Wikiquote:Bar/Archivio 2005-11

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
torna all'indice
Per le discussioni sottopaginate
vedi Categoria:Wikiquote Bar

Citazioni dialettali[modifica]

Ciao a tutti, ho fatto il mio primo contributo qui. Siccome è in bergamasco, volevo sapere se si possono inserire, anche se non sono proverbi. --Cruccone 17:27, 24 Nov 2005 (UTC)

Certo, perché no? Abbiamo citazioni sparse anche in milanese e romano. Basta che, se non sono comprensibili, ci sia una traduzione in italiano. Ciao! --Dread83 18:06, 24 Nov 2005 (UTC)

Materiale per wikipedia o wikiquote?[modifica]

Segnalo che su wikipedia si sta discutendo la cancellazione della voce w:Glossario delle frasi fatte, con dubbi se il materiale sia trasferibile o no en masse qui. La discussione è alla pagina w:Wikipedia:Pagine da cancellare/Glossario delle frasi fatte. Ci vorrebbero pareri da utenti un minimo esperti di wikiquote! --Cruccone 11:28, 25 Nov 2005 (UTC)

Chi è più esperto di me???? Ho risposto nella discussione!!!! --Dread83 11:58, 25 Nov 2005 (UTC)
Dread, sono contento che tu ti ritenga così esperto. Il tuo però mi è sembrato francamente un intervento a gamba tesa. Sulla base del principio che le frasi fatte "per il solo fatto di essere frasi sono citazioni".
Ora, io sto cercando di difendere l'idea contraria: non ho niente contro Wikiquote e non mi sembra di averne parlato a cappella. La mia idea è che, anche se qualche frase fatta nasce da una citazione, non tutte le citazioni sono frasi fatte e non tutte le frasi fatte sono citazioni. Per cui sarebbe meglio tenere distinti i due ambiti. (Leonardo25)--85.18.136.78 15:51, 25 Nov 2005 (UTC)
No, non sono d'accordo. Converrai con me che i "luoghi comuni" (le frasi fatte) appartengono alla saggezza popolare. Il loro posto è questo, secondo me. E comunque, come Frieda stessa in un'occasione mi ha confermato, la duplicazione fra i vari progetti è permessa. Quindi, non te la prendere, ma qui ci finiranno di sicuro. ;) --Dread83 16:18, 25 Nov 2005 (UTC)
Mi dispiace che tu, benché tanto esperto, non ti sia preso la briga di leggere l'articolo di cui hai votato la cancellazione.
Nel quale avresti letto a chiare lettere che "i cliché non esprimono saggezza popolare, non hanno un significato profondo o morale, sono frasi usa-e-getta".
Questo non significa che tu non possa attingere dal Glossario per trovare citazioni (e di sicuro io non me la prenderò per questo), ma il punto è che forse tu non hai capito cos'è una frase fatta secondo la definizione che ne dà la pagina.
Per questo ti chiedo di riprendere in considerazione il tuo voto. Se non altro perché mi sembra di capire che non hai capito per cosa stavi votando.--85.18.136.78 16:37, 25 Nov 2005 (UTC)
Quando parli con me, cerca di avere un minimo di rispetto, non tanto per il mio ruolo di amministratore, ma per la mole di lavoro che finora ho svolto.

--Dread83 17:02, 25 Nov 2005 (UTC)

Non te la prendere. Anch'io sto svolgendo un - piccolissimo - lavoro. Un glossario di frasi fatte. Ora è in corso una votazione su questo lavoro (che non è solo mio). La mia idea è che tu sia intervenuto senza sapere esattamente di cosa si stesse parlando: hai parlato di "saggezza popolare" quando l'articolo lo negava esplicitamente. Potrai non essere d'accordo sulla teoria di Partridge sui cliché: va bene; e però c'è gente che la pensa diversamente, che ritiene interessanti i cliché non in quanto citazioni ma in quanto cliché, e sta lavorando a una pagina di Wikipedia su questo argomento. Tu, nella discussione sulla cancellazione, hai appena descritto così il mio (il nostro) lavoro: Questo cosiddetto glossario è un'accozzaglia di modi di dire e varia roba. Chi è che non rispetta chi? Leo.--85.18.136.78 17:27, 25 Nov 2005 (UTC)

