The Office

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

The Office

Serie TV

Immagine The Office US logo.svg.
Titolo originale

The Office

Paese Stati Uniti d'America
Anno 2005 – in produzione
Genere coomedia
Stagioni 9+
Episodi 200+
Ideatore Ricky Gervais, Stephen Merchant & Greg Daniels
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Office, serie televisiva statunitense prodotta dal 2005.

Stagione 1[modifica]

Episodio 1, Un capo esemplare[modifica]

Incipit[modifica]

Michael Scott: Molto bene Jim, i tuoi trimestrali sembrano ottimi. Come vanno le cose con la biblioteca?
Jim: Ancora non sono riuscito a chiudere il contratto, e così...
Michael Scott: E così tu sei venuto dal maestro in cerca di una guida... È questo che stai dicendo, sanguisuga?
Jim: Veramente mi hai convocato tu, però si.
Michael Scott: D'accordo, ora ti faccio vedere come si fa.

Frasi[modifica]

  • Il mio lavoro consiste nel parlare con i clienti, al telefono riguardo... la quantità e il tipo di carta per fotocopie. Sapete se possiamo rifornirli, se loro sono in grado di... di pagarla e... io, mi annoio soltanto a parlarne. (Jim)
  • Le persone che io rispetto, i miei eroi, sarebbero Bob Hope, ehm... Abramo Lincoln... e sicuramente Bono... ehm, probabilmente Dio, potrebbe essere il quarto, e sono convinto che queste persone abbiano veramente aiutato il mondo, in tantissimi modi, e che in realtà non ci sono parole, aiuto davvero incalcolabile. (Michael Scott)

Dialoghi[modifica]

  • Jan Levinson-Gould: Dovrai convincermi che la tua figliale è in grado di assorbire l'altra.
    Michael Scott: Ok, non c'è problema.
    Jan Levinson-Gould: Ma, ci saranno comunque dei tagli al personale.
    Michael Scott: Me non volere sentire questo Jan, perché i tagli al personale sono una puttanata, una grande puttanata. Naturalmente non lo augurerei agli uomini di Josh e di sicuro non lo augurerei ai miei uomini, ne alle donne, escluse le presenti. Scusa. Josh è preoccupato dei suoi tagli? Cioè non di essere tagliato lui personalmente, ma dei tagli al personale.
  • Michael Scott: Come già sai, ci saranno dei tagli al personale. Ora in questi anni tu mi hai reso la vita facile a tal punto, che sarò costretto a lasciarti andar via prima di tutti gli altri.
    Pam: Cosa? Perché?
    Michael Scott: Perché? Per furto e appropriazione indebita.
    Pam: Per furto? E cosa avrei rubato?
    Michael Scott: Blocchetti di post-it.
    Pam: Blocchetti di post-it?
    Michael Scott: Eh, si.
    Pam: Costeranno 50 centesimi.
    Michael Scott: Eh, 50 centesimi, tu ruba mille pacchetti di post-it a 50 centesimi al pezzo e capisci, hai realizzato un bel margine di profitto, vedi cosi tu ci porti al fallimento.
    Pam: Dici sul serio?
    Michael Scott: Si.
    Pam: Non ci posso credere, insomma io non ho mai rubato nemmeno una graffetta e adesso tu mi vuoi licenziare?
    Michael Scott: La cosa positiva di tutto questo è che, non siamo tenuti a corrisponderti la liquidazione. Perché tu capisci, la cattiva condotta è grave e... sgombra la tua scrivania, mi dispiace.
    [Pam piange]
    Michael Scott: Sei su scherzi a parte! [Ride] Sorpresa, era uno scherzo. C'è la stavamo spassando un po', capisci? Ascolta lui era d'accordo, mi ha retto il gioco e sai l'ho fatto anche per tirare un po' su il morale e per introdurre il collega nuovo, diciamo per fargli respirare l'area del posto. Perciò, dovresti... accidenti te l'abbiamo proprio fatta.
    Pam: Sei un idiota!
    Michael Scott: Ah, questo non lo so. [Pam esce sbattendo la porta]

Altri progetti[modifica]