Via col vento

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Via col vento

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Vivien Leigh è Rossella O'Hara

Titolo originale Gone with the Wind
Paese USA
Anno 1939
Genere drammatico, romantico
Regia Victor Fleming
Soggetto basato su Via col vento
Sceneggiatura Ebbe Roe Smith
Produttore David O. Selznick
Interpreti e personaggi
Note

Via col vento, film statunitense del 1939 con Vivien Leigh, Clark Gable, Leslie Howard e Olivia de Havilland, regia di Victor Fleming.

Frasi[modifica]

  • Io rimango per vedere anche questa! (Mami)
  • Quello che giovanotti dire e quello che pensare essere due cose, e a me non parere che lui [Ashley] avere chiesto di sposarti! (Mami)
  • Ti avere detto e ridetto che vera dama in pubblico dovere mangiare poco, come uccellino, non stare bene che nella casa di Mister Wilkes tu ingozzarti e riempirti come tacchino. (Mami)
  • Tieni, prendi un fazzoletto, sembra impossibile ma nei momenti più gravi non hai mai un fazzoletto! (Rhett a Rossella)

Dialoghi[modifica]

  • Geraldo: Oseresti dire, miss Rossella O'Hara, che la terra non conta nulla per te? Ma se è la sola cosa per cui valga la pena di lavorare, di lottare, di morire, perché è la sola cosa che duri!
    Rossella: Uff... parli come un irlandese.
    Geraldo: E sono molto fiero di esserlo. E non dimenticare, Rossella, che per metà lo sei anche tu. E chiunque abbia una goccia di sangue irlandese, ama la terra come la propria madre. Ma per ora sei troppo giovane. L'amore per la terra ti verrà col tempo. È fatale, quando si è nati irlandesi.
  • Rossella: Voi non siete un gentiluomo!
    Rhett: E voi non siete una signora; non è un titolo di demerito, le signore non mi hanno mai interessato.
  • Rossella: Un altro ballo e la mia reputazione è rovinata.
    Rhett: Chi ha coraggio fa anche a meno della reputazione.
    Rossella: Dite delle cose scandalose voi.
  • Rhett: Rossella guardatemi, vi amo più di quanto abbia mai amato qualsiasi donna, vi ho atteso con una pazienza di cui sono stupito.
    Rossella: Lasciatemi!
    Rhett: È un soldato del Sud che vi ama, Rossella, che vuol stringervi fra le sue braccia, che vuol portare con sé il ricordo dei vostri baci. Non importa che mi amiate, manderete un soldato incontro alla morte con un dolce ricordo. Rossella, baciami, baciami ora!
  • Rossella: So solo che ti amo.
    Rhett: Questa è la tua disgrazia.
    Rossella: Aspetta, Rhett... Rhett... Se te ne vai, che sarà di me, che farò?
    Rhett: Francamente me ne infischio.[1]

Explicit[modifica]

Tara... A casa... A casa mia! E troverò un modo per riconquistarlo. Dopotutto, domani è un altro giorno![2] (Rossella)

Citazioni su Via col vento[modifica]

Note[modifica]

  1. Nella versione originale inglese, la frase di uscita di Rhett è Frankly, my dear, I don't give a damn..., che talvolta viene citata erroneamente come Frankly, Scarlett, I don't give a damn. Il termine "damn", traducibile con dannazione/maledizione, aveva una connotazione volgare e blasfema per l'epoca di uscita del film (1939) e offese la sensibilità di molti tra il pubblico; la traduzione italiana, infatti, è molto più castigata. Il produttore David O. Selznick riuscì a dimostrare che il termine era sì volgare, ma non blasfemo, e ottenne di pagare una multa mantenendo la frase invariata. In un sondaggio tenuto negli USA nel 2005 dall'American Film Institute, che è andato a comporre l'AFI's 100 Years... 100 Movie Quotes, questa frase è stata eletta come la più celebre battuta nella storia del cinema. La battuta è citata nei film The Mask e La sposa cadavere, ed è il titolo di un programma di Adriano Celentano.
  2. In lingua originale: «After all, tomorrow is another day!». Questa citazione è stata inserita al 31° posto nella classifica delle cento battute più celebri della storia del cinema.

Altri progetti[modifica]