The O.C. (seconda stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

1leftarrow.pngVoce principale: The O.C..

The O.C., seconda stagione.

Episodio 20,O.C Confidential

Episodio 1, Distanti[modifica]

  • [Sandy e Kirsten in cucina, durante i lavori. Kirsten lo ignora]
    Sandy: C'è un po' di caffè? [Kirsten gli porge il bollitore vuoto] Grazie. Giuro che non vedo l'ora di andare in tribunale, ho l'udienza preliminare di un'avvincente causa in cui il padrone di uno yacht contesta a un altro padrone di yacht di violare il rispetto della quiete pubblica nella riserva marina di Crystal Cope. [Kirsten lo ignora] Burro scotch asino il puzzle lampada grosso topo stetoscopio.
    Kirsten: So che stai facendo quel giochetto in cui credi che non ti ascolti e cominci a dire parole a casaccio per controllare se è vero.
    Sandy: Ah, allora ascoltavi!
    Kirsten: No.
  • [Kirsten tenta di convincere Seth a tornare a casa]
    Kirsten: Seth Ezechiel!
    Seth: Guarda che minacciarmi con il mio secondo nome non migliora i rapporti!
  • [Summer arriva a casa Cohen con una scatola con i ricordi di Seth]
    Summer: Sono qui per dimenticare Seth.
    Kirsten: In che modo?
    Summer: Vede, la mia terapista dice che la cosa migliore per voltare pagina è liberarmi in fretta di tutti i ricordi materiali di Seth. Devo togliere di mezzo la sua roba.
    Kirsten: Ho capito, certo.
    Summer: È fermamente convinta che questa è l'unica via per farmi vibrare di nuovo ad alte frequenze.
  • [Ryan riceve una chiamata di Theresa mentre è a casa di Luke, con Seth]
    Ryan: Pronto.
    Theresa: Sono io.
    Ryan: Ciao. Che succede?
    Theresa: Sono stata dal dottore, per il controllo periodico. E non ha trovato il battito fetale. Ho perso il bambino, Ryan. Dicono che succede nei primi mesi di gravidanza.
    Ryan: Ok. Torno subito. Prendo il primo volo che trovo e...arrivo subito.
    Theresa: No.
    Ryan: Perché?
    Theresa: È inutile. Insomma, questo è un segno del destino. Almeno io la vedo così. Ryan tu non stai bene con me, non è la vita che volevi. Ti sei trasferito qui soltanto per il bambino, e adesso il bambino non c'è più.
    Ryan: Non vuoi che torni a casa?
    Theresa: Non è questa casa tua.
  • Ryan: Toglimi una curiosità. Come sei arrivato a Portland col catamarano?
    Seth: Ok, siediti ragazzo mio. È stato un viaggio lungo e difficile, e sinceramente non ho intenzione di nascondere i dettagli...
    Ryan: Troppo buono!
    Seth: ...a un amico! Prima di tutto...ho fatto rotta su Catalina, poi sono arrivato a Santa Barbara. A Santa Barbara ho finito le merendine...e me la sono fatta sotto! Ho venduto la barca e ho preso un pullman per Portland.
    Ryan: Un pullman...?
    Seth: Sì, ma ti assicuro che non è stato uno scherzo. Hai mai fatto un viaggio del genere? Non è per deboli di cuore!
    Ryan: Non ci posso credere che hai preso un pullman!
    Seth: Ma quando lo raccontiamo a scuola, sarebbe meglio inventarci una storia più roccambolesca.
    Ryan: No no no, il pulllman affascina, in fondo!

Episodio 2, Come eravamo[modifica]

  • [Parlando di Summer e delle sue minacce a Seth per via della sua fuga da Newport]
    Ryan: È storia vecchia, l'avrà dimenticata!
    Seth: Perdonami, dimenticata?
    Ryan: Archiviata è meglio?
    Seth: Archiviata dici? Perché? Magari perché per lei non conto più niente?
    Ryan: Ci ragionerò su in silenzio, per conto mio.
  • [Seth, Summer, Ryan e Marissa si rivedono per la prima volta]
    Seth: La miseria...
    Summer: La miseria...
    Ryan: La miseria...
    Marissa: La miseria!
  • [Parlando di Zack]
    È fin troppo chiaro che è la versione stereotipata, affascinante, spavalda, atletica, decisamente antinevrotica, protestante e serena di me. (Seth)
  • Hailey: Vuoi farmi sbronzare?
    Jimmy: No, mi piacerebbe prolungare l'ultima sbronza!
  • [Marissa urla al giardiniere di spostare il suo furgoncino]
    Summer: Non trattarlo così, hai visto che fisico?
    Marissa: Da giardiniere.
    Summer: Beh, digli che può bloccarmi la macchina quando vuole!
  • Ryan: Dunque...ho sentito che hai una storia nuova.
    Summer: Aspetta, aspetta! Dove l'hai sentito?
    Ryan: Non l'hai detto tu a Seth?
    Summer: Sì, per farlo crepare di invidia! Con Zach ci esco e basta, non c'è nessuna storia anche perché sinceramente non voglio avere ragazzi fissi, l'ultimo m'è fuggito in barca a vela!
  • Sandy: Perché non vieni a cena da noi. Non cucinerò promesso, però...se Kirsten vuole fartela pagare potrebbe cucinare lei!
    Caleb: Non voglio disturbarvi!
    Kirsten: La cena la ordino.
  • [Seth si sta arrampicando sul bancone degli hot-dog]
    Summer: Cohen! Che diavolo fai?
    Seth: ...niente! Perché?
    Summer: Ti diverte cavalcare il bancone degli hot-dog?!
    Seth: Abbastanza. È già un bella fortuna che non sia un carretto, d'altronde lo sai che adoro salire sui banconi per te, fa poca differenze che siano degli hot-dog o di un bar...
    Summer: No! No!
    Seth: Perché Summer Roberts...
    Summer: Non azzardarti, Cohen!
    Seth: ...io ti amo da morire!
    Zach: Che hai detto?!
    Seth: Ehi, chi si vede!
    Summer: Non farci caso, è schizzato perso. Legge una valanga di fumetti!
    Zach: Se è per questo anch'io...
    Summer: Ma va?!
  • [La macchina di Summer e Zach quasi investe Seth]
    Summer: Cohen! Come stai? Sei tutto intero?
    Seth: Sì, ha frenato... [Lei lo colpisce]
    Summer: Deficiente! Ma come ti è saltato in testa?! Non sei un eroe dei tuoi fumetti, potevi restarci secco!
  • Kirsten: La scuola?
    Seth: Alla grande, non ci torno più.
    Sandy: Ah, musica per le orecchie di un genitore!
    Seth: Lo so! Ryan ha mollato Marissa, di nuovo.
    Ryan: Summer ha mollato Seth, di nuovo.
    Seth: Senza Zach il club farà schifo, di nuovo.

