Simón Bolívar

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Simon Bolivar

Simón Bolívar, nome completo Simón José Antonio de la Santísima Trinidad Bolívar Palacios Ponte y Blanco (1783 – 1830), generale, rivoluzionario e patriota venezuelano.

  • Quelli che hanno servito la rivoluzione hanno arato il mare.  Priva di fonte Priva di fonte
  • Se non fosse morta la mia buona sposa, io non avrei fatto il mio secondo viaggio in Europa e non mi sarebbero venute tutte le idee che durante esso mi sono venute. La sua morte mi mise sulla via della politica e mi fece seguire il carro di Marte invece dell'aratro di Cerere. (citato in Girolamo Arnaldi, Bolivar, in Non tutto ma di tutto, ERI – Edizioni Rai Radiotelevisione Italiana, Torino 1964)
  • Teniamo presente che il nostro popolo non è né europeo né nord-americano; anziché un'emanazione dell'Europa, esso è un misto di Africa e di America, perché la Spagna stessa cessa di essere Europa per il suo sangue africano, le sue istituzioni e il suo carattere. È impossibile determinare esattamente a quale famiglia umana apparteniamo. La maggior parte degli indigeni è stata annientata, gli europei si sono mescolati con gli americani e gli africani, e questi con gli indiani e gli europei. Nati tutti dal seno di una stessa Madre, i nostri padri, diversi per origine e per sangue, sono stranieri gli uni agli altri e tutti differiscono visibilmente per il colore della pelle. Tale diversità comporta una conseguenza della massima importanza.
    I cittadini del Venezuela godono tutti, grazie alla Costituzione, interprete della Natura, di una perfetta eguaglianza politica. (s.d., vol. III, p. 682; citato in Losurdo 2005, p. 148-9)

Citazioni su Simón Bolívar[modifica]

  • L'atmosfera di attesa e di rinnovamento che egli respirò soprattutto in Italia, segnarono nel suo animo e nella sua fantasia un'impronta indelebile. A Roma, sull'Aventino, il Bolivar giurò solennemente di dedicare tutte le proprie energie alla liberazione del Venezuela. (Girolamo Arnaldi)
  • Le sue idee sul governo della cosa pubblica, ispirate, come si è detto al pensiero europeo, e soprattutto francese, del secolo XVIII, si rivelarono inadatte a risolvere i problemi delle giovani repubbliche sudamericane. Cominciava così quella continua oscillazione fra anarchia ed autoritarismo, in cui si esprime a tutt'oggi il destino storico di tali paesi. (Girolamo Arnaldi)

Bibliografia[modifica]

  • Simón Bolívar, Obras completar, a cura di Vivente Lecuna, 3 voll., Minísterio de Educación nacional de los Estados Unidos de Venezuela, Caracas, s.d.
  • Domenico Losurdo, Controstoria del liberalismo, Laterza, 2005.

Altri progetti[modifica]