Dialoghi[modifica]

  • Marty: È una chiave!
    Jack: No, molto di più, ma molto assai! Questo è il disegno di una chiave. Signori, le chiavi che fanno?
    Leech: Chiavi... aprono... si?
    Gibbs: E qualunque cosa apra questa all'interno c'è roba di valore, quindi ora noi partiamo per scoprire cosa apre questa chiave.
    Jack: [Prendendo fiato mentre formula mentalmente la risposta] No! Senza la chiave non apriamo quel che si apre con la chiave che lo apre, e a quale scopo scoprire qualcosa che rimarrebbe comunque chiuso, noi, non avendo, la suddetta chiave che invece lo aprirebbe avendola?!
    Gibbs: Quindi... Andiamo a cercare la chiave!
    Jack: Mai una cosa sensata tu, eh?!
  • Jack: Siamo in un sogno?
    Sputafuoco: No.
    Jack: Lo sapevo... Sennò c'era il rum!
  • Gibbs: Abbiamo una rotta?
    Jack: Filiamo! Terra!
    Gibbs: In quale porto?
    Jack: Non ho detto "porto" ho detto "terra"! Qualunque terra!
  • Jack: Signor Gibbs.
    Gibbs: Capitano?
    Jack: Ho deciso di risalire il fiume.
    Gibbs [evidentemente preoccupato] Ma è una decisione presa di sopravvento... impulsiva e... state già per ripensarci?
    Jack: No, è una decisione che non ammette repliche!
  • Jack [A Gibbs]: Bada alla barca.
    Gibbs [A Will]: Bada alla barca.
    Will [A Pintel]: Bada alla barca.
    Pintel [A Raggetti]: Bada alla barca.
    Ragetti [A Marty]: Bada alla barca.
    Marty [A Mr. Cotton]: Bada alla barca.
    Il pappagallo di Cotton [A Cotton]: Squawk, bada alla barca!
  • Jack: Niente paura gente, io e Tia Dalma, siamo vecchi amici, gemellini, tanto inseparabili siamo, eravamo, siamo stati, fummo.
    Gibbs: Ti copro le spalle.
    Jack: È il davanti che mi preoccupa...
  • Will: Quella è l'Olandese Volante?! Non sembra un granché.
    Jack: Neanche tu!
  • Jack: Qual è il tuo piano?
    Will: La raggiungo e la perlustro finché non trovo la tua dannata chiave.
    Jack: E se c'è l'equipaggio?
    Will: Farò strage di chiunque mi si pari davanti.
    Jack: Mi piace! Semplice, facile da ricordare!
  • Davy Jones: Tu non sei né morto né moribondo. Per quale motivo sei qui?
    Will: Jack Sparrow mi manda a saldare il suo debito.
    Davy Jones: [sbalordito] Per quale motivo sei qui?!
    Will: [stralunato] Jack Sparrow... mi manda a saldare il suo debito.
    Davy Jones: Ah... pensa un po'... sono molto tentato di accettare l'offerta.
  • Elizabeth: [travestita da uomo] Capitan Sparrow!
    Jack: Vuoi unirti alla ciurma ragazzo? Benvenuto a bordo!
    Elizabeth: Sono qui per trovare l'uomo che amo!
    Jack : Lusingatissimo, figliolo, ma il mio primo e vero amore è il mare!
    Elizabeth: [facendosi riconoscere] Parlo di William Turner, Capitan Sparrow!!
    Jack: Elizabeth?!? [a Gibbs] Nascondi il ruhm.
  • Elizabeth: Jack, so che Will è venuto da te... Dov'è?
    Jack: Cara, sono sconfortatissimo a dovertelo dire, ma... in seguito a una sfortunata e del tutto imprevedibile serie di circostanze che non hanno a che fare in alcun modo con me... il povero Will è stato precettato nella ciurma di Davy Jones.
  • Jack: Abbandonare la nave, nella barcaccia.
    Gibbs: Jack, la Perla?
    Jack: [Tristemente] È solo una nave, amico...
  • Davy Jones: Io non posso scendere a terra per quasi altri dieci anni.
    Ciurma: Vi fidate a mandarci da soli?
    Davy Jones: Mi fido di quello che vi attende se fallite!
  • Tia Dalma: Tu hai la mano del destino sopra di te, William Turner.
    Will: Mi conosci?
    Tia Dalma: E tu vuoi conoscere me?
    Jack: Lasciamo le conoscenze, siamo venuti in cerca di aiuto e non ce ne andremo senza. Credevo di conoscerti!
    Tia Dalma: Non bene quanto avrei sperato.
  • Will: Io sfido Davy Jones!
    Davy Jones: [La ciurma ammutolisce, Jones smette di suonare l'organo e si presenta sul ponte] Accettato!
  • Will: Coraggio, uomini! Serviamo tutti per manovrare la Perla Nera.
