William March

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
William March

William March, nato William Edward Campbell (1893 – 1954), scrittore statunitense.

Incipit di Compagnia K[modifica]

Mia moglie e io abbiamo finito di pranzare e siamo seduti sotto il portico di casa. Manca un'ora al tramonto e mia moglie ha portato con sé il lavoro di cucito, un aggeggio rosa e pieno di pizzi per una sua amica che presto si sposerà.
Tutto intorno, i nostri vicini annaffiano il prato o siedono sotto il portico, come noi. Ogni tanto passa qualcuno che saluta o si ferma per un momento a fare due chiacchiere, altrimenti restiamo in silenzio...
Penso ancora al libro che ho appena finito. Dico a me stesso: finalmente ho finito, ma chissà se ho compiuto quel che mi proponevo?

Bibliografia[modifica]

  • William March, Compagnia K, a cura di Dario Morgante, Castelvecchi Editore, 2010. ISBN 9788876154027

Altri progetti[modifica]