Shining

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Shining

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

L'aspetto dell'Overlook Hotel

Titolo originale The Shining
Paese USA, Regno Unito
Anno 1980
Genere horror
Regia Stanley Kubrick
Soggetto Stephen King (romanzo)
Sceneggiatura Stanley Kubrick,
Diane Johnson
Attori
Doppiatori italiani
Note

Shining, film statunitense del 1980 con Jack Nicholson, regia di Stanley Kubrick.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Ciao, Danny. Vieni a giocare con noi? Vieni a giocare con noi, Danny? Per sempre... per sempre... per sempre. (Le gemelle Grady)
  • È il senso del dovere che ci frega, amico mio. Il senso del dovere, ci frega. Volevo dire che io le mani addosso non gliele ho mai messe, non l'ho toccato. Io quella sua dolce testolina santa non la toccherei nemmeno con un dito. Io lo amo quel mio figlietto di puttana, ahah! Io farei qualsiasi cosa per lui, qualsiasi fottuta cosa per lui. Ma quella... stronza... lo so che fino a quando vivrò farà tutto il possibile affinché io non dimentichi! Io gli ho fatto male una volta, ok?! Ma è stato un incidente, senza nessuna intenzione. Non l'ho fatto mica apposta... ma può succedere a tutti, è stato tre maledetti anni fa!!! Quello stronzino aveva buttato a terra tutti i miei fogli di carta, allora io gli ho preso un braccio, l'ho tirato via! È stata una mancata coordinazione muscolare, nient'altro, capisci? Soltanto qualche chilogrammo di energia in più per secondo... per secondo! (Jack Torrance) [a Lloyd]
  • Il mattino ha l'oro in bocca.[1]
All work and no play makes Jack a dull boy.[2]
  • Ma ci hai mai pensato alle mie responsabilità, eh?! Ci hai mai pensato per un secondo, un momento a quante fottute responsabilità ho sulle mie spalle?! Hai mai pensato solo per un secondo da quando siamo qui alle mie responsabilità verso la direzione?! Non ti sei ancora resa conto che io ho accettato di occuparmi dell'Overlook Hotel fino al primo maggio?!?! Non te ne sbatte niente a te, vero?! I proprietari mi hanno messo in mano l'albergo e che hanno fiducia in me e che io ho sottoscritto una lettera, un impegno, ho un contratto col quale ho accettato di prendermi questa responsabilità!! ma tu ce l'hai una vaga idea di cosa sia un principio etico e morale, ce l'hai?! E tu ce l'hai solo una vaga idea di cosa sarebbe il mio futuro se non ce la faccio a mantenere gli impegni che ho preso?! Ci hai mai pensato tu?! Rispondi!!! (Jack Torrance)
  • Tesoro, luce della mia vita. Non ti farò niente. Solo che devi lasciarmi finire la frase. Ho detto che non ti farò niente. Soltanto quella testa te la spacco in due! Quella tua testolina te la faccio a pezzi! (Jack Torrance)
  • Wendy? Sono a casa, amore! Su, vieni fuori. Dove ti nascondi? (Jack Torrance)
  • Cappuccetto rosso? Cappuccetto rosso? Su, apri la porta. Su, apri! Non hai sentito il mio toc, toc, toc? Allora vuoi che soffi? Vuoi che faccio puff? Allora devo aprirla io la porta? [...] Sono il lupo cattivo![3] (Jack Torrance)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Stuart Ullman: In effetti, come lavoro non è pesante. L'unica cosa è che si può sentire un forte senso di isolamento durante l'inverno.
    Jack Torrance: Be', se può farle piacere è quello che stavo cercando: un po' di isolamento. Perché... perché sono lì lì per partorire un romanzo e quindi cinque mesi di pace sono proprio quello che ci vuole.
    Stuart Ullman: Mh, sono contento, Jack. Mi preoccupavo perché per molte persone l'isolamento e la solitudine, a volte, possono rappresentare un problema.
    Jack Torrance: Non per me.
  • Jack Torrance: Wendy... forse è bene che tu sappia che quando vieni da queste parti mi interrompi, mi fai perdere la concentrazione, mi distrai, capisci?! E mi ci vuole un casino di tempo prima che io riesca ritrovare il filo!! Sono chiaro?!
    Wendy Torrance: Sì...
    Jack Torrance: Bene. Mettiamo una regola nuova: quando io sto qua e mi senti battere a macchina... o non mi senti battere a macchina, qualsiasi cazzo tu mi senti fare qui, quando mi trovo qui vuol dire sempre che sto lavorando! Allora fammi il porco piacere di non venire!!! Tu che ne dici, ci riesci a farlo?!
    Wendy Torrance: Sì...
    Jack Torrance: Brava! Allora vedi di iniziare da adesso, levati dai coglioni, eh?
  • Wendy Torrance: Ti scongiuro, ti chiedo solo cinque minuti per pensare!
    Jack Torrance: Tu hai avuto tempo tutta la tua porca vita per pensarci sopra! A cosa vuoi che ti servano altri cinque minuti ora?!

