Ruby Mildred Ayres

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Ruby Mildred Ayres (1883 – 1955), scrittrice e sceneggiatrice inglese.

Un marito scapolo[modifica]

Incipit[modifica]

Essa lo aveva sempre adorato. Fin da quando venne in casa (un bel ragazzo alto per la sua età) e cominciò ad imporle la sua volontà e a dominarla, Maria Celeste lo aveva sempre considerato l'essere più meraviglioso del mondo. Fin da allora lo aveva servito di tutto punto ed era stata volontariamente la sua umile schiava. Non aveva neppure osato di protestare quando, dopo un insolito impeto di eloquenza, durante il quale gli aveva confidato che l'avere un fratello era la cosa più deliziosa che si potesse dare, si era sentita rispondere quasi brutalmente da Cristoforo che diceva delle grandi sciocchezze e che in ogni modo le sorelle erano molto seccanti. Poi Cristoforo l'aveva guardata con una specie di disprezzo, soggiungendo:
– Tra l'altre cose, noi non siamo neppure fratello e sorella veri! -

Citazioni[modifica]

  • Il matrimonio guasta quasi tutte le amicizie fra uomini. (p. 419)
  • «Vedo il mare nella vostra mano e di nuovo nel futuro vedo molta acqua. Tornerà ancora nella vostra vita e porterà nel suo seno gravi dolori e molte lacrime.» (p. 272)
  • «Avete cominciato con dei sogni. Ahimè, molti sogni, che a uno a uno vi hanno abbandonata. Ma ritorneranno. Un po' di pazienza e ritorneranno; non più sogni, ma realtà.» (p. 272)