The Twilight Saga: New Moon

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

The Twilight Saga: New Moon

Immagine Twilight.png.
Titolo originale

The Twilight Saga: New Moon

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 2009
Genere fantastico, horror, romantico
Regia Chris Weitz
Soggetto Stephenie Meyer (romanzo)
Sceneggiatura Melissa Rosenberg
Interpreti e personaggi
Note
Tratto dal romanzo di Stephenie Meyer

New Moon, film statunitense del 2009 con Robert Pattinson, Kristen Stewart e Taylor Lautner, regia di Chris Weitz.

Frasi[modifica]

  • Queste gioie violente hanno violenta fine, muoiono nel loro trionfo come il fuoco e la polvere che si distruggono al primo bacio. (Bella)
  • Tu non puoi proteggermi, non da tutto almeno. Ad un certo punto qualcosa ci separerà, può essere un incidente, una malattia o la vecchiaia finché rimango umana, e l'unica soluzione è trasformarmi. (Bella)
  • Bella, ma non riesci proprio a capire quello che provo io per te! (Edward)
  • È ancora il mio compleanno, posso esprimere un desiderio? Baciami. (Bella)
  • Alice, sei scomparsa, come tutto il resto. Ora con chi posso parlare, mi sento persa... Tu sei andata via, lui è andato via... Avete portato via tutto con voi, ma ovunque io guardi vedo la sua assenza, è come se qualcosa mi avesse scavato una voragine nel petto. Ma un po' sono felice, il dolore è l'unica cosa che mi ricorda che lui c'era davvero, che tutti voi c'eravate. (Bella)
  • Non fidarti dei vampiri. (Edward)
  • Alice, è possibile che sia tutto vero? Le favole, i racconti dell'orrore... è possibile che non ci sia più niente di sensato e di normale? (Bella)
  • Non siete i primi mostri che incontro. (Bella)
  • La tua mancanza di fiducia in noi è quasi un insulto. (Jacob)
  • Alice, sto bene, finché non resto sola e ultimamente lo sono sempre. Jacob è in giro, dà la caccia a Victoria, Charlie dà la caccia a Jacob, tu non ci sei... Edward non c'è... e io non ho più niente. [...] Ma ho capito, so dove andare per vederlo di nuovo. (Bella)
  • Hai voluto che rimanessi umana, ora guarda. [...] Non ho altro modo per averti accanto. (Bella)
  • Non ho mai conosciuto nessuno più incline di te a fare idiozie che mettono a rischio la vita. (Alice)
  • Non riesco ad avere visioni su di voi, branco di cani bastardi! (Alice)
  • Vi prego no, no, vi prego, vi prego! Uccidete me, uccidete me, non Edward! (Bella)
  • Io voto sì, sarebbe bello non avere continuamente voglia di ucciderti. (Jasper)
  • Io chiedo scusa. Voglio scusarmi con voi due per come mi sono comportata e ti sono davvero grata del coraggio che hai avuto nel salvare mio fratello ma senz'altro questa non è la vita che mi sarei scelta e vorrei che qualcuno avesse votato no per me. Quindi no. (Rosalie)
  • Aspetterò fino al diploma per rendere le cose più facili a Charlie. Credo di volere che sia tu a farlo però. (Bella)

Dialoghi[modifica]