Episodio 3, La solitudine[modifica]

  • Seth: Hai notato il mio nuovo look? Il taglio di capelli.
    Ryan: Hai letto il giornale? Tuo nonno è nei guai fin sopra i capelli.
    Seth: Sì, lo so, stavolta non ha scampo. I barbieri dell'Oregon sono peggio dei macellai, sembro sproporzionato. Questo specchio fa schifo!
    Ryan: Caleb a tutta pagina, prigione...
    Seth: Già visto. C'ero anch'io nella foto e m'hanno tagliato... Sarà per i capelli.
    Ryan: Ti vedo davvero sconvolto!
    Seth: Non è così grave, ricresceranno...
    Ryan: Parlo di Caleb...
  • Ryan: Confessalo che ti ci vuoi rimettere.
    Seth: No, non è vero sono cambiato Ryan, sul serio! Mondo, arriva il nuovo Seth Cohen!
    Ryan: Da quando parli di te in terza persona?
    Seth: Mh, ti piace il nuovo taglio di Seth?
  • [Ryan si gira e getta il caffè addosso a Lindsay]
    Ryan: Scusami che disastro!
    Lindsay: Fortuna che era freddo. [Ryan prende dei tovaglioli e mentre si gira le da una gomitata sul naso]
    Ryan: Aspetta...scusa!! Mi dispiace...stai bene?
    Lindasy: Stavo meglio prima...dovrò farmi una rinoplastica tanto visto che qui i nasi sono tutti rifatti! [Ryan ride] Lascia stare davvero, non fa niente...è meglio che gli assorbenti li prendo io!
    Ryan: Ah...
    Lindsay: Grazie...
    Ryan: Posso fare qualcosa? Per te?
    Lindasy: Vediamo potresti cercare di slogarmi una spalla o magari spaccarmi un sopracciglio! Da queste parti trattate così tutti i nuovo studenti o è il mio giorno fortunato?
    Ryan: Ti posso offrire un caffè o magari...
    Lindsay: No, no, no, per carità, basta così! Mi è bastato e avanzato quello che mi hai rovesciato addosso!
  • Julie: Caleb! Appena ho letto la notizia mi sono sciacquata di dosso l'impacco di alghe marine e sono tornata di corsa!
    Sandy: Hai avuto un pensiero gentile!
    Julie: [A Caleb] Un weekend termale al Montage era quello che mi serviva per riordinare le idee, cerca di capire. So che non c'ero nel momento del bisogno...ma tu non sei stato affatto onesto con me!
    Kirsten: Vi lasciamo soli!
    Sandy: Io mi stavo divertendo...
  • [Ryan per passare le ha dato una borsata in testa]
    Lindasy: Ma perché te la prendi tanto con me?!
    Ryan: Giuro che non lo faccio a posta!
    Lindsay: Che diavolo t'ho fatto?
    Ryan: È stato un incidente!
    Lindsay: Tre di fila sono un attentato...quattro vista la figura degli assorbenti!
    Ryan: Senti ti ho già chiesto scusa, non so cos'altro dire!
    Lindsay: Niente! Non abbiamo nessun motivo per parlare quindi...
    Ryan: È un peccato, mi faceva piacere conoscerti!
    Lindsay: Beh, a me no!
    Ryan: Battuta ironica!
    Lindsay: La mia no!
  • Seth: In realtà i biglietti sono un regalo per lei e il suo raga...il suo...ragazzo amico suo. Le voglio dimostrare che non sono un egoista e che so pensare agli altri!
    Alex: Ah, carino. Patetico ma carino!
    Seth: Lo so...è un binomio che coniugo spesso!
  • [Marissa è sulla barca di Jimmy e passa a prenderla la madre]
    Julie: Ciao Marissa, sei pronta?
    Marissa: Vado a prendere la mia roba. Si torna nel lager!
  • [Parlando di Seth e Summer ma anche di loro]
    Ryan: Tu come li vedi? Amanti nati sotto una cattiva stella?
    Marissa: O condannati ad essere amici?
    Ryan: Messi insieme dal destino...
    Marissa: O troppo diversi l'uno dall'altra per costruire qualcosa.
    Ryan: Il tempo ce lo dirà!
    Marissa: Ottima osservazione.
  • [Seth parla dei suoi guai all'infinito con Ryan]
    Ryan: Scusami Seth, so che sei incartato e mi piacerebbe rianalizzare la serata al microscopio per la trentesima volta, però è tardi.
    Seth: Perché?
    Ryan: Devo rivedere il compito di fisica con una compagna.
    Seth: Di sabato?!? Le tue arie da secchione erano divertenti all'inizio ma se esageri diventano stucchevoli!
    Ryan: Devo andare davvero!
    Seth: Non esiste, devo parlarti di me almeno per altre 5 ore!
    Ryan: Ma non eri cambiato?
    Seth: Quello era il nuovo Seth Cohen, ma mi sono stufato. Quello stile classico ha ripreso il sopravvento!
    Ryan: Resisti, torno presto! [Seth si butta sul letto con evidente autocommiserazione]
  • Sandy: Quindi da lunedì siamo ufficialmente disoccupati!
    Kirsten: Non me lo ricordare!
    Sandy: Pensaci...perennemente in accappatoio, costume da bagno e calzini.
    Kirsten: Accidenti è un'idea davvero...
    Sandy: Liberatoria?
    Kirsten: Terrificante!
    Sandy: Allora vi i calzini, a piedi nudi, amore, a piedi nudi!
  • [Seth entra per la prima volta in camera di Marissa]
    Marissa: Come sei entrato?
    Seth: Volevo arrivare a una finestra arrampicandomi per la grondaia, però il cameriere mi ha aperto.
  • [Seth e Marissa su una panchina al molo, mentre Summer presenta Zack al padre e Ryan studia con Lindsay] Se qualcuno mi avesse detto un anno fa che io e te saremmo state le due persone più sole di NewPort non gli avrei mai creduto...almeno per quanto riguarda te. (Seth)

