Wikiquote:Proposte per la citazione del giorno/Archivio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni senza fonte, già nelle voci[modifica]

  • Il saggio che procede in solitudine, ben attento, non turbato da biasimo e lode, come un leone che non sobbalza ai rumori, come vento che non è trattenuto da una rete, come un loto non zuppo per l'acqua, guida per gli altri e da nessuno guidato, è quello che i saggi riconoscono come un muni. (Sutra buddista)
  • Se i furfanti sapessero quanto si guadagna ad essere onesti, sarebbero onesti per furfanteria. (Molière)
  • È bello morire per ciò in cui si crede; chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola. (Paolo Borsellino)
  • È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. (Albert Einstein)
  • Bisogna vivere come si pensa, altrimenti si finirà per pensare come si è vissuto. (Paul Bourget)
  • Molte persone entreranno e usciranno dalla tua vita, ma soltanto i veri amici lasceranno impronte nel tuo cuore. (Eleanor Roosevelt)
  • Il genio è per l'1% ispirazione e per il 99% traspirazione. (Thomas Alva Edison)
  • Nessuno si è mai veramente sentito felice nel presente, a meno che non fosse ubriaco. (Schopenhauer)
  • Siamo realisti, esigiamo l'impossibile. (Ernesto Che Guevara)
  • Lei è venuto ad uccidermi. Stia tranquillo, lei sta per uccidere un uomo. (Ernesto Che Guevara)
  • Ogni vero uomo deve sentire sulla propria guancia lo schiaffo dato a qualunque altro uomo. (Ernesto Che Guevara)
  • Ci sono persone che sanno tutto, e purtroppo è tutto quello che sanno. (Oscar Wilde)
  • La vita quotidiana è la più romantica delle avventure; ma solo l'avventuriero lo scopre. (Gilbert Keith Chesterton)
  • Si vive per amore di qualcosa che sta accadendo ora. (Luigi Giussani)
  • Le donne sono fatte per essere amate, non per essere comprese. (Oscar Wilde)
  • Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi. (Bertrand Russell)
  • Non vale la pena avere la libertà se questo non implica avere la libertà di sbagliare. (Mahatma Gandhi)
  • Essere ciò che siamo e divenire ciò che siamo capaci di divenire è l'unico scopo della vita. (Baruch Spinoza)
  • Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima. (Albert Einstein)
  • Alcuni dicono che la pioggia è brutta, ma non sanno che permette di girare a testa alta con il viso coperto dalle lacrime. (Jim Morrison)
  • L'ignoranza di una persona è il principale vantaggio di un'altra. (Wallace Stevens)
  • La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a pranzo. La libertà un agnello bene armato che contesta il voto. (Benjamin Franklin)

Citazioni di cui non si è potuta trovare la fonte[modifica]

  • Distruggi ciò che ami, prima che ciò che ami distrugga te. (Oscar Wilde)
  • Quando non riusciamo a capire una cosa, cerchiamo sempre una soluzione di comodo, magnifico sistema per rendere facile un'impresa. (Freud)
  • È nel momento delle decisioni che si crea il tuo destino! (Anthony Robbins)
  • Qualsiasi cosa, del resto, è una perdita e spreco di tempo: tranne fottere di gusto o creare qualcosa di buono o guarire o correr dietro a una specie di fantasma-amore-felicità. tanto tutti finiamo nel mondezzaio della sconfitta: chiamala morte, chiamala errore. io non son bravo con le parole. direi però, dato che tutti ci s' adatta alle circostanze, che certe cose accrescono la tua esperienza, anche se magari non si tratta di saggezza è possibile peraltro che uno resti per tutta la vita nell' errore, vivendo in uno stato come d' intontimento o di paura. ne avrete viste, di queste facce. io ho visto la mia. (Charles Bukowski)
  • O ingannatori o ingannati. (Petronio)
  • A cattivo principio cattivo fine. (Livio)
  • Usa le orecchie piuttosto che la lingua. (Seneca)
  • Questa è davvero l'età dell'oro. (Ovidio)
  • Puoi anche dipingere la vita, ma non la puoi scarabocchiare. (Grazyna Miller)
  • Lo scopo confessato della propaganda è persuadere e non illuminare... La propaganda è sempre un tentativo di asservimento. (Simone Weil)
  • Il whisky non cambia sapore a seconda della simpatia di chi lo offre. (Tex Willer)