  • Edward: Buon compleanno.
    Bella: Non ricordarmelo.
    Edward: Mmm... la tua nascita va assolutamente fersteggiata!
    Bella: Il mio invecchiare no.
    Edward: Il tuo invecchiare? Eh... Diciotto anni non sono così tanti da doversi preoccupare.
    Bella: Sono un anno più vecchia di te.
    Edward: No, non è vero, io ne ho già 109.
    Bella: Be' allora forse non dovrei uscire con un uomo così vecchio.
    Edward: Mmm...
    Bella: È disgustoso, dovrei provare repulsione.
  • Edward: Come mai Jacob Black può farti un regalo ed io no?
    Bella: Perché io non ho nulla da offrirti.
    Edward: Tu mi dai tutto, anche solo respirando.
    Bella: Il regalo più bello è... quello che hai detto.
  • Bella: Devi smetterla di parlarne, non riesco nemmeno ad immaginare che... ti facciano del male.
    Edward: Bella... l'unica che può farmi del male sei tu. Io non devo temere nessun altro.
  • Bella: Io potrei proteggerti... se mi trasformi.
    Edward: Bella, tu già mi proteggi. Tu sei l'unica ragione che ho... per continuare a vivere, se la mia è vita. Ma il mio compito è proteggere sempre te, da ogni persona salvo che da mia sorella.
  • Bella: Allora è per questo che lui non vuole trasformarmi.
    Carlisle: Immagina la situazione inversa, mh? Se tu la pensassi come Edward lo priveresti della sua anima?
  • Bella: Ti amo.
    Edward: Ti amo.
  • Bella: Edward, quello che è successo con Jasper non è niente.
    Edward: Hai ragione, non è niente infatti. Niente che non fosse prevedibile e niente in confronto a quello che poteva succedere. Il mio mondo non è fatto per te.
    Bella: Il mio posto è dove sei tu.
    Edward: No, non è vero.
    Bella: Voglio venire con te.
    Edward: Bella... io non voglio che tu venga con me.
    Bella: Tu non... mi vuoi?
    Edward: No...
    Bella: È tutto diverso allora, tutto.
    Edward: Ma se non è troppo chiedertelo vorrei che mi facessi una promessa; non fare niente di stupido o insensato, è per il bene di Charlie e io ti prometto una cosa in cambio: questa sarà l'ultima volta che mi vedrai, non tornerò più e potrai continuare la tua vita senza interferenze da parte mia... sarà come fossi mai esistito, promesso.
    Bella: Se il problema è la mia anima io non la voglio senza di te, puoi prendertela.
    Edward: La tua anima non c'entra. Non sei la persona giusta per me.
    Bella: Non sono abbastanza per te.
    Edward: Mi dispiace di averla fatta durare così a lungo.
    Bella: Ti prego non... oh...
    Edward: Addio...
    Bella: Edward? Edward? Edward? Edward? Edward...
  • Jacob: Non posso prenderti per mano?
    Bella: No, certo che puoi... però penso che significhi una cosa diversa per te, quindi...
    Jacob: Senti, dimmi una cosa. Un po' ti piaccio, vero? (Bella annuisce) E pensi che io sia molto bello.
    Bella: Jacob, ti prego. Non fare così.
    Jacob: Perché?
    Bella: Perché rovineresti tutto. E io ho bisogno di te.
    Jacob: Be', ho un sacco di tempo. Non ci penso ad arrendermi.
    Bella: E non voglio che lo fai. Ma... è solo perché non voglio che tu sparisca... ed è puro egoismo. Io non sono una macchina che puoi riparare. Io non funzionerò mai bene, devo essere onesta con te.
    Jacob: Pensi ancora a lui, vero? Senti, io lo so che cosa ti ha fatto. Ma credimi, io non te lo farei, io sono diverso. Io non ti farò mai del male, te lo prometto. Non ti deluderò mai. Puoi contare su di me.
  • Bella: Ci sarà qualcosa che puoi fare per... liberarti.
    Jacob: No, sono condannato.
    Bella: Forse io e te dovremmo andarcene per un po', andarcene via, tu ed io.
    Jacob: Tu lo faresti?
    Bella: Io lo farei per te.
    Jacob: Non è una cosa dalla quale posso sempliecemente scappare, ma con te... fuggirei anche subito, se potessi... Ora devo andare, si chiederanno dove sono. Vieni qui. Ti prego, cerca di ricordare, tutto sarebbe molto più semplice se tu sapessi.
  • Bella: Ma non riesci a trovare un modo per non esserlo? Insomma... è sbagliato!
    Jacob: Non è una scelta personale Bella, sono nato così, non posso cambiare. Ma che ipocrita, qual è il problema? Non sono il giusto tipo di mostro per te?
    Bella: Non è quello che sei, è... è quello che fai. Loro non fanno del male a nessuno.. voi, avete ucciso delle persone.
    Jacob: No, noi non uccidiamo le persone!
    Bella: E chi lo fa?
    Jacob: La cosa da cui cerchiamo di proteggere tutti voi, l'unica cosa che noi uccidiamo... i vampiri.
  • Jacob: Qui puoi trovare 42 gradi.
    Bella: Dio... ho le mani ghiacciate. Dev'essere bello non avere mai freddo.
    Jacob: È una cosa da lupi.