Episodio 4, Una nuova era[modifica]

  • Seth: Zack e Summer stanno ufficialmente insieme, devo trovarmi una ragazza al volo.
    Ryan: Che fai, te la cerchi per ripicca?
    Seth: Anche per altri motivi...che non mi vengono in mente.
  • [La famiglia Cohen è riunita in cucina e Seth ha in mano un annuario]
    Seth: Indovina un po', mi sono anche trovato la ragazza!
    Kirsten: Qui in cucina?
    Ryan: No, nella nuova era Seth cerca le ragazze nell'annuario.
  • [Lindsay becca Seth e Ryan che cercano ragazze in cortile]
    Com'è che funziona? C'è un criterio di classifica o le ragazze vengono giudicate solo per i loro meriti, e per meriti intendo tette e/o sedere? (Lindsay)
  • Lindsay: Mi stai fissando!
    Ryan: Vero, scusa...ehm...senti...magari un ragazzo ce l'hai già quindi sarebbe anche inutile chiedertelo ma...
    Lindsay: Veramente no...insomma, sono sola, nessun ragazzo...
    Ryan: Davvero?
    Lindsay: Sì, non sottolinearlo!
  • [Ryan ha trovato una ragazza per Seth]
    Seth: Le darò buca. Ma se tu verrai insieme a me si può fare!
    Ryan: Levatelo dalla testa, di farti da autista non se ne parla!
    Seth: No, ti trovo una ragazza.
    Ryan: Sull'elenco telefonico?
    Seth: Dai!
    Alex: Seth, cesso intasato nel bagno dei maschi, provvedi.
    Seth: Non vedo l'ora...
    Alex: [A Ryan] Ciao...
    Ryan: Ciao. [Ryan si gira per guardarla] Non esiste!
    Seth: Evvai!
    Ryan: No!
    Seth: Mitico!
    Ryan: Un corno! E poi figurati se uscirebbe con me.
    Seth: Ma scherzi? Tatuata girl e polsiera boy, la coppia irregolare che lascerà senza fiato il mondo! Davvero, siete come Sid e Nancy, Curt e Courtney, 50Cent e...la signora Cent!
    Ryan: Io non voglio uscire con nessuno!
  • [Cerca di convincere Alex a fare un'uscita a quattro]
    Seth: Ryan è uno che devi conoscere! Giuro è un anticonformista convinto, odia le passeggiate al tramonto, pesta chi gli sta antipatico e non sorride mai!
    Alex: È così che tu mi vedi?
    Seth: Sì, tu sorridi di più però!
  • [Ryan vede Summer avvicinarsi]
    Ryan: Non dirle dell'appuntamento.
    Seth: Figurati, sarò discreto.
    Summer: Cohen. Ciao Ryan!
    Seth: Ho un appuntamento!
  • [Durante il conerto dei Killers al Bait Shop]
    Seth: Visto i Killers?! Fantastici, eh?!
    Lindsay: Interessante come osservazione, da quando hanno iniziato l'hai esternata almeno otto volte!
    Seth: Ma dai?!
    [Accanto a loro]
    Alex: Ti piace la musica dal vivo?
    Ryan: Mica tanto...e a te?
    Alex: Sì, è la mia passione.
  • [Seth e Alex, rimasti soli a Bait Shop dopo il concerto dei Killers]
    Seth: Ti va di andare a prendere un gelato al molo?
    Alex: Un gelato per finire la serata?! ...hai davvero otto anni! [sorride]
    Seth: ...e tre quarti!

Episodio 5, Pugni e baci[modifica]

