Villafranca di Verona

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Il castello

Citazioni su Villafranca di Verona

  • A Villafranca, nella piazza formata dalla prima croce delle vie, s'aprono l'una contro all'altra due botteghe da caffè, le quali, naturalmente, si guardano con occho di poco amore. (Camillo Boito)
  • Il paese è meno ciarliero di tanti altri, meno inclinato agli svaghi; i suoi abitanti sono uomini attivi, esercitati ai negozi; girano tutti i mercati del Veneto e più in là, e fanno discreti affari.
  • In quella campagna tra Villafranca e Custoza c'è quasi ancora il tanfo acre del campo di battaglia. Vi sono passate sopra tre ire terribili, tre bufere della morte: il 1848, il 1859, il 1866. Tre stratificazioni di cadaveri l'una sopra l'altra, formanti una geologia nuova. (Camillo Boito)
  • Villafranca pare fatta a bella posta perché gli eserciti la traversino in lungo e in largo. Ha tre sole contrade, che si tagliano in preciso angolo retto, formando una H maiuscola. Le case pulite, regolari, sembrano battaglioni schierati per la rivista. V'ha una certa rigidezza, una certa uggia militare. Già le cittaduzze del Veneto non si sa se siano melanconiche o allegre. (Camillo Boito)

Altri progetti[modifica]