Sorgente

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sulla sorgente.

  • Dal nero fitto si alzarono zirli d'insetti invisibili, fremiti cadenzati, uguali, vita delle erbe folte. Intorno al bacino della fonte rimase un tenue chiarore, spiovente da tre vivide stelle affacciate tra le chiome nere degli abeti. (Giuseppe Fanciulli)
  • Gli abeti nel dolce tepore trasudano resina; e si diffonde la fragranza di quel respiro, lontano: sola di nuovo canta la fonte, nell'infinita pace meridiana. (Giuseppe Fanciulli)
  • Più ancora mi piace la coppa, il macigno, | la felce che pende, il muschio che beve, | la via tutta aperta nell'aria, alla luce, | pel giro più grande, che ora mi aspetta. | Gorgoglia, gorgoglia, sciaguatta, sciaguatta... (Giuseppe Fanciulli)
  • Rise la sorgente nel profondo gorgòglio: e anche più dolce fu la sua voce. (Giuseppe Fanciulli)
  • Scendo dai ghiacci, | dai ghiacci distesi nel sole. | Scivolava a goccia a goccia | dai massi gelidi, | raccolta in breve onda verde, | sottile m'immersi nella terra buia. (Giuseppe Fanciulli)
  • Toccato ho le piante, le forme animali | di tempi che furono: felci e ciclamini, | vermi e nautìli di secoli morti, | durissima pietra. (Giuseppe Fanciulli)

Altri progetti[modifica]