  • Ryan: È che ogni volta che andiamo a una festa...
    Seth: Combiniamo un disastro?
    Ryan: Bravo!
    Seth: Di solito è colpa tua! Ma sta volta potrebbe toccare a me.
    Ryan: Non ti ci vedo a scatenare una rissa.
    Seth: E io non ti ci vedo a farti spaventare da una ragazza.
  • [Seth e Alex parlano del loro primo bacio e lei dice che non significava niente]
    Seth: Non vorrai dirmi che baci chiunque incontri?
    [Alex bacia l'uomo delle consegne]
    Alex: Grazie Homer, ci vediamo giovedì!
    Homer: Prego.
    Seth: Te la fai con l'uomo delle consegne?
    Alex: No, un bacio non conta! Vero Mandy?
    [Alex bacia una ragazza che lavora al Bait Shop]
    Mandy: Vero!
  • [Marissa è carica di pacchi]
    Seth: Come va? Ti serve una mano?
    Marissa: Grazie!
    [Seth prende uno dei pacchi di Marissa e lo dà a Ryan]
    Seth: Figurati! Ryan, fai il gentiluomo, io ho lezione!
  • [Sono tutti e quattro in macchina e stanno andando al ballo della scuola]
    Ryan: Sembra quasi un tuffo nel passato è?
    Seth: Incredibile, ci presentiamo in gruppo ma in realtà siamo soli! Dovrebbero darci il premio per i più sfigati di NewPort Beach!
    Summer: Tranquillo ti spetta già di diritto!
    Seth: Oh...perdonami, dov'è Zach? S'è nascosto nel bagagliaio? Zach? Zachary?
    Summer: Almeno lui non si mette a baciare due persone davanti a me!
    Marissa: Dai, chi è stato?
    Summer: La ragazza di Seth! Oh, perdonami anche tu, ti ha piantato!
    Marissa: Ha baciato due ragazzi davanti ai tuoi occhi?
    Ryan: Un ragazzo e una ragazza!
    Summer: Ma va?
    Seth: Grazie, sei un amico!
    Summer: Ha baciato una ragazza e non sei venuto a raccontarmelo?
    Seth: Sai...un vero gentiluomo non racconta le effusioni della sua ragazza con...un ragazzo e una ragazza!
    Marissa: È davvero un tuffo nel passato...
  • [Dopo aver trovato Seth e Summer che ballano un lento]
    Zack: Siete una di quelle coppie che anche se scoppiano alla fine rimangono sempre insieme. Come Johnny e Chucky, come Luke e Leila...
    Seth: Luke e Leila erano fratelli però...
    Zach: E chi se ne frega! Che la forza sia con voi! [Se ne va arrabbiato]

Episodio 6, Il giorno della festa[modifica]

  • [A Summer e Marissa]
    Aspettate un momento. Summer, Marissa, nel nome di Gesù Cristo, di Giuda Maccabeo e Cohen ho il grande onore di invitarvi a casa mia e [A Marissa] dillo anche a tuo padre, ma [A Summer] al tuo eviterei perché mi atterrisce e gli sto antipatico, per dare vita al super evento che io definisco Chrismukkah! (Seth)
  • Seth: M'è venuta una fame da lupi con tutti questi preparativi!
    Ryan: Ti succhia linfa vitale?
    Seth: Attento...niente ironia, uomo di poca fede. Rispetta chi una fede ce l'ha...anche se mista! Sta volta il Chrismukkah raggiungerà il cachi!
    Ryan: Cos'è il cachi?
    Seth: Il livello più elevato e solare nel mio codice a colori del sistema di allarme festa, ecco cos'è!
    Ryan: Il cachi è un colore?
    Seth: Tra il fulvo e il sabbia!
    Ryan: Il blu era troppo scontato?
  • Ryan: Ho fatto di testa mia, avrei dovuto chiedere.
    Sandy: Ma no, non è questo il problema. La nostra casa è aperta a tutti, lo sai, però...quanto è seria per te questa storia?
    Ryan: Ah, che ne so, c'è ancora un certo alone di mistero...troppo è? Diciamo che ci andiamo cauti!
    Sandy: Allora è seria.
    Seth: Vuole vederla nuda!
    Ryan: La fai finita o no?
    Seth: Ok!
    Ryan: Sì, cioè...l'idea non mi dispiace.
  • [Sono Caleb e Julie alla porta]
    Che sollievo, credevo che fosse il Grinch con la signora Grinch!! (Sandy)
  • Seth: Tua madre mi ha detto dove potevo trovarti. E che non eri dell'umore per parlare con gli amici.
    Lindsay: Appunto.
    Seth: Eggià. Il fatto è che noi due non siamo amici...tu sei mia zia!
    Lindsay: No. Scordatelo, non esiste.
    Seth: È così! Tuo malgrado. Complimenti, adesso sei una Cohen! Benvenuta nel mondo dell'insicurezza e del dubbio paralizzante.
    Lindsay: Non trovi avventato scherzarci su?
    Seth: Non per i Cohen. Noi siamo così! Ridiamo delle disgrazie, ci prendiamo in giro inopportunamente subito dopo un evento traumatico...e qualche volta, scherziamo anche se l'evento è in pieno svolgimento!
    Lindsay: Hai detto traumatico? Seth...ti giuro che non basta a descrivere come sto.
    Seth: Senti...lo so che in questo momento il dolore può sembrarti insopportabile...
    Lindsay: Oh, davvero?
    Seth: E ti capisco, ma devi ammettere che per certi versi ci è andata di lusso! Pensa che disastro se uscivamo insieme!
    Lindsay: Ah, in effetti hai ragione, ci scappava pure l'incesto! Fortuna che hai la lingua che uccide!
    Seth: Evvai! Bella battuta, sei una Cohen a tutti gli effetti, ce l'hai nel sangue!

Episodio 7, Quadretti familiari[modifica]

