Scherno

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sullo scherno e sulla derisione.

  • C'è un'età in cui la derisione si trasforma e perde ingenuità per acquisire il carattere della violenza. (Mina)
  • Ciò che hai fatto ti viene ricompensato con derisioni, | (i tuoi risparmi, sapere, preghiere, se non ti vengono ricompensati con derisioni, in che modo ti vengono ricompensati?) || Le derisioni non sono te, | sotto quelle, entro quelle, confusamente io t'intravedo. (Walt Whitman)
  • Come sei vigliacco! Chiunque si avvicini a una ragazza rischia di essere deriso: questa è la posta. Su, Harry, rischia dunque e alla peggio lasciati deridere. (Herman Hesse)
  • Passiamo metà della vita a deridere ciò in cui altri credono, e l'altra metà a credere in ciò che altri deridono. (Stefano Benni)
  • Si può deridere a ragione chi non vale nulla e pronuncia vane minacce. (Fedro)

Proverbi italiani[modifica]

  • Chi altrui schernisce, merita scherno.
  • Chi ammonisce lo schernitore, si tira addosso i suoi scherni.
  • Dallo scherno nessuno può schermírsi.
  • Gli scherni stan dietro alla porta; chi li fa, se li porta.
  • L'infelice non s'ha a schernire.
  • Lo scherno è il lampo dell'invidia.
  • Lo scherno è il lampo della calunnia.
  • Lo scherno è più amaro del danno.
  • Lo scherno si paga con lo scherno.
  • Lo scherno spezza il cuore.
  • Lode non meritata è scherno.
  • Meglio perdere un frizzo che un amico.
  • Prima di trovar a ridire all'altrui camicia, bisogna rammendare la propria.
  • Schernir non è scherzare.
  • Scherno e danno si appaiano.
  • Si fa presto a schernire una cosa, ma bisogna saper far meglio.
  • Spesso lo schernitore rimane schernito.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903