The Blues Brothers

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

The Blues Brothers

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale The Blues Brothers
Paese USA
Anno 1980
Genere musicale, commedia, azione
Regia John Landis
Soggetto John Landis, Dan Aykroyd
Sceneggiatura John Landis, Dan Aykroyd
Attori

The Blues Brothers, film statunitense del 1980 con John Belushi e Dan Aykroyd, regia di John Landis.

Tagline
Sono in missione per conto di Dio... e nessuno può fermarli![1]

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Un orologio digitale Timex, rotto. Un profilattico non usato. Uno usato. Un paio di scarpe nere. Una giacca di un abito nero. Un paio di pantaloni di un abito nero. Un cappello, nero. Un paio di occhiali neri. 23 dollari e 12 cents. Firma qua. [Jake traccia una X] (Ufficiale del carcere, rivolto a Jake mentre gli riconsegna i suoi averi)
  • Ah! Un pensiero molto carino! Il giorno che io esco di prigione il mio unico fratello mi viene a prendere con una macchina della polizia. (Jake, rivolto ad Elwood appena uscito dalla prigione il quale ha comprato una macchina della Polizia ad un'asta.)
  • Io non li accetterò mai i vostri sporchi soldi rubati! (Pinguina)
  • Ragazzi! Quando imparerete a non dire le parolacce alle suore? (Curtis)
  • Curtis, non mi va di stare a sentire un predicatore del cavolo che mi parla dell'inferno e del paradiso. (Jake)
  • Voglio... voglio raccontarvi cosa mi è capitato. Al mio risveglio stamattina, ho udito uno strano rumore. Al mio risveglio stamattina, ho udito uno strano rumore. Sapete che cos'era? È uno scampanellio, di migliaia di anime perdute. E sto parlando delle anime di donne e di uomini che sono dipartiti da questa vita. Dove sono le anime perdute e tormentate che vagano invisibili sulla terra, cercando la luce divina che ormai non troveranno, perché ormai è troppo tardi, troppo tardi si! Troppo tardi perché possano vedere di nuovo la luce che un tempo hanno scelto di non seguire! Fratelli, io vi dico, non vi perdete quando arriva la vostra ora, perché il giorno del Signore arriva come un ladro nella notte. Eeeeee... Amen! (Cleophus James durante il suo sermone)
  • Sì! Sì! Gesù Cristo ha compiuto il miracolo! Ho visto la luce! (Jake)
  • Siamo in missione per conto di Dio. (Elwood Blues)[2]
  • Almeno cerca di non essere così negativo. Perché non mi incoraggi... con una critica costruttiva? (Elwood, rivolto a Jake durante la fuga in macchina nel supermercato)
  • Sono quasi le 9. Dobbiamo andare al lavoro. (Elwood, subito dopo essere usciti dalle macerie dell' hotel esploso)
  • Io li odio i nazisti dell'Illinois. (Jake riferendosi al Partito Socialista Americano dei Bianchi)
  • Nostra Signora della Santa Accelerazione non ci abbandonare ora! (Elwood)
  • Solo per stasera, alle ore 20, i favolosi Blues Brothers! Alla Sala Grande del Palace Hotel! Lago Wazzapamani! Alle ore 20, i favolosi Blues Brothers Show Band and Review! (Elwood)
  • Sono 126 miglia[3] per Chicago. Abbiamo il serbatoio pieno, mezzo pacchetto di sigarette, è buio, e portiamo tutt'e due gli occhiali da sole. (Elwood) [Rivolto a Jake]
  • Il ricorso alla violenza anche non necessaria per l'arresto dei Blues Brothers è ammesso e approvato. (Comunicato dalla Sala Operativa della Polizia)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Jake: La Cady ! Dov'è la Cady ?
    Elwood: La che ?
    Jake: La cadillac che avevamo una volta, la Bluesmobile !
    Elwood: L'ho cambiata...
    Jake: Hai cambiato la Bluesmobile con questa ?!
    Elwood: No, con un microfono.
    Jake: Con un microfono ?! .. Va bene, hai fatto bene.
  • Jake: Be', va forte questa macchina...
    Elwood: Ti credo, è della polizia... Motore truccato, sospensioni rinforzate, paraurti antistrappo, gomme antiscoppio e cristalli antiproiettile. E non c'è neanche bisogno dell'antifurto perché ho collegato tutti i contatti con la sirena. Allora, che ne dici, è la nuova Bluesmobile o no?