  • Seth: Oh! Che fai di bello?
    Ryan: Studio!
    Seth: Massacra qualcuno di botte, in nome dei vecchi tempi! Ora massacri a colpi di logaritmi, mi ci devo abituare. La miseria, due gocce d'acqua.
    Ryan: Scusa?
    Seth: Ho tirato fuori un vecchio album di mia madre e la somiglianza con Lindsay è impressionante.
    Ryan: Cerchi di rendermi tutto più difficile?
    Seth: Perché, la vostra storia non è un incesto visto che non siete parenti. Non siete a rischio d'arresto e i vostri figli non avranno casini genetici!
    Ryan: Kirsten è come mia madre e Lindsay è decisamente sua sorella...
    Seth: Sì, è un tantino strano.
    Ryan: Considerando che tua madre non sa che sto con sua sorella...è strano forte!
    Seth: Un intreccio così l'ho già visto in Valle di lacrime.
    Ryan: Ma va? E come è andata a finire?
    Seth: Male! Ma qui spetta a te decidere. È la tua fidanzata...o tua zia?
    [Arriva Sandy]
    Sandy: È un quesito da un milione di dollari!
  • Sandy: Se però ci ripensa e decide che vuole essere accolta in famiglia...
    Ryan: Dobbiamo chiudere la storia?
    Sandy: Oppure trasferirvi in Messico!
  • Jimmy: Ho delle pessime novità...disastrose. Mi sono innamorato della mia ex moglie.
    Sandy: Perché scusa, ne avevi un'altra?
    Kirsten: Ti sei innamorato di Julie?
    Sandy: Ma non è possibile!
  • [Seth è in punizione per essere tornato a casa ubriaco]
    Seth: Ryan!
    Ryan: Oh! Che succede?
    Seth: Cerco di uscire di nascosto, voglio chiarire la situazione con Alex.
    Ryan: E se i tuoi ti scoprono?
    Seth: Mi fanno nero. Ma qui entri in gioco tu! Mi devi coprire. Inventati qualcosa, incantali con la famosa...parlantina alla Atwood!
    Ryan: Io parlo a stento!
    Seth: E allora taci che è meglio!
    Ryan: Lascia stare, rischi troppo!
    Seth: Sei diventato peggio di una femminuccia!

Episodio 8, La forza dell'amore[modifica]

  • [Seth ha telefonato a Ryan]
    Ryan: Guarda che i tuoi sono svegli.
    Seth: È per questo che devi aiutarmi!
    Ryan: Fammici pensare aspetta...[Silenzio]...no!
    Seth: Ryan! Non pensare a me, concentrati su di loro! Non devono sapere che ho passato la notte con una ragazza...si arrabbierebbero, sai quanto sono fragili la mattina, ok? Grazie!
  • [Arrivano a casa Ryan e Seth]
    Seth Ezechiel! In cucina! Subito! E vale anche per il tuo complice dalla balla facile! (Sandy) [Urlando]
  • Sandy: Noi vogliamo partire per il weekend e se non possiamo fidarci di voi, dovremo spedirvi dal nonno...e passerete il fine settimana con Julie Cooper!
    Seth: Puoi fidarti di noi!
    Ryan: Niente più bugie!
    Sandy: Bene...andate a fare i compiti.[Ryan e Seth se ne vanno] Niente funziona più di Julie Cooper per terrorizzare gli adolescenti di NewPort!
  • Alex: Il proprietario non c'è in questo momento ma le garantisco che i permessi sono tutti in regola quindi...
    Sandy: Non sono un poliziotto. Molto peggio...sono il padre di Seth.
    Alex: Sì è peggio!
  • [Hanno organizzato una festa a sorpresa per l'anniversario di Sandy e Kirsten. Ryan e Seth sono sul palco]
    Ryan: Sta sera siamo qui per festeggiare il ventesimo anniversario di matrimonio di Sandy e Kirsten Cohen!
    Seth: NewPort Beach dovrebbe fargli un monumento gigantesco perché se non si fossero sposati, io non sarei venuto al mondo e provate a pensare che vi sareste persi!
    Ryan: È sciroccato! Quindi vogliamo cogliere l'occasione di ringraziarvi per tutto quanto...
    Seth: Inoltre desideriamo scusarci!
    Ryan: Giusto!
    Seth: Dico davvero perché il vostro matrimonio resiste ai nostri stupidi tentativi di sbriciolarlo! Ed è veramente ammirevole...mi tocca il cuore.
    Ryan: A Sandy e Kirsten!

Episodio 9, Il fattore ex[modifica]

  • Ryan: Che ne dite di una serata per soli maschi, eh?
    Seth: Io insisto per andare al Bite Shop.
    Ryan: Le vediamo tutti i giorni, per una sera possiamo farne a meno!
    Zach: Magari ci divertiamo!
    Ryan: Scommetti? Eh?
    Seth: Forse è quello che mi serve...una rivitalizzata alla mia virilità! Una parentesi per capire che significa essere uomo...
    Ryan: Seth...
    Seth: Sì, ci sto!
  • Ryan: Vuoi incollarti ai videogiochi, ammettilo!
    Seth: Sì, lo ammetto...
    Zach: Anch'io non sono dell'umore giusto per uscire, preferisco restare a casa.
    Ryan: Devi uscire e divertirti se non vuoi pensare a Summer.
    Seth: Beh, non è detto. Il divertimento ce lo possiamo creare qui...le idee non ci mancano e in casa c'è tutto, un televisore di ultima generazione, la mia collezione di fumetti...lampade...per leggerli...gli ingredienti giusti per fare baldoria come si deve, quindi propongo...di restare qui!
  • Seth: No dico, che faccia tosta, si vede giorno e notte con il suo ex ragazzo e non trova neanche un momento per me.
    Zach: Sono fatte così! Io ci tenevo davvero a festeggiare i sei mesi e lei se n'è sbattuta alla grande.
    Seth: Tu e Summer state insieme da sei mesi?
    Ryan: E poi dicono che le serate senza ragazze sono noiose!
    Seth: Andiamo al club e scateniamo una bella rissa!
    Ryan: No, pessima idea!
    Zach: Perché? Le nostre ragazze ci hanno mollati per andare a ubriacarsi da sole. Avete visto lo spot sugli incidenti del sabato sera, è così che si comincia!
    Seth: Ha ragione, io vado!
    Zach: Ti seguo.
    Ryan: Seth se ti fidi di me, lascia stare!
    Seth: Tu sai qualcosa che non mi vuoi dire...
    Ryan: Non so niente, non fare domande.
    Seth: Guardami mi sono perso nel deserto, sto per morire di sete e tu hai un termos pieno d'acqua! Soddisfa la mia sete di sapere. L'hai incontrato? Dimmi chi è.
    Ryan: E va bene! Sì so chi è!
    Seth: Ed è palestrato?
    Ryan: No...è palestrata!
    Seth: Scusa?

