Senilità

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Un gatto di vent'anni

Citazioni sulla senilità, la vecchiaia e gli anziani.

Citazioni[modifica]

  • A chi mi rinfacciava di essere vecchio: "Vecchio è colui che Dio ha abbandonato". (Girolamo Cardano)
  • Ai vecchi tutto è troppo. (Mario Luzi)
  • Chi è giovane non pensa mai a invecchiare. (John Steinbeck)
  • Ci si ricorda della vecchiaia soltanto quando ci tocca personalmente con le sue ali fragili e bianche. Ci troviamo in quella solitudine che prima abbiamo procurato. (Luca Goldoni)
  • Dignità del vecchio è la sua canizie: e la vecchiaia è corona al suo capo, se accompagnata a bontà. (Niccolò Tommaseo)
  • Ecco che cos'è la vecchiaia: si pensa tutto il contrario che in gioventù. Chi combina i guai maggiori a questo mondo? I vecchi, sempre preoccupati di quello che accadrà su questa terra quando loro non ci saranno più. E sono loro che provocano le guerre, perché la guerra è l'unica cosa che riesce ancora ad animarli un po'. (Io ti salverò)
  • Esperienza: la somma di quelle conoscenze che ci permettono di cambiare gli errori della gioventù con quelli della vecchiaia. (Ambrose Bierce)
  • Forse alla vecchiaia si accompagna quel sentimento di sazietà che assale i passeggeri di un traghetto, al momento dello sbarco, dopo una lunga e turbolenta traversata, quando sulla scaletta per scendere a terra incrociano gli sguardi smaniosi di salire e ancora tutti da riempire dei nuovi passeggeri e per nessuna ragione al mondo vorrebbero trovarsi al loro posto? (Maria Pace Ottieri)
  • Forse la vecchiaia prende tutti alla sprovvista. Non si esauriscono le passioni, ma le forze. (Il'ja Grigor'evič Ėrenburg)
  • Gli anziani hanno un'opinione su tutto, e nella vita non esitano più prima di agire. (Anna Frank)
  • Gli anziani sono bambini che crescono all'indietro. (Romano Battaglia)
  • Hai mai conosciuto quegli uomini che in vecchiaia scoprono il sesso e la religione? Diventano ansiosi, ardenti, instancabili. (Mario Vargas Llosa)
  • I vecchi subiscon le ingiurie degli anni, | non sanno distinguere il vero dai sogni. | I vecchi non sanno, nel loro pensiero, | distinguer nei sogni il falso dal vero. (Francesco Guccini)
  • Il privilegio di diventare vecchi, significa che non si è morti giovani. (Kim Basinger)
  • Il vecchio vive di ricordi e per i ricordi, ma la sua memoria si affievolisce di giorno in giorno. Il tempo della memoria procede all'inverso di quello reale: tanto più vivi i ricordi che affiorano nella reminiscenza quanto più lontani nel tempo degli eventi. Ma sai anche che ciò che è rimasto, o sei riuscito a scavare in quel pozzo senza fondo, non è che un'infinitesima parte della storia della tua vita. (Norberto Bobbio)
  • Invecchiando, io rivelo il mio carattere, non la mia morte. [...] Per il bene dell'umanità, bisognerebbe proibire la chirurgia cosmetica e considerare il lifting un crimine contro l'umanità. (James Hillman)
  • Invecchiare è come scontare una pena crescente per un crimine che non si è commesso. (Anthony Powell)
  • Invecchiare serenamente, circondati dall'affetto di grandi e piccini non è impossibile: guardate Babbo Natale. (Rat-Man)
  • L'albero secco e marcio non ha diritto di star dove sta: esso ruba luce e aria alla giovane vita, che sorge e matura per un mondo nuovo. (Friedrich Hölderlin)
  • L'età avanzata è pensosa, composta, rivolta alla stabilità: con poco sforzo giunge alla pace interiore, sia per l'impossibilità di agire altrimenti sia per verecondia. (Aśvaghoṣa)
  • La donna non è vecchia finché ispira dell'amore. (Alphonse Karr)