Citazioni su Shining[modifica]

  • Ci sono cose che mi piacciono moltissimo e cose che non mi piacciono per nulla. Penso che i problemi principali riguardino la sceneggiatura e non la recitazione o la regia. Ci sono evidenti lacune nella sceneggiatura, momenti in cui Kubrick e Diane Johnson sembra che non abbiano pensato a sufficienza oppure che abbiano pensato troppo. Ho l'impressione che fosse intenzione cosciente di Kubrick quella di trascendere il genere. (Stephen King)
  • Ci sono parti che mi sono piaciute e parti invece che non mi sono piaciute affatto. Pari e patta insomma. Kubrick ha dichiarato di aver voluto fare un film dell'orrore ma non credo che sapesse esattamente cos'è un film dell'orrore. Quello che viene fuori alla fine è una semplice tragedia famigliare. (Stephen King)
  • Io penso che il film sia ottimo ma allo stesso tempo mi sembrava lecito volere di più. Capita che Kubrick tratti il soggetto qua e là in modo piuttosto lezioso. [...] È l'errore di base di Shining; si tratta di un film fatto da una persona che pensa troppo. [...] Shining è più una storia di fantasmi sul modello edoardiano piuttosto che un film dell'orrore così come lo si pensa ai giorni nostri. [...] Shining dal mio punto di vista non è un film che faccia paura. (Stephen King)
  • Mi sembra di avere definito una volta Shining come una bellissima automobile senza motore. Un film di classe in piena regola. Magnifico da vedere, potrei guardarmelo tutti i giorni, ma il problema è che Kubrick aveva intenzione di fare un film dell'orrore. E la mia impressione è che abbia cercato di farlo senza avere nessuna conoscenza del genere. (Stephen King)
  • Regia fredda, Jack Nicholson che gigioneggia, Shelley Duvall che sa solo urlare. (Stephen King)
  • Shining di Kubrick è un film eccezionale tratto da un romanzo di Stephen King non altrettanto bello. Dentro il libro però c'era un'idea incredibile, quella di una famiglia impossibilitata a muoversi e di un albergo che trasmette il male. King guardava più al sovrannaturale. Kubrick invece si concentrò soprattutto sugli uomini. (Niccolò Ammaniti)

Note[modifica]

  1. È la frase ripetuta da Jack Torrance nella versione italiana; per ogni localizzazione del film Kubrick stesso ha scelto un proverbio diverso e tipico del paese. Ad esempio, nella versione spagnola è "Per quanto tu ti alzi all'alba non sarà mai troppo presto", in quella tedesca "Non rimandare a domani quello che puoi fare oggi".
  2. Ovvero "Tanto lavoro e niente divertimento rendono Jack un ragazzo noioso". Si tratta dell'unica frase (non presente nel libro di Stephen King) ripetuta ossessivamente da Jack Torrance nel suo romanzo. In originale, è un antico proverbio inglese, apparso per la prima volta in James Howell, Proverbs in English, Italian, French and Spanish del 1659. Vedi anche voce in Wikipedia: All work and no play makes Jack a dull boy.
  3. La citazione fa riferimento alle fiabe popolari europee Cappuccetto Rosso e I tre porcellini, in particolare al personaggio ricorrente del lupo cattivo. L'ultima frase non era presente nella sceneggiatura, ma venne improvvisata da Jack Nicholson. In lingua originale, la battuta è "Here's Johnny!", un riferimento alla frase con cui Ed McMahon introdusse Johnny Carson al Tonight Show dal 1962 al 1992; è al 68° posto nella lista delle cento migliori citazioni cinematografiche di sempre tratte da film statunitensi, stilata nel 2005 dall'American Film Institute.

Altri progetti[modifica]