Episodio 10, Il complice[modifica]

  • Sandy: Ma che fa Gail, prende in giro? Questo posto è un immondezaio...e lo trovo una favola!
    Kirsten: Sandy, ti prego no. Sei solo attratto dall'idea di avere lo studio vicino al mare per andare sul surf tra un cliente e l'altro!
    Sandy: Non ci avevo pensato!
  • Ryan: Ciao!
    Seth: Ehilà, Bryan Gatwood alias Kid Chino. Il bel giovane muscoloso e taciturno che proviene dal posto sbagliato e che se provocato scatena i suoi micidiali pugni indomiti. [Vede che è vestito elegante] Ah, forse farei meglio a cambiare il suo nome in Kid Elegance.
    Ryan: Sta sera devo fare da sparti traffico tra Lindsay e Caleb.
    Seth: Dovevamo lavorare insieme...il nonno ti odia!
    Ryan: Gliel'ho accennato, lei dice che esagero.
    Seth: Beh, almeno mio nonno ti considera. Qualche anno fa ha chiesto a mia madre se ero ritardato!
  • Seth: Come è andata?
    Ryan: Peggio di così! Caleb se n'è andato prima di ordinare.
    Seth: Perché, gli hai messo una mano in faccia?
    Ryan: No.
    Seth: Ma la voglia ce l'avevi! Scommetto che c'eri quasi...tranquillo lo so come è fatto, se lo merita. Gli voglio bene ma ha l'anima...di Lex Luthor!

Episodio 11, Una seconda occasione[modifica]

  • Seth: Sei già sveglio?
    Ryan: Studio per un esame.
    Seth: Ah, bravo, volevo venire da te a chiederti una cosa.
    Ryan: Sto studiando!
    Seth: Non fa niente te la chiedo qui, anche se la casetta in piscina sarebbe stata più adatta!
    Ryan: Perché c'entra Alex?
    Seth: No, no. Vista la situazione l'ho declassificata, non è più argomento da casetta in piscina. È indegna!
    Ryan: Allora Summer e Zach.
    Seth: Sì e il contesto ideale sarebbe a sera inoltrata mentre ci spariamo una sfida a Mortal Kombat!
    Ryan: Dai, siediti!
    Seth: Grazie, sei un amico. Dunque...noi tre ci stiamo buttando anima e corpo in questo fumetto...
    Ryan: Lo so, allora?
    Seth: Vedo Summer quasi tutti i giorni, per lavorare si intende, tu sai come vanno queste cose...passi la notte in ufficio...
    Ryan: Tu non hai un ufficio.
    Seth: È vero, però con tutto lo stress dovuto da impegni e scadenze l'atmosfera rischia di assumere tinte...sexy!
    Ryan: Guarda che creare un fumetto...non è sexy!
    Seth: Mi credi un maniaco?
    Ryan: Credo che chiusa la storia con Alex e archiviata quella con Summer è la prima volta che non sei incartato con le donne!
    Seth: Aspetta...nel senso che mi lamento di non aver nulla di cui lamentarmi?
    Ryan: Hai afferrato il concetto...
    Seth: Interessante...[Si alza e se ne va] vuol dire che attenderò un'altra struggente storia d'amore per farmi venire le paturnie!
    Ryan: Ah, non vedo l'ora...
  • [Seth sta salendo le scale per ritornare in camera e vede entrare il padre di soppiatto]
    Seth: Ciao!
    Sandy: Sei già in piedi a quest'ora?
    Seth: E tu torni a quest'ora, violando il coprifuoco?
    Sandy: Beccato...sono in punizione?
    Seth: Magari se sta volta lascio correre...tu un domani te ne ricorderai e forse avrai la stessa clemenza se dovessi violare anch'io il coprifuoco!
    Sandy: Nemmeno per sogno!
    Seth: Ok, ci ho provato!

Episodio 12, Il club dei cuori solitari[modifica]

  • Seth: Non ti fanno invidia? Gente normale che vive e prospera senza traumi...nelle relazioni interpersonali...e nell'amore. Saremo mai così?
    Ryan: ...mh...no!
    Seth: Neanche morti!

Episodio 13, Il test del DNA[modifica]

  • Seth: Che m'ero messo in testa? Che Summer gli dicesse in lacrime no Zach, sono ancora innamorata di Seth!
    Ryan: Direi di sì!
    Seth: Era una domanda retorica...ovviamente.
    Ryan: Vieni alla festa, così non ci pensi.
    Seth: Mi sembra difficile scordare che Summer e Zach andranno a letto in Toscana e che nascerà un idillio alla Romeo e Giulietta!
    Ryan: Vero...se vuoi un conforto resto qui con te.
    Seth: Scherzi? Lindsay ti aspetta.
    Ryan: Mi sa tanto che è più felice se non mi vede!
    Seth: Ma figurati e poi sai che ti dico? Sto meglio da solo, magari autocommiserandomi senza testimoni mi convinco che tra me e Summer è finita.
    Ryan: E se invece ti sfogassi con Summer?
    Seth: È fuori discussione...l'ultima volta che ho avuto un affronto con lei, voleva decapitarmi con il mio cuscino preferito!
    Ryan: Però un chiarimento ci sta tutto...
    Seth: No, quelli sono inflazionati è meglio lasciare più ambiguità nelle questioni di cuore. Andrò a fare una chiacchierata generica...ma se ne dovessi uscire cadavere...mi avrai sulla coscienza! Il mio sangue...sulla coscienza...
    Ryan: S'è fatto tardi...
    Seth: E quella non si lava...rimane sporca in eterno!

