Wikiquote:Archivio delle citazioni del giorno/gennaio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.


  • 1º gennaio: Ancora un anno è bruciato, | senza un lamento, senza un grido | levato a vincere d'improvviso un giorno. (Salvatore Quasimodo)
  • 2 gennaio: Io mi dico: è stato meglio lasciarci | che non esserci mai incontrati. (Fabrizio De André)
  • 3 gennaio: Mi piace il lavoro, mi affascina. Potrei stare per ore seduto ad osservarlo... (Jerome Klapka Jerome)
  • 4 gennaio: Il mondo è pieno di cose ovvie che nessuno si prende mai la cura di osservare. (Arthur Conan Doyle)
  • 5 gennaio: Conoscete quale sia il vostro vero valore, e non vi perderete. (Khalil Gibran)
  • 6 gennaio: Non confondere l'amore col delirio del possesso, che causa le sofferenze più atroci. Perché contrariamente a quanto comunemente si pensa, l'amore non fa soffrire. Quello che fa soffrire è l'istinto della proprietà, che è il contrario dell'amore. (Antoine de Saint-Exupéry)
  • 7 gennaio: Quando i vizi ci abbandonano, ci lusinghiamo credendo di averli abbandonati noi. (François de La Rochefoucauld)
  • 8 gennaio: Dove c'è molta luce, l'ombra è più nera. (Johann Wolfgang von Goethe)
  • 9 gennaio: L'uomo è condannato ad essere libero. (Jean-Paul Sartre)
  • 10 gennaio: Il cervello è come lo stomaco: quello che conta non è quanto ci metti dentro, ma quanto riesce a digerire. (Albert Jay Nock)
  • 11 gennaio: L'uomo non è fatto per la sconfitta. Un uomo può essere distrutto, ma non può essere sconfitto. (Ernest Hemingway)
  • 12 gennaio: Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce. (Blaise Pascal)
  • 13 gennaio: Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee. (George Bernard Shaw)
  • 14 gennaio: Chi in cento battaglie riporta cento vittorie, non è il più abile in assoluto; al contrario, chi non dà nemmeno battaglia, e sottomette le truppe dell'avversario, è il più abile in assoluto. (Sūnzǐ)
  • 15 gennaio: Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. (Bertolt Brecht)
  • 16 gennaio: Creatura quanto mai strana è l'uomo: insaziabile, sempre inappagato, irrequieto, mai in pace con Dio o con se stesso, di giorno tende senza posa a inutili mete, di notte si abbandona a un'orgia di desideri proibiti e malvagi. (Jack London)
  • 17 gennaio: La prima cosa a sparire quando un paese viene trasformato in uno stato totalitario è la commedia e i comici. Poiché le persone ridono di noi, non credo che capiscano davvero quanto siamo essenziali per la loro salute mentale. (Groucho Marx)
  • 18 gennaio: Tutto è bello, magnifico, perché tutto è verità. Guarda il cavallo, quel nobile animale che vive accanto all'uomo, o il bue, che lo nutre e lavora per lui, curvo e pensoso; guarda i loro musi: quanta mitezza, quanta dedizione verso chi spesso li batte senza pietà, quanta benevolenza, e fiducia e bellezza nei loro tratti! Ed è commovente pensare che non hanno alcun peccato; infatti tutto è perfetto, tutto è innocente, tranne l'uomo. (Fëdor Dostoevskij, I fratelli Karamazov)
  • 19 gennaio: Se potessi ucciderlo, e poi ricrearlo esattamente eguale, lo farei con piacere. (Sof'ja Tolstaja, riferita a suo marito)
  • 20 gennaio: Ah! come poco indovinano gli uomini le condizioni dell'anima altrui, se non la illuminano – ed è raro – coi getti d'un amore profondo! (Giuseppe Mazzini)
  • 21 gennaio: Non vi sono né cattive erbe né cattivi uomini: vi sono soltanto cattivi coltivatori. (Victor Hugo)
  • 22 gennaio: Vivere in un'economia di mercato non è molto diverso dal parlare in prosa. Non è facile farne a meno, ma molto dipende da quale prosa scegliamo di usare. (Amartya Sen)
  • 23 gennaio: Ogni lettore, quando legge, è il lettore di se stesso. L'opera dello scrittore è solo una specie di strumento ottico offerto al lettore per consentirgli di discernere ciò che forse, senza quel libro, non avrebbe potuto intravedere in se stesso. (Marcel Proust)
  • 24 gennaio: L'ottimista vede opportunità in ogni pericolo, il pessimista vede pericolo in ogni opportunità. (Winston Churchill)
  • 25 gennaio: Vivere insieme è un'arte. (Thích Nhất Hạnh)
  • 26 gennaio: La dignità dell'uomo povero e oscuro ma laborioso ed onesto, è maggiore di tutte le altre, e va innanzi a tutte le vanità della terra. (Pietro Thouar)
  • 27 gennaio: Chi salva una vita, salva il mondo intero. (Talmud)
  • 28 gennaio: Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente. (Rita Levi-Montalcini)
  • 29 gennaio: Ogni cosa che facciamo è come una goccia nell'oceano, ma se non la facessimo l'Oceano avrebbe una goccia in meno. (Madre Teresa di Calcutta)
  • 30 gennaio: Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo. (Mahatma Gandhi)
  • 31 gennaio: La pazienza è la più eroica delle virtù giusto perché non ha nessuna apparenza d'eroico. (Giacomo Leopardi)