  • La faccia è il primo segno da cui prende le mosse l'etica di una società. [...] La faccia della persona matura è un atto di verità, mentre la maschera dietro cui si nasconde un volto trattato con la chirurgia è una falsificazione che lascia trasparire l'insicurezza di chi non ha il coraggio di esporsi alla vista con la propria faccia. Preferire una velina a una persona matura significa preferire l'anonimato di un corpo a un corpo formato da un carattere, che nell'età matura appare nella sua unicità, facendoci finalmente conoscere quel che davvero una persona è nella sua specifica unicità. [...] finisce per dar corda a quel mito della giovinezza che visualizza la vecchiaia come anticamera della morte. (Umberto Galimberti)
  • "La gioventù, in fondo, è più solitaria della vecchiaia." Questa massima, che ho letto in qualche libro, mi è rimasta in mente e l'ho trovata vera. (Anna Frank)
  • La medicina non può far molto per i mali che si accompagnano alla senescenza. Non può guarire le malattie cardiovascolari, la maggior parte dei tumori, l'artrite, la sclerosi multipla o la cirrosi avanzata. Qualcuno dei malanni di cui soffrono gli anziani può essere talvolta alleviato. Di massima, le cure dei vecchi che comportano un intervento professionale non soltanto aggravano le loro sofferenze ma, se l'intervento riesce, le protraggono. Sorprende quindi la quantità delle risorse che si spendono per curare la vecchiaia. (Ivan Illich)
  • La vecchiaia degli uomini celebri sia inviolata e sicura. (Tito Livio, attribuita a Tiberio Sempronio Gracco)
  • La vecchiaia è bella. Peccato che duri poco. (Gianni Brera)
  • La vecchiaia è sempre insonne, come se, da quanto più tempo un uomo è legato alla vita, tanto meno abbia alcunché da spartire con cose che somiglino alla morte. (Herman Melville)
  • La vecchiaia ha i suoi momenti belli. (Albert Einstein)
  • La vecchiaia non è altro che la mancanza di reazione. (Franco Berrino)
  • La vecchiaia, specialmente quella che ha conosciuto tutti gli onori, possiede un'autorità che vale ben più di tutti i piaceri della giovinezza. (Marco Tullio Cicerone)
  • La vecchiaia stessa è una malattia. (Publio Terenzio Afro)
  • Lo studio è la miglior previdenza per la vecchiaia. (Aristotele)
  • Nessuno è tanto vecchio da non credere di poter vivere ancora un anno. (Marco Tullio Cicerone)
  • Niente più frustrazioni | non sono più un innamorato | niente più umiliazioni | solo un saluto mormorato | «Signora, addio». | La gioventù non fa per me, chiedo perdono | Matusalemme è ormai il mio santo patrono | non son mai stato meglio di così. | Oh, meno male che non sono più giovane! (Gigi)
  • [Ultraottantenne] Non è stanco perché ha camminato o altro, ma stanco per il carico degli anni. Com'è giusta la parola «carico», perché la sua stanchezza è quella di chi ha portato dei pesi. Ecco perché si dice «il peso degli anni». È anche una stanchezza mentale? Certo anche quella. Gli sfuggono nomi di amici che lui ben conosce, molti di loro sono morti, la sua memoria si aggira ormai in un cimitero. (Raffaele La Capria)
  • Non tutti i mali | Vecchiezza ha eco: che restando in calma | Dalle procelle de gli affetti il core, | Se gli occhi foschi son, chiara è la mente, | E se vacilla il pie', fermo è 'l consiglio. (Scipione Maffei)
  • Non vorrei mai diventare un uomo anziano. Per me, essere vecchi significa avere quindici anni in più di quelli che si hanno in realtà. (Bernard Baruch)
  • O Tempo divoratore, e tu, invidiosa Vecchiaia, voi tutto distruggete e a poco a poco consumate ogni cosa facendola morire, rosa dai denti dell'età, di morte lenta. (Publio Ovidio Nasone)