    Leech: Veramente tutti siamo anche troppi, ne bastano sei o sette... Ooooodio!
    Will: [Urlando, ai suoi] Correre!
  • Jack: [A Norrington, in uno stato di estrema miseria] Come ti sei ridotto! Che ci fai qui?
    Norrington: Mi hai ingaggiato. Che posso farci se i tuoi standard sono bassi?
    Jack: E tu puzzi!
  • Ciurma: [A proposito dei superstiti della nave attaccata dal Kraken] E i sopravvissuti?
    Davy Jones: Non ci sono sopravvissuti! [La ciurma uccide i superstiti]
  • Will: Tu vuoi che io te la trovi?.
    Jack: No... Tu vuoi che tu te la trovi... perché trovando questa ti ritroveresti inconcertabilmente a trovare e/o localizzare il ritrovamento, trovando così maniera di salvare la tua bella o... come... si chiama... Comprendi?
    Will: Questo servirà a salvare Elizabeth?.
    Jack: Dimmi quanto ne sai di Davy Jones...
    Will: Non molto...
    Jack: Sì! Questa salverà Elizabeth...
  • Tia Dalma: [A Jack, Will, Gibbs, Pintel, Ragetti e Marty] Conoscete Davy Jones, sì? Un lupo di mare, un gran marinaio... finché..non è incappato in ciò che fa tribolare gli uomini..
    Will: Cos'è che ci fa tribolare?
    Tia Dalma: Che può essere?
    Gibbs: Il mare!
    Ragetti: Le somme?
    Pintel: La dicotomia tra il bene ed il male? [Gli altri lo guardano male]
    Jack: Una donna!
    Tia Dalma: Una donna! Si è innamorato...
    Gibbs: No, no, no, no..io so che è del mare che si era innamorato...
    Tia Dalma: Stessa storia, diverse versioni e sono vere tutte! sì, parliamo di una donna, volubile, e crudele, e indomabile come il mare... lui non ha mai smesso di amarla, ma il dolore patito era troppo per poter vivere, ma non abbastanza per poter morire...
    Will: Insomma, esattamente cosa ha messo in quel forziere?
    Tia Dalma: Il suo cuore..
    Pintel: Letteralmente o figurativamente?
    Ragetti: [A Pintel, in tono di rimprovero] Nessuno può mettere il proprio cuore in un forziere! [Guardando preoccupato Tia Dalma] Lui sì??
    Tia Dalma: Non valeva la pena di provare le fugaci, piccole gioie della vita e così... si cavò il cuore dal petto, lo serrò in un forziere, che nascose al resto del mondo... la chiave la tiene sempre stretta a sè!
  • Jack: [A Elizabeth ] Il mio enorme intuito sulla natura femminile mi informa che tu sei turbata.
    Elizabeth: [Malinconicamente] Potevo essere sposata a quest'ora..sono pronta per sposarmi.. [Jack le offre il rum e lei beve]
    Jack: Vedi... ehem... sì... io sono il capitano di una nave, e come capitano di una nave a tutti gli effetti potrei... maritarti... proprio qui... su questo ponte... anche... ora!
    Elizabeth: [Con una smorfia, capendo l'allusione si alza in piedi] No grazie..
    Jack: Perché no? Siamo talmente ugual tu ed io, io e tu... noi!
    Elizabeth: Oh... uguali meno che per il senso dell'onore, e della decenza, e della moralità... [Guardandolo con una smorfia ]...e per tacere dell'igene... [Jack si odora le ascelle]
    Jack: Bazzecole..prima o poi verrai dalla mia parte, lo so...
    Elizabeth: Sembri molto sicuro...
    Jack: Una parola gioia..curiosità! Tu agogni la libertà, tu agogni fare quello che vuoi fare perché vuoi farlo, provare ad agire egoisticamente... solo per vedere com'è... un giorno non sarai più capace di resistere..
    Elizabeth: Perché non ti funziona la bussola?
    Jack: La mia bussola è perfetta..
    Elizabeth: Perché itu sei buono..e arriverà un momento in cui avrai modo di dimostrarlo, facendo la cosa giusta..
    Jack: Adoro quei momenti, gli faccio "ciao" e li lascio passare..
    Elizabeth: So che avrai modo di fare qualcosa di molto coraggioso... e quel giorno farai una scoperta: che sei un brav'uomo...
    Jack: Ho tutte le prove del contrario...
    Elizabeth: No io ho fiducia in te... vuoi sapere perché?
    Jack. Tu dimmelo, carina..
    Elizabeth: Curiosità. Vorrai provare, l'occasione di essere ammirato, con tutto quel che ne consegue... non potrai più resistere..e allora vorrai sapere... quale gusto ha...
    Jack: [Girandosi verso di lei e avvicinandosi alle sue labbra per baciarla] Io voglio già sapere quale gusto ha...
