Tom Clancy's Splinter Cell: Chaos Theory

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Tom Clancy's Splinter Cell: Chaos Theory, videogioco di genere stealth prodotto e distribuito dalla Ubisoft, e rappresenta il terzo episodio della serie Splinter Cell ideata da Tom Clancy.

Frasi[modifica]

  • (nemici) Niente! Solo fantasmi e ombre....

Sam Fisher[modifica]

  • Ah... Il buio.
  • Già non mi piaci, Vedi di non peggiorare le cose!
  • Se scopro che stai mentendo, tornerò a prenderti!
  • [Dopo che Lambert gli comunica il numero di obiettivi rimanenti] Grazie Lambert, ho sempre avuto problemi a contare dopo il tre.
  • [dopo aver ispezionato l'arma a un mercenario] Voi ragazzi avete dei bei giocattoli.
  • Collabora e non ti farò del male.
  • Quindi a parte evitare la terza guerra mondiale, cosa posso fare per voi stasera?
  • Le opinioni sono come i sederi; ognuno ha le sue.

Lambert[modifica]

  • Non intervenire, Fisher. Conosciamo la verità... raccoglieremo i pezzi dopo che la polvere si sarà posata.

Dialoghi[modifica]

  • Sam: Non ti ha detto nessuno che esplorare le caverne può essere pericoloso?
    Terrorista: Oh no! Mi ucciderai, non è vero?
    Sam: Solo se dici la parola 'Scimmia'.
    [...]
    Sam: Alcuni di voi ragazzi siete davvero gentili. Perché dovete stare con i cattivi?
    Terrorista: Tu sei l'oppressore americano!! Tu sei quello cattivo.
    Sam: Stai per dire 'scimmia'....
    Terrorista: Cosa? Non è vero!
    Sam: Allora questa conversazione è finita. [e uccide il terrorista]
  • Sam: A chi stavi Parlando?
    Terrorista: Cosa? chi sei?
    Sam: Sono quello che ti spezzerà le gambe se non mi dici con chi stavi parlando.
  • Guardia 1: Ehi, Emilio, hai visto le luci dei nuovi rilevatori di movimento?
    Guardia 2: No, cosa fanno?
    Guardia 1: [Ridacchia] Eh, la luce si accende quando qualcosa si muove.
    Guardia 2: Wow, ma è incredibile!
    Guardia 1: Eh, magico direi. [Ridacchia]
    Guardia 2: Credo che me ne prenderò una per il garage. Pensaci, porti dentro la macchina la sera, e le luci del vialetto si accendono da sole.
    Guardia 1: Aaah, ma tu sei pazzo! Questa è alta tecnologia, Emilio, costerà migliaia di dollari!
    Guardia 2: Sì, forse hai ragione. Non potrei mai permettemelo.
  • Lambert: C'è qualcosa che mi suona male laggiù, Fisher.
    Sam: Non è il suono il problema. Dovresti sentire la puzza.
    Lambert: Sicuro che sia morto?
    Sam: Più morto di Elvis.
    [...]
    Lambert: Fisher, ti ho detto di lasciare il corpo lì, non abbiamo i mezzi per estrarlo.
    Sam: Anche se è morto posso sacrificare 30 secondi del mio tempo per dargli un po' di dignità.
    Lambert: Non farti coinvolgere troppo Fisher, devi restare razionale.
  • Lambert: Ricordati Sam, ci saranno dei civili nei bagni. Non ucciderli... Ripeto, non ucciderli.
    Sam: Starò attento.
    Lambert: Devi essere qualcosa di più: Gandhi, per esempio...
    Sam: Sì, signore.
  • Lambert: Sam, cosa stai facendo?
    Sam: Mi assicuro che non soffra.
    Lambert: Beh, lasciare proiettili NATO sul suo corpo potrebbe far pensare. Lascia stare le prove e muoviti.
  • Anna: Maria Narcissa.
    Sam: Non stai cercando di fissarmi un altro appuntamento al buio, vero?
    Anna: La Maria Narcissa è una barca..
    Sam: Lo era anche l'ultima ragazza che mi hai rifilato.
    [...]
    Sam: Sembra sospetto.
    Anna: Pare che debba fissarti un altro appuntamento alla fine.
    Sam: Non vedo l'ora di incontrarla.
  • Anna: Fisher, ho appena sincronizzato il tuo OPSAT con le informazioni sulla banca che tu e la tua squadra avete raccolto nell'89.
    Sam: Ah, quanti ricordi.
    Anna: Sì... A giudicare dal tuo rapporto... Sembra che sia stata una bella vacanza...
    Sam: Lo è stata. Passai tutto il resto dell'anno dormendo in un fosso sulla strada tra Baghdad e il Kuwait.
    Anna: Oh, beh... Se ti può consolare, fu un brutto anno anche per me.
    Sam: Cosa? Ma tu non lavoravi per il governo durante la Guerra del Golfo...?
    Anna: No, ma andavo al liceo.
    Sam: Ah. Sì. Già.
  • Anna: Bel lavoro Sam, le chiusure magnetiche sulle finestre sono sistemate... Ehi... Aspetta un minuto... Un picco di corrente. Nella lobby... Sembra che sia stata attivata una griglia laser.
    Sam: Laser? Ma i laser non fanno tanto...?
    Anna: Anni novanta?
    Sam: Stavo per dire settanta... potresti smetterla di farmi sentire vecchio?
    Anna: Ho una brutta notizia, Sam... tu sei vecchio.
  • Sam: Questo wireless semplifica davvero la vita.
    Anna: Eh... benvenuto nell'era del wi-fi.
    Sam: Ricordati che parli con uno dell'era dell'hi-fi.
    Anna: Hi-fi? Come in "alto tasso di fibre"?
    Sam: Rrrr... È ancora presto per il pannolone, bimba.
  • Anna: Dannazione hai appena ucciso il loro operatore radio!
    Sam: L'ha voluto lui...

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]