  • Penso che bisognerebbe andarsene tutti a ottant'anni. Per legge. (Dino Risi)
  • Per gli anziani la solitudine è una prigione a cielo aperto. (Giorgio Panariello)
  • Quand'è che si è vecchi? Quando non ci si piace più e il pensiero di piacere a qualcuno, tu che non ti piaci più, ti riempie di sgomento, e di orrore, per te e l'improvvida creatura, segnata dai fulminanti traumi della sua indecifrabile crescita sentimentale [...]. (Aldo Busi)
  • Quand'ero giovane erano i vecchi i miei maestri. | [...] Andavo a scuola dai vecchi per imparare il passato. || Ora che sono vecchio ho per maestri i giovani. | Quel che non può modellarsi dev'essere infranto o piegato. | Lezioni mi torturano che riaprono antiche suture. | Vado a scuola dai giovani per imparare il futuro. (Robert Frost)
  • Quand'ero piccolo amavo i vecchi, poi a un'età giovanile, non so, frequentavo i vecchi e non i giovani. Perché dai vecchi io apprendevo la saggezza, apprendevo e stavo a sentire quello che mi dicevano. E in quell'epoca i vecchi erano più altruisti. Mi ricordo un particolare: non vedevo l'ora di diventare vecchio. (Eduardo De Filippo)
  • Quando invecchiamo, Dio fa in modo che la nostra vista s'indebolisca così che guardandoci allo specchio possiamo dire: "Non sono cambiata affatto". (Helen Hayes)
  • Quanto più un uomo invecchia, tanto più si riavvicina alla fanciullezza, finché lascia questo mondo in tutto come un bambino al di là del tedio della vita e al di là del senso della morte. (Erasmo da Rotterdam)
  • Sapeva leggere. Fu la scoperta più importante di tutta la sua vita. Sapeva leggere. Possedeva l'antidoto contro il terribile veleno della vecchiaia. (Luis Sepùlveda)
  • Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe. (Erasmo da Rotterdam)
  • Si dice che i vecchi sono stanchi e aspettano quel momento. Io credo che non si è stanchi mai di vivere, forse la stanchezza proviene solo da una sterminata malinconia. (Luca Goldoni)
  • Si ha sempre da imparare quando si ascoltano e si considerano senza pregiudizio le vedute degli anziani, soprattutto partendo dalla loro esperienza. (Edith Stein)
  • Si invecchia soltanto quando non siamo più capaci di avere un ideale. (Romano Battaglia)
  • Siamo vecchi. Ma la magia di noi ottantenni è che viviamo senza avere davanti lo spettro della morte. E non si creda che siamo qui per togliere spazio ai giovani. Perché i giovani hanno bisogno di guardare in faccia qualcuno che crede in loro non solo a parole. Io sono uno di quelli. (Antonio Mazzi)
  • Sono un VECCHIO, e lo dico perché mi sono profondamente antipatiche le parole che ghettizzano le categorie, siano esse parole come ANZIANO, turista, neri bianchi o gialli, anni orsono capii che si entrava in questo brutto periodo quando qualcuno mi chiese se io fossi sportivo, e quando risposi affermativamente elencando gli sport che praticavo, mi rispose: «ma no, voglio solo sapere se segui le partite di calcio in televisione», e quello fu l'inizio della fine: i viaggiatori si estinsero con la nascita dei turisti; i vecchi con gli anziani. (Alessandro Ruspoli, 9º principe di Cerveteri)
  • Un segno che siete veramente invecchiato: le ragazze vi dimostrano una confidenza e una sicurezza offensive, sono con voi familiari e perfino naturali. (Alphonse Karr)
  • Vecchiaia: è quel momento della vita in cui si chiude un occhio sui vizi che ci si può ancora concedere e si scagliano fulmini su quelli che non si è più in grado di commettere. (Ambrose Bierce)
  • Vecchio non significa sordo. (NCIS - Unità anticrimine)

