The Twilight Saga: Eclipse

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

The Twilight Saga: Eclipse

Immagine Twilight red.png.
Titolo originale

The Twilight Saga: Eclipse

Paese USA
Anno 2010
Genere fantastico, horror, romantico
Regia David Slade
Soggetto Stephenie Meyer (romanzo)
Sceneggiatura Melissa Rosenberg
Interpreti e personaggi
Note
Tratto dal romanzo di Stephenie Meyer

The Twilight Saga: Eclipse, film statunitense del 2010 con Robert Pattinson, Kristen Stewart e Taylor Lautner, regia di David Slade.

Frasi[modifica]

  • Dicono alcuni che finirà nel fuoco il mondo, altri nel ghiaccio. Del desiderio ho gustato quel poco, che mi fa scegliere il fuoco. Ma se dovesse due volte finire, so pure che cos'è odiare. E per la distruzione posso dire che anche il ghiaccio è terribile e può bastare... (Bella, leggendo la poesia di Robert Frost)
  • Bella, non sono neanche esseri viventi, mi fa vomitare! Piuttosto che come loro preferirei vederti morta... (Jacob)
  • Allora, cosa ti va di fare oggi? Moto, passeggiata, girarsi i pollici... (Jacob)
  • Non vi avevo spiegato che non dobbiamo mai strafare? Incombe su di noi una minaccia, una forza molto più grande di ognuno di noi, e se non riuscirete a controllare la vostra sete moriremo tutti... Adesso quello che è fatto è fatto, ripulite le vostre tracce. (Riley)
  • Avere l'imprinting con una persona significa che dal momento in cui la vedi ogni cosa cambia. Tutto a un tratto non è la gravità che ti tiene attaccato al pianeta, è lei. Nient'altro ha importanza... Per lei faresti qualunque cosa, sei disposto ad essere qualunque cosa. (Jacob)
  • Non ce l'ha una maglietta? (Edward riferito a Jacob)
  • All'età di cinque anni ci chiedevano che cosa volevamo fare da grandi, e noi rispondevamo cose tipo austronauta, presidente o, nel mio caso, principessa. Quando ce lo richiedevano a dieci anni, noi rispondevamo rock star, cow boy o, nel mio caso, medaglia d'oro olimpica. Ma ora siamo cresciuti, perciò ci chiedono una risposta seria, quindi noi rispondiamo: e chi cavolo lo sa? Questo non è il momento di prendere decisioni definitive, adesso è il momento di sbagliare, di prendere il treno sbagliato e arrivare chissà dove, di innamorarsi spesso, di prendere filosofia perché nessuno farà mai carriera con filosofia, di cambiare idea e poi ricambiarla perché niente è immutabile. Perciò fate più sbagli che potete, così quando ci chiederanno cosa vogliamo fare, non tireremo più ad indovinare, lo sapremo. (Jessica, discorso per la cerimonia del diploma)
  • Io so che tu provi qualcosa per me. Sento l'effetto che ho su di te... Fisicamente, con me diventi nervosa. (Jacob)
  • Scriverò la parola fine sulla storia del clan dei Cullen. (Riley)
  • Chiudi questa faccenda, Felix. Voglio tornare a casa. (Jane)
  • La mia non è stata una scelta fra te e Jacob. È stata una scelta tra chi dovrei essere e chi sono. Io mi sono sempre sentita fuori posto, come se continuassi ad inciampare tutta la vita. Io non mi sento normale. Perché non sono normale e nemmeno voglio esserlo. Ho dovuto affrontare il dolore, la sconfitta, la morte nel tuo mondo, eppure non mi sono mai sentita così forte, più viva e più me stessa, perché è anche il mio mondo a cui voglio appartenere. (Bella)

Dialoghi[modifica]