  • A diciotto anni le convinzioni sono le colline da cui ci affacciamo alla vita. A quaranta sono le caverne in cui ci nascondiamo. (Francis Scott Fitzgerald)
  • La verità nasce dal disaccordo tra amici. (David Hume)
  • Rosso di sera sta andando a fuoco una montagna. (Jack London)
  • Il potere censura solo le battute che riesce a capire. (Karl Kraus)
  • Tu non sei mai solo o senza aiuto: la forza che guida le stelle guida anche te. (Shrii Shrii Anandamurti)
  • La vita, ci dicono, si è sviluppata per gradi dal protozoo al filosofo, e questo sviluppo, ci assicurano, è senza dubbio un progresso. Purtroppo tutto questo ce lo assicura il filosofo, non il protozoo. (Bertrand Russell)
  • L'orgoglio non vuole essere in debito, e l'amor proprio non vuol pagare. (François de La Rochefoucauld)
  • Chiedere ad uno scrittore cosa pensa dei critici, è come chiedere ad un lampione cosa pensa dei cani. (John Osborne)
  • La moda ha il fascino dell'inizio e della fine insieme, il fascino della novità e nello stesso tempo della caducità. (George Simmel)
  • Sono contento di non essere nato in Francia, perché non so una parola di francese. (Woody Allen)
  • La capacità di credere in qualcosa è una facoltà dello spirito. Gli animali non la possiedono, i selvaggi e gli uomini poco evoluti hanno la paura e i dubbi. Essa è accessibile solo agli organismi superiori. (Anton Čechov)
  • Preti. In tutte le religioni del mondo sono uomini divini che Dio stesso ha collocato in terra ad esercitare un mestiere utilissimo, consistente nella distribuizione gratuita di paure, onde avere poi il piacere di distribuire successivamente speranze in cambio di danaro. E' un punto fondamentale su cui tutti i preti del mondo sono stati sempre perfettamente d'accordo. (Paul Henry Thiry d'Holbach)
  • Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi. (Marcel Proust)
  • Capisco come si possa guardare la terra ed essere atei, ma non capisco come si possa guardare il cielo di notte e non credere in Dio. (Benjamin Franklin)
  • La scuola è esercizio per il futuro... l'esercizio rende perfetti, ma nessuno è perfetto.. quindi perché esercitarsi? (Billie Joe Armstrong)
  • Che io possa avere la forza di cambiare le cose che posso cambiare, che io possa avere la pazienza di accettare le cose che non posso cambiare, che io possa avere soprattutto l’intelligenza di saperle distinguere (Thomas More ).
  • La cosa più difficile da trovare nei legami amorosi è l'amore. (François de la Rochefoucauld)
  • Ciò che si vede e si può vedere è solo forma e colore, ciò che si ode e si può udire è solo nome e suono. Ma come può l’uomo pensare che forma e colore, nome e suono bastino per conoscere l’oggetto! Così: chi conosce non parla, chi parla non conosce. (Chuang Tzu)
  • Il tempo è moneta... non sciupiamolo in esitazioni. (Thomas Mann)
  • Ogni tanto mi chiedono: "Lei che scuola segue?". Per me l'applicazione sistematica di un solo metodo è come dare scarpe di una sola misura a tutta l'umanità. (Gabriele Mandel)
  • Se fai del bene, ti attribuiranno secondi fini: non importa, fai del bene! (Madre Teresa di Calcutta)
  • Un libro deve procurare le ferite, deve allargarle. Un libro deve essere pericoloso. (Kahlil Gibran)
  • Quando sarai pronto a morire sarai grande abbastanza per vivere. (Toro Seduto)
  • Nell'amore non bisogna mai affrettare il piacere. (Publio Ovidio Nasone)
  • Non tentare di insegnare a cantare ad un maiale: sprechi il tuo tempo e infastidisci il maiale. (Anonimo cinese)
  • Se arrivi alla fine della corda, fai un nodo e non mollare. (Franklin Delano Roosevelt)
  • Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste, perchè non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso. (Pablo Neruda)
  • Spesso le donne hanno il bene, se ne allontanano alla ricerca del meglio, trovano il male e se ne accontentano per paura del peggio. (Oscar Wilde)
  • L'estetica è nel contenuto! (Sid Vicious)
  • Sono esistiti, ed esistono tuttora, malgrado i disordini che la civiltà reca, piccoli deliziosi popoli che appresero la musica con la semplicità con cui si apprende a respirare.