Lev Tolstoj[modifica]

  • Com'è bella, com'è meravigliosa la vecchiaia! Non ci sono più desideri, né passioni, né la minima agitazione, né vanità!
  • Il progresso morale dell'umanità lo si deve ai vecchi. I vecchi diventano migliori e più saggi, trasmettono la loro esperienza alle nuove generazioni. Senza di loro l'umanità rimarrebbe stazionaria.
  • Non solo gli uomini, ma anche gli animali nella vecchiaia diventano più buoni.

Walt Whitman[modifica]

  • Gioventù, ampia, lussureggiante, amorosa - gioventù piena di grazia, di vigore e di fascino, | lo sai che la Vecchiaia può succedere a te con grazia uguale, vigore e fascino uguale?
  • In te veggo l'estuario che si dilata e dispiega maestoso, a misura che sfocia nel gran mare.
  • Vecchiaia calma, distesa, ampliata dalla superba vastità universa, | vecchiaia che libera scorre sotto la dolce, incombente libertà della morte.

Proverbi[modifica]

Italiani[modifica]

  • «La vecchiaia ha la precedenza», disse la recluta al veterano quando si trattò di dar l'assalto.
  • «La vecchiaia vuol essere onorata disse il frate» ed afferrò la bottiglia del vino più vecchio.
  • Al vecchio non manca mai di raccontare né al sol né al focolare.
  • Chi è vecchio e non lo crede, al saltar della fossa se n'avvede.
  • Chi ingrassa la vecchiaia, gode due gioventù.
  • Chi non segue virtù in giovinezza, fuggire il vizio non potrà in vecchiezza.
  • Chi vuol mietere in vecchiaia, semini in gioventù.
  • Ciò che impari da giovane non dimentichi da vecchio.
  • Dio e vecchi si devono onorare.
  • È bello invecchiare dove si onorano i vecchi.
  • È gran saviezza risparmiar per la vecchiezza.
  • Fa torto al vecchio chi lo piglià per la barba.
  • Gente vecchia vuol rispetto.
  • I vecchi stanno male senza calore.
  • Il vecchio che si cura, cent'anni dura.
  • Il vecchio è avaro perché sa ciò che costa il denaro.
  • Il vecchio rimbambisce, il giovane impazzisce.
  • Il vecchio vuole tre C: comodità, caldo, carezze.
  • La vecchiaia avanza insieme ai malanni.
  • La vecchiaia è da ognun desiderata, quando s'acquista viene disprezzata.
  • La vecchiaia è una malattia di cui bisogna morire.
  • La vecchiaia ha per compagna l'esperienza.
  • La vecchiaia sta male senza fuoco.
  • La vecchiezza è una seconda fanciullezza.
  • Nella vecchiaia la vita pesa e la morte spaventa.
  • Non c'è cosa peggiore che in vecchie membra pizzicor d'amore.
  • Ognuno ha la vecchiaia che si prepara in gioventù.
  • Quando il vecchio non vuol bere, nell'altro mondo vallo a vedere.
  • Quando il vecchio piglia moglie, la campana suona a morto.
  • Quando la barba fa bianchino, lascia la donna e tieniti il vino.
  • Quando la carne diventa frusta, anche l'anima s'aggiusta.
  • Quando non si può più, si ritorna al buon Gesù.
  • Se giaci sulle rose da giovane, giacerai sulle spine da vecchio.
  • Sposo giovane: corna e croce; sposo vecchio: catarro e tosse.
  • Tre cose cerca il vecchio per tenersi su: buon letto, buon vino e buon fuoco.
  • Tre cose entrano in casa senza chiamarle: vecchiaia, debiti e morte.
  • Tutto cala in vecchiezza, fuorché avarizia, prudenza e saviezza.
  • Uomo vecchio, ogni dì malanno nuovo.
  • Val più l'ombra di un vecchio, che la presenza d'un giovane.
  • Vecchio che non indovina, non vale una sardina.
  • Vecchio è chi muore.
  • Vecchio in amore, inverno in fiore.
  • Vecchio innamorato, pazzo spacciato.
  • Vorrebbe il vecchio ringiovanire, ma ciò che gli riesce è rimbambire.

Napoletani[modifica]

  • E viécchie lle próre 'o cupiérchio.

Toscani[modifica]

  • Consiglio di vecchio non rompe mai la testa.
  • Conversazione in giovinezza, fraternità in vecchiezza.
  • Val più un vecchio in un canto che un giovane in un campo.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]