Episodio 14, Le donne della pioggia[modifica]

  • [Fuori diluvia e né Seth né Ryan vuole raggiungere l'altro. Seth alla fine lo chiama per telefono]
    Seth: Ciao! Dovrei chiederti un consiglio, che fai passi per colazione?
    Ryan: Qui è un casino devo rimettere in ordine, perché non vieni tu?
    Seth: Hai dato un'occhiata fuori? Ricorda la scena iniziale di The day after tomorrow!
    Ryan: Sono due gocce, bagnati se vuoi quel consiglio!
    Seth: Mi prendi in giro? Sono nato e cresciuto al sole, un dito fuori e mi sciolgo! Ne parliamo al telefono?
    Ryan: Ma sì, va!

Episodio 15, La cartolina[modifica]

  • Caleb: Non ci crederai ma mi ha turbato molto la partenza di Lindsay.
    Sandy: Ma perché lo dici a me? Non hai trovato nessun altro a cui rovinare la giornata?
  • Seth: Hai fatto il pieno di merendine? Vaiggiare in pullman è un massacro!
    Ryan: Se lo dice l'esperto...
    Seth: Hai ragione, sparire così è roba da Seth Cohen!
    Ryan: Io non sparisco...cioè sì, però...poi ritorno...
  • [Sono rimasti chiusi dentro al magazzino]
    Summer: Mi è venuta un'idea! [Tira fuori una forcina]
    Seth: Ah, brava! [Si gira verso Ryan] Coraggio strabiliaci!
    Ryan: Dai per scontato che ne sia capace?
    Seth: Eh ma no...
    Ryan: Invece sì!
    Seth: Volevo solo lasciarti l'onore...è la mia specialità!
  • [Sono rimasti chiusi nel centro commerciale e sono al telefono nei camerini]
    Summer: [Alla matrigna] Ciao...scusa se ti ho svegliata alle otto di sera, puoi avvertire papà che dormo da Marissa? Torno domani in giornata...
    Marissa: [Ad ALex] Ciao, scusa il telefono non prendeva, sono passata da mia madre a portare un po' di biancheria sporca e ho pensato di rimanere a dormire qui, quando puoi fammi uno squillo sul cellulare, anche tardi tanto non lo spengo...
    Seth: [Al padre] Papà, io e Ryan siamo chiusi nel centro commerciale, dormiremo qui. So che la carta di credito è per le emergenze ma siamo digiuni, è una super emergenza! Ciao! [Escono dai camerini] È stato quasi sadico dire la verità!
    Ryan: Allora che facciamo?
    SUmmer: Mh, ho un'idea! [Si mette un casco da hockey]
    Ryan: Ci fai a fettine con una motosega?
  • Marissa ha avuto un unico grande amore e in canottiera faceva tutto un altro effetto! (Julie)

Episodio 16, La fiamma della gloria[modifica]

  • [Julie arriva nel suo ufficio]
    Julie! Mi hai spaventato...più del solito! (Sandy)
  • [Parlano di Curter Buckley]
    Kirsten: Ieri non si è presentato al lavoro, così sono passata da lui e l'ho trovato annegato nell'autocommiserazione e nella tequila!
    Sandy: È arrivato che saranno due settimane e s'è già depresso? Questa città riesce ad impressionarmi costantemente!
  • Alex: Aspetta, che facevi non mi ascoltavi ieri sera? Ti ho detto che non la devi vedere!
    Ryan: Altrimenti?
    Alex: Vuoi scoprire che succede?
    Ryan: Altroché!
    Alex: Prova ad andarci...e te ne accorgi...
    Ryan: Ok...sai una volta il pericolo era il mio mestiere...ah, lo vuoi un consiglio? Devi impegnarti di più...non mi spaventi!

Episodio 17, Fratelli di sangue[modifica]

  • Sandy: Stasera si cena in famiglia.
    Ryan: Oh, ma dai...
    Seth: Ti rendi conto, ci hanno attirati con il profumino tattico e noi ci siamo cascati alla grande!
    Kirsten: Io devo lavorare...
    Seth: Ah, giusto e in quanto a noi due la sfida del secolo alla playstation...
    Ryan: È un po' come il superbowl per te!
    Sandy: Non mi interessa! Chi mangia stasera sta a tavola, chi non vuole sedersi resta a bocca asciutta e va a letto digiuno e non voglio sentire scuse! Prego accomodatevi pure.
    Ryan: Se insisti...
    Sandy: Buon appetito!
    Seth: Mh, belle le cene in famiglia quando sono così spontanee!
    Sandy: Continua così e te lo scordi il viaggetto che ho in programma! Ryan, mai stato a Mount Rushmore? [Squilla il telefono]
    Kirsten: Ehm, forse è dall'ufficio!
    Seth: Summer mi fa a pezzi se non rispondo!
    Ryan: Io aspetto una telefonata di Marissa!
    Sandy: Rispondo io! E dico che non ci siete per nessuno! Cascasse il mondo...pronto? Sì, un secondo...[A Ryan] è per te.
    Seth: Scherzi? È cascato il mondo e non me ne sono accorto?
  • [Sandy e Ryan stanno andando a prendere Trey in prigione]
    Seth: Scusa papà...non credi che sia il caso di farmi saltare la scuola e di venire in galera con voi? Quest'anno ne ho fatte tante di...bravate inutili e un'occhiata a una prigione mi potrebbe...incanalare sui binari giusti...
    Kirsten: Ma figurati! Fila a scuola!