    Jake [accendendosi una sigaretta con un accendino, dopo che poco prima aveva buttato l'accendisigari dell'auto dal finestrino]: Rimettici l'accendino.
  • Jake: Che ci facciamo qui?
    Elwood: Hai promesso di venire dalla pinguina il giorno che uscivi.
    Jake: Sì? Be', le ho detto una bugia.
    Elwood: Non si dicono le bugie alle monache. Dobbiamo salire su a trovare la pinguina.
    Jake: No, manco scannato. [Prima di andare in visita all'orfanotrofio dove sono cresciuti]
  • Elwood: [la polizia li ha fermati e gli ha sequestrato la patente] Ma dico io! Sono sei mesi che non mi fermano! Scommetto che quelli hanno il C.E.P.I.C.S..
    Jake: Cepix?
    Elwood: Controllo Elettronico Patenti e Infrazioni Codice Stradale.
  • Jake: Prima scambi la nostra cadillac con un microfono, poi mi dici un sacco di bugie sulla banda e adesso mi fai tornare dritto dritto in galera.
    Elwood: No, non ci prenderanno, siamo in missione per conto di Dio.
  • Mrs. Tarantino: Loro sono della polizia?
    Elwood: No, signora. Musicisti.
    Mrs. Tarantino [li segue chiamandoli mentre se ne stanno andando]: Né, signori. Signori! Musicisti!
  • Mrs. Murphy: Desiderate ragazzi?
    Elwood: Avete del pane bianco?
    Mrs. Murphy: Si.
    Elwood: Io prendo il pane bianco tostato, per favore.
    Mrs. Murphy: Ci vuoi burro e marmellata sopra al toast tesoro?
    Elwood: No signora, liscio.
    Jake: Avete del pollo fritto?
    Mrs. Murphy: Il pollo fritto più buono dell'Illinois.
    Jake: Mi porti quattro polli fritti e una Coca.
    Mrs. Murphy: Petti di pollo o cosce di pollo?
    Jake: Quattro polli fritti e una Coca.
    Elwood: E del pane bianco tostato, liscio.
    Mrs. Murphy: Ci vuoi qualcosa da bere col pane?
    Elwood: No signora.
    Jake: Una Coca.
    Mrs. Murphy: Arriva subito. [si sposta in cucina] Ah, Matt. Di là ci sono due tizi vestiti da impresari delle pompe funebri.
    Matt "Guitar" Murphy: Da che cosa?
    Mrs. Murphy: Devono essere sbirri della CIA o roba del genere.
    Matt "Guitar" Murphy: Che cos'hanno ordinato?
    Mrs. Murphy: Quello alto vuole... pane bianco tostato liscio con niente sopra.
    Matt "Guitar" Murphy: Elwood.
    Mrs. Murphy: E quell'altro ha ordinato la bellezza di quattro polli fritti, figurati, e una coca.
    Matt "Guitar" Murphy: E Jake, Cristo, i Blues Brothers!
  • Jake: Ah! Ti prego, non ucciderci! Ti prego, ti prego, non ucciderci! Lo sai che ti amo, baby! Non ti volevo lasciare! Non è stata colpa mia!
    Ex-fidanzata di Jake: Che bugiardo schifoso! Credi di riuscire a cavartela così? Dopo avermi tradito?
    Jake: Non ti ho tradito. Dico sul serio. Ero... rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C'era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C'è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio! [Rivolto alla ex-ragazza che lo minaccia con un fucile d'assalto M16]
  • Elwood: Oh, no!
    Jake: Che cos'è? La nebbia?
    Elwood: No, è il motore. È partito un pistone.
    Jake: Poi torna?
    Elwood: No.

Citazioni su The Blues Brothers[modifica]

  • Se volete sapere da dove vengono le battute di Rat-Man, guardatevi il film The Blues Brothers. Non il sequel, che lì il regista si è bevuto il cervello. Il primo, mitico film. Capirete tante cose sul mio modo di fare umorismo. (Leo Ortolani)

Note[modifica]

  1. Dalla copertina del DVD.
  2. Ripetuta 4 volte nel film, con una variante: Siamo in missione per conto del Signore.
  3. In originale, la battuta recita: It's 106 miles to Chicago... L'incongruenza è probabilmente dovuta ad esigenze di doppiaggio.

Altri progetti[modifica]

Blues Brothers di John Landis
The Blues Brothers · Blues Brothers - Il mito continua