Robin Williams

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Statuetta dell'Oscar
Premi Oscar vinti:
Will Hunting - Genio ribelle
  • Miglior attore non protagonista (1997)
Robin Williams durante un'esibizione per le truppe USA in Iraq; la frase in arabo sulla maglietta (ﺃ ﺣب نيويورﻙ, "Uḥibbu Nyūyūrk") significa "Io amo New York"

Robin McLaurin Williams (1951 – vivente), attore e comico statunitense.

Citazioni di Robin Williams[modifica]

  • Avevo notato che c'era qualcosa nell'aria perché durante le riprese dell'ultima scena, quella in cui i ragazzi salgono sui banchi per salutare il professore, uno dei camionisti della troupe, uno pieno di tatuaggi, persino sulle palpebre, si era messo a piangere come un vitello. L'attimo fuggente è un film che tocca dentro. Parla della passione, della creatività, di tutte quelle cose alle quali la gente aspira ma che raramente riesce a realizzare.[1]
  • Il cricket è baseball al valium.[2]
  • La cocaina è il modo che usa Dio per dire che tu stai facendo troppi soldi.[3]
  • Se riesci a ricordarti gli anni Sessanta è perché non c'eri.[4]
  • Se riesci a ricordare gli anni Sessanta vuol dire che non li hai vissuti veramente.[5]
  • Trovo strana quest'abitudine della stampa americana – che è anche degli Studios – di classificare gli attori per categorie a seconda del loro valore commerciale. Mi fa venire in mente il mercato degli schiavi: "Quanto vale questo schiavo? Lavatelo e portatelo nella mia tenda!".[6]

Citazioni su Robin Willams[modifica]

  • [Riferito al film Patch Adams] Williams, per fare me, e anche in modo contestabile, ha guadagnato 21 milioni di dollari. Se fosse stato un po' più simile al vero me, quei soldi li avrebbe donati all'ospedale che tentiamo di costruire da 40 anni. Da lui non sono arrivati neanche 10 dollari. (Patch Adams)

Note[modifica]

  1. Dall'intervista di David Grieco, L'uomo che prese in giro Kissinger. Ecco Robin Williams, l'unico attore americano che può stare al fianco di Benigni, l'Unità, 17 giugno 2002, p. 22.
  2. Citato in Marco Pastonesi e Giorgio Terruzzi, Palla lunga e pedalare, Dalai Editore, 1992, p. 67. ISBN 88-8598-826-2.
  3. Da Live at the Met, 1986.
  4. Alludendo agli effetti sulla memoria delle sostanze stupefacenti. Citato in Andrew Weil e Winifred Rosen, Dal cioccolato alla morfina. Tutto quello che dovete sapere sulle sostanze che alterano la mente, traduzione di Fabio Bernabei, Arcana, Roma, 2007, p. 146.
  5. Citato in Charles Shaar Murray, Jimi Hendrix: una chitarra per il secolo (Grosstown Traffic: Jim Hendrix and post-war pop), traduzione di Massimo Cotto, Giangiacomo Feltrinelli Editore, Milano 1992. ISBN 88-07-07025-1
  6. Citato in Dizionario degli attori: Gli attori del nostro tempo.

Bibliografia[modifica]

  • Dizionario degli attori: Gli attori del nostro tempo, a cura di Gabriele Rifilato, Rai-Eri, 2005, Roma. ISBN 8839712895

Film[modifica]

Altri progetti[modifica]