    Elizabeth: Ma, visto che sei un brav'uomo non mi metteresti mai in una posizione che potrebbe compromettere il mio onore... [Quando ormai Jack sta per baciarla vede comparire sulla sua mano la Macchia Nera: il kraken sta tornando e la paura blocca Jack, che non bacia Elizabeth] Sono fiera di te Jack!
  • Davy Jones: [A Jack, materializzandosi sulla sua nave] Tu hai un debito da pagare. Sei stato capitano della Perla Nera per tredici anni..questo era il nostro patto!
    Jack: Tecnicamente sono stato capitano per due anni e poi mi si sono ammutinati contro...
    Davy Jones: Quindi un mediocre capitano, ma capitano, ciò nondimeno..non ti sei presentato agli altri per tanti anni come Capitan Jack Sparrow?
    Jack: Ce l'hai il mio pagamento, un'anima per la tua nave, è là che ti aspetta!
    Davy Jones: Le anime non sono tutte uguali..
    Jack: Ah-ah! Accettata la mia proposta in linea di principio si passa a discutere sul prezzo!
    Davy Jones: Prezzo?
    Jack: Quante anime vuoi contro la mia, quanto valgo?
    Davy Jones: [Dopo aver pensato a lungo] Cento anime entro... tre giorni!
    Jack: Sei un angelo amico! Mandami il ragazzo che comincio subito!
    Davy Jones: Tengo io il ragazzo..sarà una specie di caparra..ti rimangono solo 99 anime ora... ahahahaha!
    Jack: Hai conosciuto, no, Will Turner... è nobile, eroico..splendido soprano... vale per quattro..facciamo tre e mezzo! [Conoscendo il passato di Devy Jones, suo punto debole] E non ti ho nemmeno detto che è innamorato... di una ragazza. Si devono sposare... è promesso! Dividere lui da lei e lei da lui sarebbe crudele solo meno che lasciare che si uniscano nel santo matrimonio... sì?
    Davy Jones: [Ignorandolo a fatica] Tengo io il ragazzo... altre 99 anime! Ma io mi chiedo, Sparrow... reggerai questo fardello? Puoi condannare un uomo innocente, un amico, a un'esistenza di schiavitù in tuo nome mentre tu vaghi libero?
    Jack: ...sì, tranquillamente! Firmiamo col sangue..o meglio..inchiostro?
    Davy Jones: [Afferrando la mano di Jack con un tentacolo e lasciando una sostanza appiccicosa che elimina la Macchia Nera] Tre giorni! [Va via]
    Jack: Ah... signor Gibbs... ho un'insolata sensazione di sudicio..
    Gibbs: E come intendete mietere queste 99 anime in tre giorni?
    Jack: Fortuna che ha sorvolato sulle condizioni in cui esse si devono trovare..
    Gibbs: Ah... Tortuga?
    Jack: [Pulendosi la mano sporca sul petto di Gibbs] Tortuga!
  • Davy Jones: [guardando il Kraken distruggere la Perla Nera, con a bordo Jack] Jack Sparrow: il nostro debito è saldato!
    Palifico: Il capitano affonda con la sua nave.
    Maccus: E così neanche Jack Sparrow può battere il Diavolo!
    Davy Jones: [A un pirata della sua ciurma] Apri il forziere. Apri il forziere devo vederlo! [Il forziere viene aperto, ma il cuore non è al suo interno. La ciurma rimane stupita] Dannato... Jack... Sparrooooooooooooow!
  • Gibbs: E qual è la tua storia? [lui e Jack stanno ingaggiando la ciurma per Davy Jones]
    Norrington: La mia storia, è esattamente la tua stessa storia, solo un capitolo indietro. Ho inseguito un uomo per i sette mari. [Jack si volta] Dargli la caccia mi è costato il mio equipaggio, il mio incarico, la mia vita...
    Gibbs: [sbalordito] Commodoro?!?
    Norrington: No, non più Commodoro, non ci senti? Vi ho quasi catturato a Tripoli. Vi avrei presi, non fosse stato per quell'uragano.
    Gibbs: Oh Dio, non avrete tentato di attraversarlo?
    Norrington: Allora mi prendi nella ciurma o no? Non mi hai detto dove andate... [butta all'aria il tavolo di Gibbs] IN UN BEL POSTO? ALLORA, SONO DEGNO DI SERVIRE SOTTO CAPITAN JACK SPARROW? [punta la pistola contro Jack] O devo ucciderti ora?
    Jack: [cerca di nascondersi] Ingaggiato!
    Norrington: [con un sorriso ironico] Desolato, le vecchie abitudini restano.

Altri progetti[modifica]

Pirati dei Caraibi
La maledizione della prima luna · La maledizione del forziere fantasma · Ai confini del mondo · Oltre i confini del mare