  • Charlie: Ci sono delle cose che devi sapere se vuoi avere ra-rapporti intimi...
    Bella: Ehm, ok, non farmi il discorso, ti prego...
    Charlie: Guarda che è imbarazzante per me quanto lo è per te.
    Bella: Non credo, e comunque mamma ti ha anticipato di dieci anni.
    Charlie: Dieci anni fa non avevi un ragazzo.
    Bella: Credo che il modo sia lo stesso.
    Charlie: D'accordo, quindi immagino che prendiate le giuste precauzioni.
    Bella: Senti, papà, puoi evitare di preoccuparti di questo. Edward è uno all'antica.
    Charlie: Uno all'antica... che cos'è, un eufemismo?
    Bella: Oddiomio, papà... Io sono vergine!
    Charlie: Ah da-da-da. Felice di averne parlato.
    Bella: Anch'io.
    Charlie: Vergine. Edward incomincia a piacermi di più.
  • Edward: Sposami...
    Bella: No!
    Edward: Sposami.
    Bella: Trasformami.
    Edward: Lo farò ma tu prima sposami, è quel che si dice un compromesso.
    Bella: È quel che si dice un ricatto! Non è giusto, il matrimonio è una firma su un pezzo di carta.
    Edward: Da dove vengo io è il modo migliore per dire ti amo...
    Bella: Bè dalle mie parti e alla mia età è il modo per dire: "sono incinta, cavolo!"
    Edward: Quindi ti preoccupi di quello che penserà la gente.
    Bella: Due coppie su tre dopo un po' divorziano.
    Edward: Credo che la percentuale di divorzi nelle coppie miste vampiri e umani sia un po' più bassa, perciò sposami.
    Bella: È escluso.
  • Jacob: Avere l'imprinting con una persona significa che dal momento in cui la vedi ogni cosa cambia, tutto ad un tratto non è più la gravità che ti tiene attaccato al pianeta, è lei, nient'altro ha importanza, per lei faresti qualunque cosa, sei disposto ad essere qualunque cosa.
    Bella: Da come parli sembra che tu l'abbia provato. Hai mai avuto l'imprinting con qualcuno?
    Jacob: Lo sapresti se fosse così...
    Bella: Perciò per adesso sei ancora tu...
    Jacob: E tu sei ancora tu...
  • Bree: Che cosa mi avete fatto? Ho tanta...
    Riley: Sete, lo so... ti troveremo qualcuno da bere. Tu cerca di non farti uccidere, capito? Me ne servono parecchi.
  • Demetri: Direi che hanno attirato già troppo l'attenzione.
    Felix: Come la attira la nostra inerzia. Qualcuno potrebbe mettere in dubbio l'efficacia dei Volturi.
    Jane: Lo faccia.
    Felix: Sarà meglio consultarsi con Aro.
    Jane: Le decisioni di Aro sono osservate. Dobbiamo decidere noi.
    Alec: Allora decidi, sorella. È tempo.
    Jane: Sì, infatti. Lasciargli fare quello per cui sono stati creati... O porre fine? Decisioni, decisioni..
  • Jacob: Avrei voluto farlo diversamente, con meno impaccio, ma ormai non ho più tempo...
    Bella: Fare cosa?
    Jacob: Devi sapere qual è la verità, Bella, vedere con chiarezza fra cosa puoi scegliere. È giusto che tu sappia che io sono innamorato di te e voglio che tu scelga me invece che lui...
    Bella: Credevo che tu avessi capito io non provo la stessa cosa per te.
    Jacob: Non è la verità.
    Bella: Come non è la verità? È quello che io sento.
    Jacob: Tu provi qualcosa di più per me, solo che ti rifiuti di ammetterlo perciò non mi arrenderò, combatterò per averti finché il tuo cuore batterà ancora...
    Bella: Bè allora non dovrai combattere per molto.
    Jacob: Hai tanta fretta perché hai paura di cambiare opinione...
    Bella: No, non è vero, so quello che voglio.