    Il loro conservatorio è: il ritmo eterno del mare, il vento tra le foglie, e mille piccoli rumori percepiti con attenzione, senza mai ricorrere a trattati arbitrari.
    Le loro tradizioni vivono negli antichissimi canti associati alla danza, in cui ciascuno, durante i secoli, ha rievocato il suo rispettoso contributo. (Claude Debussy)
  • I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi. Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti. Insieme sono una forza che supera l'immaginazione. (Albert Einstein)
  • La vita è troppo breve per avere dei nemici. (Ayrton Senna)
  • Se è arte non può essere popolare e se è popolare non può essere arte. (Arnold Schönberg)
  • Sposarsi è il trionfo della speranza sull'esperienza. (George Bernard Shaw)
  • L'amore non è amore che cambia quando incontra qualcosa che cambia. È un'impronta incancellabile che combatte tempeste e non si agita mai. L'amore non si trasforma in poche ore o in settimane… ma resiste...anche sull'orlo della morte. (William Shakespeare )
  • Sì, perdere il tuo desiderio profondo è tragico. Ma ottenerlo è tutto ciò che puoi sperare. Quest'anno ho desiderato l'amore. Di immergere me stessa in qualcun altro e risvegliare un cuore a lungo timoroso di sentire. Il mio desiderio è stato esaurito. E se questo significa tragedia…allora datemi la tragedia. Perché non lo darei in dietro per nulla al mondo. (One Tree Hill)
  • Tienti i sogni: i saggi non ne hanno di così belli come i pazzi! (Charles Baudelaire)
  • Spendiamo milioni e milioni per cercare acqua a Marte e non facciamo niente per conservarla qui e per cercarne di più per quelli che hanno sete. (José Luis Sampedro)
  • Non arrenderti mai, perché quando pensi che sia tutto finito, è il momento in cui tutto ha inizio. (Jim Morrison)
  • Ama chi ti ama, non amare chi ti sfugge, ama il cuore che per te si distrugge. Non t'ama chi d'amor ti dice, ma t'ama chi ti guarda e tace. (Anonimo)
  • Prima di Elvis il mondo era in bianco e nero. Poi è arrivato... ed ecco un grandioso technicolor. (Keith Richards)
  • Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto; io sono orgoglioso di quelle che ho letto. (Jorge Luis Borges)
  • Chi dubita sarà sconfitto. Forse. (Rat-Man)
  • C'è il sacrosanto terrore della morte, ma la morte non è poi così male perché è ciò che pone fine a quel grande dolore che è la vita. (Jim Morrison)
  • Sii servo del sapere se vuoi essere veramente libero. (Seneca)
  • Il realismo non consiste in come sono le cose vere, ma in come sono veramente le cose. (Bertold Brecht)
  • In politica bisogna seguire la retta via, perché si è sicuri di non incontrarvi nessuno. (Otto von Bismarck)
  • Alcuni dicono che la pioggia è brutta, ma non sanno che permette di girare a testa alta con il viso coperto dalle lacrime. (Jim Morrison)
  • Qualsiasi passione si spegne quando si vede l'oggetto esattamente com'è. (Anne Louise Germaine de Staël)
  • Non essendosi potuto fare in modo che quel che è giusto fosse forte, si è fatto in modo che quel che è forte fosse giusto. Non essendosi potuto render forte la giustizia, si è giustificata la forza. (Blaise Pascal)
  • Nell'ateismo non vi è alcuna consolazione. Purtroppo, è la visione del mondo più ragionevole. (Aleksàndr Sergeevič Puškin)
  • Molti che avevano preceduto il loro tempo hanno poi dovuto aspettarlo in locali piuttosto scomodi. (Stanislaw Jerzy Lec)
  • E io mi domandai rispetto al presente, quanto vasto fosse, quanto profondo fosse, quanto fosse mio. (Kurt Vonnegut)
  • Anche in uno stato oppresso c'è la possibilità per un uomo saggio di manifestarsi, e in uno fiorente e felice regnano la sfrontatezza l'invidia e mille altri vizi che rendono inerti. (Seneca)
  • La moda nasce dall'effimero e vi ritorna. (Thornstein Veblen)
  • Ogn' uom v'è barattier, fuor che Bonturo; | del no, per li denar, vi si fa ita. (Dante Alighieri)

"Bisognerebbe insegnare la capacità di andare controcorrente.Si tratta di rinunciare a qualcosa,con sofferenza,ma di farlo con gioia."(Card.Carlo Maria Martini) da Internet.