Rudolf Arnheim

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Il famoso settimanale culturale tedesco «Die Weltbühne» con il quale ha collaborato Rudolf Arnheim

Rudolf Arnheim (1904 – 2007), scrittore e psicologo tedesco.

Entropia e Arte[modifica]

Incipit[modifica]

Qualunque cosa la mente umana si trovi a dover comprendere, l'ordine ne è una indispensabile condizione. Disposizioni quali la planimetria di una città o di un edificio, un insieme di utensili, un'esposizione di mercanzia, la manifestazione verbale di fatti o di idee, ovvero quali un dipinto o un brano musicale, sono disposizioni dette tutte ordinate quando sia possibile a chi le osservi o le ascolti coglierne la struttura generale ed anche il diramarsi di essa da una certa articolazione di dettaglio. L'ordine consente di concentrar l'attenzione su quanto assomiglia a quanto è, invece, dissimile; su quanto vicendevolmente si corrisponde o è, invece, segregato in sé. Quando non s'include nulla di superfluo né si tralascia nulla di indispensabile, si è in grado di intendere l'interrelazione fra il tutto e le sue parti, e la gerarchia di valori in base alla quale determinati elementi strutturali sono dominanti per importanza e peso, altri subordinati.

Citazioni[modifica]

  • La tendenza dell'uomo verso l'ordine, della quale l'arte non è che una delle manifestazioni, deriva da una consimile tendenza universale presente in tutto il mondo organico, e trova pure un parallelo, anzi forse un'origine, nella tendenza verso lo stato di struttura più semplice, presente nei sistemi fisici.

Bibliografia[modifica]

  • Rudolf Arnheim, Entropia e Arte, traduzione di Renato Pedio, Einaudi 1974.

Altri progetti[modifica]