Vera Nazarian

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Vera Nazarian (1966 — vivente), scrittrice statunitense di etnia russo-armena.

Incipit di Faccia di pietra, il gigante e il paradosso[modifica]

Levando con la mano una fila ininterrotta di formiche dalle ginocchia nude, Janéh si accovacciò sulla riva erbosa del laghetto isolato, ipnotizzata dal proprio riflesso sulle acque immobili. Sulla superficie liscia, il suo viso fluttuava simile a quello di un folletto stagliato contro il cielo capovolto, e rispondeva al suo sguardo da un'angolazione unica, che soltanto la perfetta copia gemella di sé era in grado di ottenere. Aveva gli occhi a mandorla delle fate, strani e belli, con un'aria di perenne distacco. Ed era assolutamente immobile.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]