    Bella: No, è da Jacob, tu emani calore. Il mio sole sei tu.
    Jacob: Va meglio, no? Adesso che sai tutto di me.
    Bella: Però...
    Jacob: Hai visto che è successo a Emily, Sam si è arrabbiato, ha perso il controllo per mezzo secondo, Emily gli stava troppo vicino... Lui non potrà mai riparare al danno. E se dovessi arrabbiarmi con te? A volte penso che sarebbe meglio che io sparissi...
    Bella: Non hai bisogno che ti dica la cosa che sto per dirti, ma voglio farlo lo stesso. Tu non perderai mai il controllo, io non lo permetterei.
    Jacob: E come?
    Bella: Continuerei a ricordarti quanto sei straordinario.
  • Jacob: Ho controllato se stavi bene.
    Bella: Credevo non potessi proteggermi qui.
    Jacob: Forse non mi interessa.
  • Jacob: Lui è... ce ne sono altri? Quanti Cullen ci sono e quanto tempo resteranno?
    Bella: No, c'è solo Alice e lei può restare tutto il tempo che vuole.
    Jacob: Ma torneranno anche gli altri?
    Bella: No. Non che io sappia. C'è altro?
    Jacob: È tutto.
    Bella: Be' se questo è tutto è meglio che torni di corsa da Sam.
    Jacob: L'ho fatto di nuovo. Continuo a infrangere la mia promessa.
    Bella: Dobbiamo smettere di farci del male.
    Jacob: Non possiamo farne a meno.
    Jacob: Bella, Kwop kilawtley (stai per sempre con me) [1].
  • Alice: Bella, Bella! Sta andando dai Volturi, vuole morire anche lui.
    Jacob: Ti ha lasciata, non ti voleva più, te ne sei dimenticata?
    Bella: Non gli permetterò di uccidersi perché si sente colpevole.
    Jacob: Non pensi a tuo padre?
    Bella: Ho diciotto anni, faccio quello che voglio, gli ho scritto un biglietto.
    Jacob: Ti prego Bella... resta... resta qui, fallo per Charlie. Fallo per me...
    Bella: Io devo andare.
    Jacob: Ti supplico, rimani qui...
    Bella: Devo andare Jacob...
    Alice: Ok.
  • Edward: Sono in paradiso.
    Bella: Devi spostarti. Apri gli occhi, guardami, sono viva, torna subito all'ombra!
    Edward: Sei qui?
    Bella: Sono qui...
    Edward: Bella...
    Bella: Sì... Volevo che mi vedessi almeno una volta, dovevi sapere che ero viva e che non dovevi sentirti in colpa. Adesso... posso anche lasciarti andare.
    Edward: Io non mi sento in colpa. Non posso vivere in un mondo in cui tu non esisti.
    Bella: Mi avevi detto...
    Edward: Ho mentito... ho dovuto mentire ma tu mi hai creduto così facilmente...
    Bella: Perché non ha il minimo senso... che tu possa amarmi. Perché io sono un'umana, un'umana e basta, sono... niente.
    Edward: Bella... tu sei tutto per me, tu sei... tutto per me.
  • Edward: Bella, l'unica ragione per cui me ne sono andato è perché ero convinto di proteggerti. Volevo che tu avessi l'opportunità di vivere una vita normale e felice da essere umano.
    Bella: È stato così facile per te andartene.
    Edward: Lasciarti è stata la cosa più difficile che abbia mai fatto in cento anni. E ti giuro io non voglio mai più deluderti, scusami.
  • Edward: Non mi perdonerà tanto facilmente.
    Bella: Lo so.
    Edward: E tu? Spero che tu lo farai perché sinceramente non so vivere senza di te.
    Bella: Vieni qui...
  • Edward: Perché mi stai facendo questo? Lo sai che significa.
    Carlisle: Hai scelto di non vivere senza di lei, quindi neanch'io ho altra scelta. Non voglio perdere mio figlio.
  • Edward: Ti ringrazio. Grazie per aver protetto Bella mentre io non l'ho fatto.
    Jacob: No, tu non lo hai fatto e io non l'ho protetta per fare un piacere a te.
    Edward: Ti sono comunque grato, ma ora sono tornato e non mi allontanerò più da lei finché non mi manderà via.
    Jacob: Lo vedremo.
  • Bella: Jake, io ti voglio bene perciò... ti prego... non costringermi a scegliere perché sceglierei lui, io avrei scelto lui sempre.
    Jacob: Bella...
  • Edward: Ha ragione lui, non dovresti diventare come me.
    Bella: Non posso farlo da sola.
    Edward: Ti prego devi aspettare. Dammi solo cinque anni.
    Bella: Sono troppi.
    Edward: Allora tre... Sei proprio ostinata.
    Bella: Che senso ha aspettare?
    Edward: Io ho una... condizione se vuoi che sia io a trasformarti.
    Bella: Quale condizione?
    Edward: Poi sarà per sempre.
    Bella: È quello che voglio anch'io.
    Edward: Sposami Bella.
    Bella: Ah...

Note[modifica]

  1. http://www.quileutenation.org/culture/language

Altri progetti[modifica]

The Twilight Saga di Stephenie Meyer
Twilight · New Moon · Eclipse · Breaking Dawn · La breve seconda vita di Bree Tanner

Adattamenti: Twilight (2008) · New Moon (2009) · Eclipse (2010) · Breaking Dawn - Parte 1 (2011)