Tiger Woods

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Tiger Woods (1975 – vivente), golfista statunitense.

Tiger Woods nel 2007

Citazioni di Tiger Woods[modifica]

  • [Dopo lo scandalo] Credevo che il denaro e il successo mi permettessero di fare tutto questo. Ora sto cercando di cambiare vita e sto facendo i primi passi per fare un' esistenza che abbia carattere e decenza.[1]
  • È incredibile come il tuo fisico e la tua mente reagiscano quando la pressione è spinta al limite. Ti riescono cose che non ti credi capace di poter realizzare. È stata una giornata di grazia e un merito speciale va al mio avversario, che ha saputo giocare a questo livello.[2]
  • [Su Lionel Messi] Fa sembrare chiunque altro uno stupido.[3]
  • [Dopo lo scandalo] Ho mentito a me stesso e a chi amo. Ho deluso. Me ne assumo la responsabilità. Mi sono scusato con tutti, anche con i colleghi che hanno dovuto rispondere a domande su di me.[4]
  • [Dopo lo scandalo] I trofei e i premi che ho conquistato nella mia carriera sono irrilevanti rispetto al male che ho fatto.[4]
  • Il giorno del compleanno di mio figlio Charlie ero in clinica. È stata una giornata davvero difficile per me. Ed è un rammarico che mi porterò dietro per sempre.[4]
  • Mi domandano quale sia il momento della stagione in cui ho capito di poter compiere questa impresa. Be', il primo giorno, il primo torneo. Il mio unico pensiero è vincere. Non succede sempre, ma questo è il mio obiettivo, sempre. Pensavo che tutto ciò fosse raggiungibile. E penso che lo sarà in futuro.[5]
  • [Alla domanda "Cosa si prova dopo 10 Majors senza neppure una vittoria?"] Non me ne sono accorto. Penso piuttosto a quelli che stanno una vita senza vincerne neppure uno...[6]
  • Oggi i miei meccanismi non hanno funzionato: erano spenti. Chi si dedica al golf anche soltanto per diletto, sa che questo è uno sport dove non si può giocare bene tutte le settimane.[7]
  • [Dopo lo scandalo] Sono profondamente consapevole della delusione e del dolore che la mia infedeltà ha causato a così tante persone e soprattutto a mia moglie e ai miei figli. Voglio dire a tutti che mi dispiace e chiedo perdono. Forse non sarà possibile riparare il danno che ho fatto, ma voglio fare di tutto per provarvi.[8]
  • Sono tornato alle mie radici buddiste, da cui mi ero allontanato: avevo perso la via e la mia vita. D' ora in poi rispetterò di più me stesso, il golf e la famiglia.[4]
  • Suppongo che la percezione del pubblico sia quella per cui io devo vincere ogni settimana. È vero, non vinco come ho fatto nel 2000, ma sapete una cosa? I giocatori nella storia che ci sono riusciti sono davvero pochi. Il fatto è che lo standard usato nei miei confronti è spietato. Ho vinto un torneo a inizio stagione, ma nessuno lo ricorda. Invece è come se non mi qualificassi neppure. Ma in campo ci sono anche gli altri giocatori, tutti bravi e migliorati.[9]

Citazioni in lingua originale[modifica]

  • [Su Federer nel 2006] Quello che sta facendo nel tennis, credo, è molto più grande di quello che ho fatto nel golf. Ha perso cosa... Cinque partite in tre anni? Direi che è abbastanza.
What he's done in tennis, I think, is far greater than what I've done in golf. He's lost what ... five matches in three years? That's pretty good.[10]

Citazioni su Tiger Woods[modifica]

  • C'è poco da fare: ai giocatori normali, giornate di questo genere capitano una volta ogni due anni. Per lui è quasi la norma: meglio allora alzare bandiera bianca, davanti a una superiorità così schiacciante. (Jack Nicklaus)
  • Impressionanti misure di sicurezza per il ritorno di Tiger Woods. Tutte le hostess dovranno prendere la pillola. (Gene Gnocchi)
  • Io rappresento il passato, Tiger è il futuro. (Jack Nicklaus)
  • Tiger Woods ha dichiarato che giocherà fino a 50 anni. Poi farà lo stallone. (Gene Gnocchi)
  • Tiger Woods si ritira. «Per ora basta col golf. Voglio essere un marito migliore e dedicarmi soltanto alle mie 15 famiglie». (Gene Gnocchi)
  • Woods è Woods, quando gioca anche dopo un anno non si smentisce mai. Saranno infuriati gli avversari che per un po' di tempo hanno giocato per la vittoria, ora dovranno tornare ad accontentarsi di gareggiare per il secondo posto. (Costantino Rocca)

Roger Federer[modifica]

  • Abbiamo molto in comune, dalla relazione col successo alla forza mentale alla combinazione di talento e abilità per fare i colpi giusti al momento giusto. Tennis e golf sono diversi ma hanno molte similitudini e Tiger e io siamo paragonati sempre più spesso. Vincere si può, ripetersi con costanza e al top impressiona davvero tutti. Tiger sapeva come mi ero sentito in campo, come è a volte sentirsi invincibili e capire che niente potrà più essere sbagliato. Gli ho anche passato al telefono i miei genitori, che erano buoni golfisti. Ma averlo lì in tribuna mi ha messo una pressione extra: volevo giocar bene e sono partito a razzo.
  • Più volte sono stato paragonato a questo o a quel campione, o mi sono chiesto come faceva questo o come aveva fatto quello... Campioni di altri sport, che non conosco. Ho chiesto, per esempio, a Tiger com'è stato per lui nel golf e ho visto che molte cose, molte sensazioni, sono simili. Lui sa come ci si sente in gara e mi ha trasmesso un'esperienza nuova: qualcun altro sa cosa vuol dire sentirsi, a tratti, invincibili e poi avere la sensazione che non funziona più nulla.
  • Tiger è un mio buon amico, è stata dura seguire tutto quello che gli è accaduto negli ultimi tre mesi, fino alle sue scuse. Sono certo che ora stia andando in una direzione migliore, il peggio è passato.

Note[modifica]

  1. Citato in Guido Olimpio, L' autoflagellazione di Tiger «Ho sbagliato e imbrogliato», Corriere della sera, 20 febbraio 2010.
  2. Citato in Riccardo Romani, Tiger, futuro da presidente, Corriere della sera, 22 agosto 2000.
  3. Citato in Roberto De Ponti, Messi è più di un fenomeno e quasi oscura il Barcellona, Corriere della sera, 26 marzo 2012.
  4. a b c d Citato in Gaia Piccardi, Tiger ruggisce: «Sono un uomo nuovo», Corriere della sera, 6 aprile 2010.
  5. Citato in Riccardo Romani, Tiger, il campione che manda in buca tutti i record, Corriere della sera, 28 dicembre 2000.
  6. Citato in Riccardo Romani, Tiger in lacrime torna re e vince il quarto Master «Dedicato a papà malato», Corriere della sera, 12 aprile 2005.
  7. Citato in La frase, Corriere della sera, 23 luglio 2001.
  8. Citato in Paolo Valentino, Tiger sconfitto dalla moglie «Lascio il golf, ho sbagliato», Corriere della sera, 13 dicembre 2009.
  9. Citato in Riccardo Romani, Tiger, ovvero l'impossibilità di essere normale, Corriere della sera, 13 aprile 2004.
  10. (EN) Citato in René Stauffer, The Roger Federer Story: Quest for Perfection, New Chapter Press, 2007, p. 242. (ISBN 0942257391)

Altri progetti[modifica]