    Jacob: Non dovrai cambiare te stessa per me, Bella, non dovrai mai dire addio al tuo mondo. Io ti darò di più di lui credimi... non può neanche baciarti senza avere paura di ucciderti. Ecco, senti. È carne. È sangue. È un corpo caldo.
  • Emmett: Ti sei buttata da un marciapiede senza paracadute, Bella?
    Bella: Ho preso a pugni un licantropo...
    Emmett: Wow, diventerai una vampira proprio tosta.
    Bella: Tosta abbastanza da sfidarti.
  • Bella: Ok, Rosalie, non riesco a capire cosa ho fatto per cui tu debba odiarmi...
    Rosalie: Odiarti? Io non ti odio per niente. Non che tu mi piaccia chissà quanto... Bella, io ti invidio.
    Bella: Come? È ridicolo.
    Rosalie: Non è ridicolo, tu hai una scelta, io non ce l'ho avuta. Come nessuno di noi. Ma tu ce l'hai e stai facendo quella sbagliata. E non m'importa quanto la tua vita da umana sia infelice.
    Bella: La mia vita non è così infelice, e non è perfetta, la vita di nessuno è perfetta.
    Rosalie: La mia lo era, assolutamente perfetta, mi mancavano solo tre cose: un matrimonio, una casa e un marito che mi baciava la sera tornando da lavoro. Una famiglia tutta mia. Royce King era lo scapolo più ambito della città. Io lo conoscevo appena, ma ero giovane, innamorata dell'idea dell'amore. L'ultima notte notte della mia vita uscii tardi da casa di una mia amica, la mia casa era vicina...
    Royce [flashback]: Ehi, Rose, vieni qui da noi, ciao, vieni, ti stavamo aspettando!
    Rosalie: Royce, sei ubriaco!
    Royce: Non è bellissima, John? Te lo dicevo che era una fata.
    John: Difficile da dire con quei vestiti addosso.
    Royce: Che ne dici, Rose? Perché non ci leviamo qualche strato?
    Rosalie: Sta' fermo! Smettila! Ne riparliamo domani da sobrio.
    Royce: Dove vai? Sta' buona cagnetta!
    Rosalie [fine del flashback]: Mi lasciarono sulla strada pensando fossi morta, avrei voluto esserlo, credimi. Carlisle mi trovò immersa in una pozza di sangue. Pensai che mi stesse aiutando. Comunque mi sono vendicata, li ho presi uno alla volta, Royce per ultimo perché sapesse che stavo arrivando. Tendevo ad essere così teatrale all'epoca. Tutto andò meglio quando incontrai Emmett. Ma noi rimarremo sempre uguali, immutabili, senza mai andare avanti. Ecco che cosa mi manca di più, avere delle possibilità. Stare seduta comoda sotto una veranda, Emmett con i capelli bianchi accanto a me e i nostri nipotini intorno che giocano e ridono...
  • Edward: Non ti azzardare a toccarla.
    Jacob: Potrebberlo servirle le dita dei piedi. Se le succede la colpa è tua e, devi ammetterlo, sono un po' più caldo di te...!
  • Jacob: Sei congelata Bella, rilassati ti riscalderai in un attimo... Farai ancora prima se ti toglierai i vestiti.
    Bella: Jacob, non fare così.
    Jacob: Sopravvivenza corso base...
  • Edward: Potresti almeno sforzarti di controllare i tuoi pensieri?
    Jacob: Sto mettendo a dura prova la tua gelida corazza, non è vero? Che c'è? Cominci a dubitare dei suoi sentimenti per te? Carino, tu puoi frugare nei mei pensieri quando vuoi ma lasciarmi entrare nei tuoi... non se ne parla! Senti! Io lo so che è innamorata di te!
    Edward: Oh grazie.
    Jacob: Ma è innamorata anche di me. Solo che non riesce a dirlo a sé stessa.
    Edward: Non lo so se hai ragione...
    Jacob: Permettimi di farti una domanda. Se lei dovesse scegliere me...
    Edward: Non lo farà.
    Jacob: Se lo facesse, cercheresti di uccidermi?
    Edward: È un'idea attraente, ma no. Non potrei ferirla tanto.
  • Jacob: Chiederai anche a me di evitare lo scontro? Ma a te non importa della mia incolumità.