Una parte dei luoghi comuni appartiene alla saggezza (il termine saggezza forse è improprio, meglio dire cultura o pregiudizio... insomma qualcosa di "meno positivo") popolare: sbaglio forse a credere questo? Se alcuni derivano dai proverbi.... E ti dico solo che il tuo tono non mi è piaciuto, sin dalle prime critiche a wikiquote: come puoi pretendere che poi non mi inalberi?! Basta, sono sfinito... --Dread83 18:13, 25 Nov 2005 (UTC) e comunque non mi sono andato a cercare uno per uno i votanti... ti pare un comportamento corretto? --Dread83 18:42, 25 Nov 2005 (UTC)
Lo trovo corretto. Sono andato a cercare i votanti e ho cercato di spiegargli perché credo nel lavoro che stiamo facendo. Invece, votare per la cancellazione di una pagina senza aver capito di cosa tratta, ti sembra molto più corretto? Leo.--85.18.136.78 23:36, 25 Nov 2005 (UTC)

Insomma, come posso dire... tolti quelli dervati da spot e proverbi e le frasi che hanno un senso compiuto, rimane comunque qualcosa di valido da tenere come glossario?

Sto sbagliando ad accomunare i luoghi comuni alle frasi fatte? --Dread83 18:18, 25 Nov 2005 (UTC)

Secondo me, Dread, luoghi comuni e frasi fatte sono due insiemi non perfettamente sovrapponibili. "Non ci sono mezze stagioni" è un luogo comune e una frase fatta. "Convergenze parallele" è una frase fatta, ma non un luogo comune.
Detto questo, non riesco a capire il problema. C'è un elenco di frasi fatte. Alcune sono derivate dai proverbi (e l'avevo spiegato, ma siccome insistevi le ho tolte). Altre sono derivate dagli spot. Ma sono anche frasi fatte: perché le vuoi togliere? Che tipo di fastidio ti danno?
Ho la sensazione che tu concepisca il glossario come un oggetto in concorrenza con Wikiquote. Ripeto che non ho nulla contro Wikiquote, e che se tu o altri vogliono attingere dal Glossario per Wikiquote, hanno senz'altro il diritto di farlo.
Su Wikiquote c'è un elenco di slogan di spot. Perfetto. Ci sono slogan molto conosciuti e altri meno conosciuti. Fantastico. Sul glossario delle frasi fatte ci vanno soltanto gli slogan che sono entrati stabilmente nell'italiano scritto o parlato. Per cui "avremmo potuto stupirvi con effetti speciali" ci va e "l'analcolico biondo che fa impazzire il mondo" non ci va. Entrambi sono spot. Ma uno solo è una frase fatta della lingua italiana.
Io credo (e con me altri) che un glossario di frasi fatte sia uno strumento utile. Soprattutto per i traduttori di lingua straniera. Ho iniziato a lavorarci su wikipedia perché su wikipedia esistono altri glossari di questo tipo, come quello delle locuzioni latine. Tutto qui. Leo--85.18.136.78 23:36, 25 Nov 2005 (UTC)
Avete ragione tutti e due: il cliché può essere una citazione da autore ("Après moi le dèluge", "Galeotto fu il libro..."), anche anonimo, oppure no. Può essere un modo di dire, per così dire diventato trito per l'uso. La mia opinione è che possa stare su "quote", ma anche wikipedia e wiktionary. Ho visto che frasi fatte ha generato sovrapposizioni semantiche, in fin dei conti potremmo chiamarli cliché. I wiki sono parte della stessa famiglia, non capisco perché da noi debbano generarsi rivalità che francamente non vedo in altre lingue (???). Vogliamo creare due progetti paralleli? Vinca il migliore (cliché)! Potrebbero chissà svilupparsi due opere di impostazione diversa e ugualmente interessanti. --Wikipedius 20:03, 7 Dic 2005 (UTC)

Nuovi orizzonti[modifica]

D'ora in poi, Wikiquote non sarà più un semplice elenco di citazioni, ma tenderà ad assumere sempre più un carattere enciclopedico. --Dread83 18:42, 25 Nov 2005 (UTC)

Cioè? Che vuol dire? Timendum {dimmi} che meglio tardi che mai :P 13:56, 9 Dic 2005 (UTC)

Che non ci limiteremo solo a elencare citazioni. --DoppiaTemi le mie pagine!Di 22:39, 9 Dic 2005 (UTC)
Ma anche a...? Timendum {dimmi} 10:41, 10 Dic 2005 (UTC)