Episodio 18, Asta di beneficenza[modifica]

  • Ryan: Come è andato il surf?
    Sandy: C'erano onde incredibili!
    Trey: Lei fa surf?
    Seth: Va sul surf, sa cantare e in teoria combatte il crimine, magari è lui l'eroe che cerchiamo!
    Sandy: Parole sante figliolo!
  • Kirsten: Devo rinunciare alla carica di presidente onorario del mercatino di beneficenza.
    Sandy: Non credevo che a O.C. ce ne fosse uno!
    Kirsten: In realtà la metà del ricavato resta a chi dona gli oggetti...
    Sandy: E dove lo tengono, qui è tutto recintato!
    Kirsten: Nella sala da ballo del Country Club.
    Sandy: Mi stai dicendo che organizzano un mercatino senza mercato dove i donatori si arricchiscono...evviva Orange County!
  • Sandy: Indovinate? Presiederò il mercatino di falsa beneficenza della nostra contea!
    Seth: Ma dai, che notizia!
    Ryan: Tanti auguri...
    Sandy: E ho bisogno di una mano! Oggi che fate?
    Seth: So che suona strano ma ti ricordo con sommo gaudio che dobbiamo andare a scuola.
    Sandy: La scusa è valida ma domani siete miei! Tu che fai oggi?
    Trey: Mi cerco un lavoro...
    Sandy: L'hai appena trovato, mi aiuterai a sfidare le pettegole!

Episodio 19, Buon Compleanno[modifica]

  • In piedi, è una bella giornata, il sole splende e gli uccellini cinguettano. (Seth)

Episodio 20, O.C. confidential[modifica]

  • Seth: Oh! Dai, non devi fartene una colpa. Le hai provate tutte, hai fatto i salti mortali per costruirgli intorno una credibilità. Del casino della festa di Marissa è responsabile solo lui!
    Ryan: Non ne sono mica tanto sicuro...è vero, Trey non è un santo però spacciare no, non ci credo.
    Seth: E allora com'è che quando il poliziotto ha chiesto chi era responsabile della ragazza semi annegata aveva la faccia dell'ex galeotto colpevole che s'è fatto una super tana?
    Ryan: La faccia era quella di uno che come ha visto le manette per Marissa ha sparato una confessione improvvisata...
    Seth: Come l'hai dedotto?
    Ryan: ...m'ha anticipato, l'avrei fatto io!
    Seth: ...pazzesco! Il bisogno incontrollato di salvare Marissa Cooper è impresso nel DNA degli Atwood!

Episodio 21, Il ritorno della nonna[modifica]

  • [Seth, chiamando la nonna, nana]
    Ryan: Perché nana, mica è bassa!
    Seth: Ho rispolverato il nomignolo che le davo da piccolo. Nonna rievoca lo stereotipo di vecchiette amorevoli...
    Kirsten: E Sophie non è mai stata amorevole con te, né con me, ma di recente è cambiata, s'è pentita!
    Seth: Il che conferma il mio sospetto che sia un essere diabolico e mortale!
  • [Sono a Miami e Seth si è messo a chiacchierare con alcuni vecchietti]
    Sandy: È ufficiale! Sono letteralmente terrorizzato!
    Ryan: Giuro che non ce l'ha tutti quegli amici a scuola!
  • Seth: Scusa non mi hai ancora detto che dobbiamo ballare. Tipo Jazztap, valzer, tango...
    Mary: A dire il vero non è una gara di ballo!
    Seth: Scherzi?
    Mary: No! [Tira fuori una bomboletta di panna montata]
    Ryan: Quella è panna montata Seth...
    Seth: Sì, lo vedo! Magari vuole fare una torta!
    Mary: Dunque...io mi ricopro di panna montata e tu la lecchi tutta e mangi la ciliegina che ho in bocca, prima degli altri concorrenti. Facile no?
    Seth: Ha detto ciliegina?

Episodio 23, Guerre stellari[modifica]

  • Ryan: Io non ce la vedo a lasciarsi conquistare dalla magia del ballo.
    Seth: Invece è qui che ti sbagli, se lo sogna da una vita, da quando portava le treccine!
    Ryan: E tu come lo sai?
    Seth: Banco dietro al suo all'ora di informatica. Quell'anno ero diventato un drago a origliare!
  • Marissa: Allora pare che sarai eletta reginetta del ballo. Il sogno di quando eri piccola s'avvera.
    Summer: No...il principe che desideravo era diverso. Sognavo uno strafico in smoking con un garofano rosso al bavero...e invece devo tirare a sorte tra sfiga boy e fanta idiota!
  • Zach: È una follia! Ci tiene appesi ad un filo...
    Seth: D'accordo dai mi sacrifico, l'accompagno io...
    Zach: Col cavolo! Perché ci deve andare con te?!
    Seth: Perché...io l'ho vista prima di te, diritto d'anzianità!
    Zach: Tu sei davvero patetico!
    Seth: Ho ragione invece...
  • Summer: Dov'è Ryan?
    Marissa: Dice che sta male...non se la sente.
    Summer: Scherzi? E t'ha fatta venire al ballo da sola? Mi auguro per lui che sia sul letto di morte perché altrimenti giuro che lo strangolo io con la sua bella canottiera!

Episodio 24, Il caro estinto[modifica]

  • Marissa: Non volevo fare la stronza...
    Julie: La colpa non è tua, sei mia figlia!
  • Caleb Nichol era un uomo di poche parole...ma di indubbio ingegno e senso pratico. Ha costruito tanto nell'arco della vita, ma il suo successo più grande è stata la famiglia. Era un padre affettuoso, un nonno premuroso e un suocero che non si dimentica...anche se non sei più con noi in questo mondo terreno, ti ricorderemo per sempre. Riposa in pace Caleb e se non ci riesci, continua a costruire le tue ville in paradiso... (Sandy) [Al funerale di Claeb]

Altri progetti[modifica]

The O.C.
prima stagione · seconda stagione · terza stagione · quarta stagione