    Bella: Sì che m'importa! Ma tu diresti no.
    Jacob: E comunque non avrei altra scelta, ho lasciato a Sam il ruolo di maschio Alfa, devo rispettare le sue decisioni.
    Bella: Gli hai lasciato il ruolo di maschio Alfa?
    Jacob: Non volevo nemmeno stare nel branco, figurati diventarne il capo.
    Bella: Wow grande capo Jacob.
    Jacob: Mi sono tirato fuori, ma ogni scelta ha le sue conseguenze. Una più di altre.
    Bella: Non cominciare. Ogni individuo fa delle scelte e dovrai accettare le mie.
    Jacob: Si può amare anche più di una persona contemporaneamente, io l'ho visto! Con Sam, Emily e Leah.
  • Jacob: Con te ho chiuso!
    Bella: Ma che cosa posso fare?
    Jacob: Tu non puoi fare niente! Io posso farlo, uccidendo tutto quello che incontro!
    Bella: No! Jake, tu non sei abbastanza lucido, non farlo!
    Jacob: E forse mi farò uccidere, così sarà più semplice per te.
    Bella: No, Jake, ti prego, resta qui!
    Jacob: Perché? Prova a darmi una buona ragione!
    Bella: Perché io non ti voglio perdere, Jacob.
    Jacob: Cercane una migliore.
    Bella: Perché tu sei troppo importante!
    Jacob: Non è una buona ragione!
    Bella: Jacob! Baciami! Jacob, ti ho chiesto di baciarmi!
  • Bella: Hai visto tutto?
    Edward: No. Ma i pensieri di Jacob sono molto chiari.
    Bella: Non so perché l'ho fatto.
    Edward: Tu lo ami.
    Bella: Amo te di più.
    Edward: Lo so.
  • Jacob: Bella, io per te riaffronterei le mie pene una ad una. Almeno so di aver fatto tutto quello che potevo. Non è stato facile farti ammettere quello che provi per me.
    Bella: Perché sapevo che non sarebbe cambiato niente in ogni caso.
    Jacob: Io sono perfetto per te. Per te sarebbe facile come respirare con me.
    Bella: Lo sai che ti amo...
    Jacob: Lo sai quanto vorrei che questo fosse sufficiente.
    Bella: Posso tornare a trovarti?
    Jacob: Ora mi serve tempo. Ma ti aspetterò per sempre.
    Bella: Finché il mio cuore batterà.
    Jacob: Forse anche dopo.
  • Edward: Non cercare di toglierti i vestiti.
    Bella: Puoi farlo tu se vuoi.
    Edward: Non stanotte.
    Bella: Tu ehm, quindi non vuoi, d'accordo.
    Edward: Ti prego, Bella, io ti desidero. Voglio solo che noi prima ci sposiamo.
    Bella: Mi fai proprio sentire come una specie di depravata che sta tentando di carpire la tua virtù.
    Edward: Non è la mia virtù quella che mi preoccupa.
    Bella: Stai scherzando?
    Edward: È una regola importante e ho intenzione di rispettarla. Per la mia anima ormai è tardi. Io però, voglio proteggere la tua. La mia non sarà una moderna concezione...
    Bella: Eh infatti non è moderna! È antidiluviana!
    Edward: Vengo da un'epoca diversa. Allora le cose seguivano una strada ben precisa... e se ti avessi conosciuta allora avrei dovuto corteggiarti a lungo. Avremmo fatto delle passegiate sorvegliate e preso thè freddo in veranda e forse ti avrei rubato un bacio o due. Poi solo dopo aver ottenuto da tuo padre il permesso, inginocchiandomi davanti a te, ti avrei fatto dono di un anello. Isabella Swan, io prometto di amarti ogni istante della mia vita per sempre... mi concederesti lo straordinario onore di diventare mia moglie?
    Bella: Sì...

Altri progetti[modifica]

The Twilight Saga di Stephenie Meyer
Twilight · New Moon · Eclipse · Breaking Dawn · La breve seconda vita di Bree Tanner

Adattamenti: Twilight (2008) · New Moon (2009) · Eclipse (2010) · Breaking Dawn - Parte 1 (2011)