Cibo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Alimento)
Jump to navigation Jump to search
I mangiatori di patate (V. Van Gogh, 1885)

Citazioni sul cibo.

Citazioni[modifica]

  • Bisogna conoscere i propri limiti... Per esempio, non posso mangiare più di così... perché ho finito il cibo. (Garfield)
  • Chissà perché, ma il cibo è sempre più buono se è qualcuno a preparartelo piuttosto che farlo solo per se stessi. (PokéPark Wii: La grande avventura di Pikachu)
  • Dove si cura troppo il cibo, ivi si cura poco la virtù. (Ammiano Marcellino)
  • E la verità è questa: il cibo che immettete nel vostro organismo è l'unico, il più potente fattore che determina il vostro stato di salute e la vostra condizione di benessere. [...] mi sono trasformato da giovane malato cronico in una persona che potrebbe essere considerata il ritratto della salute. A cinquantanove anni (sono nato nel 1947) continuo a beneficiare del fatto che rifornisco il mio corpo del cibo giusto. Quanti nonni conoscete che praticano regolarmente windsurf sul profondo oceano blu oppure che si caricano il nipotino zaino in spalla per portarlo a fare un'avventurosa escursione in montagna? Grazie alla dieta appropriata oggi godo di questo tipo di salute. (John A. McDougall)
  • Ecco, io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme: saranno il vostro cibo. (Genesi)
  • Fin dall'antichità, i comandanti militari hanno dovuto affrontare il problema di come assicurare il cibo ai propri uomini. La quantità, oltre che la qualità, del cibo per i soldati influisce direttamente sul morale. [...] Una volta, Napoleone disse: "Un esercito marcia sul suo stomaco". La sapeva lunga. (Rosemary, Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots)
  • Ho mangiato cose che si lamentavano meno! (L'era glaciale)
  • Ho una passione quasi sessuale per il cibo [...] per me quelli che non amano il cibo fanno male anche tutto il resto. (Antonella Clerici)
  • Il carburante per il corpo nutre... la forza della mente. (Sovereign Seven)
  • Il cibo ci accompagna sempre, quando siamo sani per mantenerci sani, quando siamo malati per guarire, mangiando con attenzione possiamo capire molto del nostro organismo e delle energie che lo muovono. (Pietro Leemann)
  • «Il cibo è il cielo dell'uomo» e grande virtù deve giudicarsi quella di un uomo che sa preparare un cibo gustoso. (Yoshida Kenkō)
  • Il cibo è il legame più intimo e significativo con l'ordine naturale e con la nostra eredità culturale. (Will Tuttle)
  • Il cibo è per me gioia, piacere e amore verso me stesso, ma soprattutto verso gli altri. Pensate davvero a quanto il cibo può fare: porta all'esasperazione chi soffre di obesità, chi è vittima di anoressia o bulimia, ma può essere un compagno di vita eccellente e fonte di piacere assoluto se trattato con il dovuto rispetto. Inoltre credo che il cibo sia cultura, conoscenza e arte, ma soprattutto una continua scoperta. (Marco Bianchi)
  • Il cibo mangiato in compagnia è più appetitoso. (Toradora!)
  • Il cibo sano lo si prende senza reti né trappole. (William Blake)
  • Il cibo trova sempre coloro che amano cucinare! (Ratatouille)
  • In realtà nessun essere umano indifferente al cibo è degno di fiducia. (Manuel Vázquez Montalbán)
  • La fame è il condimento del cibo. (Marco Tullio Cicerone)
  • [La sopravvivenza è] la lotta perpetua per lo spazio ed il cibo. (Thomas Robert Malthus)
  • Lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo. (Ippocrate)
  • Mai non sarà che per il molto cibo | sano si mostri, ma robusto e forte | è sì colui che la salute sua | cercando va. (Shāh-Nāmeh)
  • Noi mangiamo per vivere, loro [gli umani] vivono per mangiare. Lasciate che vi mostri come stanno le cose. La bocca umana si chiama "forno", mentre l'essere umano si chiama "sacco di patate". Quello [il telefono] è un dispositivo per ordinare il cibo. Quella [il campanello] è una delle tante voci del cibo. Quello [la porta] è uno dei portali per il passaggio del cibo. Quello [il furgone] è uno dei mezzi del cibo. Gli umani portano il cibo, prendono il cibo, guidano il cibo, spediscono il cibo, indossano il cibo... (La gang del bosco)
  • Non esiste società che tratti il cibo in modo razionale, tenendo solamente conto del valore nutritivo degli alimenti, ed è per questo che, per ciascuno di noi, le valenze dell'alimentazione sono radicate, oltre che su complessi valori culturali, sulle consuetudini della propria famiglia e sulla carica emotiva che ne deriva. (Nella Livings)
  • Ora altrove è stato detto: quella forma del Signore benedetto che è chiamata «il Sostegno di tutte le cose» non è altro che cibo. Poiché il respiro vitale è l'essenza del cibo, la mente lo è della vita, la conoscenza della mente, la beatitudine della conoscenza. L'Uomo che riconosce ciò verrà in possesso di cibo, vita, mente, conoscenza e beatitudine. Riconoscendo ciò egli mangerà il cibo di tutte le creature che qui sulla terra si nutrono di cibo, poiché egli dimorerà in loro.
    Poiché il cibo, sicuramente, previene la decadenza; | il cibo è degno di venerazione, così dicono. | Il cibo è la vita degli animali, supremo; | il cibo è guaritore, così dicono. (Maitrī Upaniṣad)
  • Ora c'è ancora dell'altro da conoscere. Esiste un'ulteriore modificazione di questo sacrificio al Sé, e precisamente quella che riguarda il cibo e il consumatore di cibo. Questa è l'ulteriore spiegazione: la Persona è in mezzo alla materia. Egli è fruitore, poiché gode del cibo della natura. (Maitrī Upaniṣad)
  • Però se è vero che siamo ciò che mangiamo, io voglio mangiare solo cose buone, ma per mio padre: "Il cibo è carburante: se fai lo schizzinoso su quello che metti nel serbatoio finirai a secco, quindi mangia la tua spazzatura". (Ratatouille)
  • Più che mangiare, siamo mangiati dal cibo che ci impongono. (Eduardo Galeano)
  • Poi Dio disse: "Ecco, io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme: saranno il vostro cibo. A tutte le bestie selvatiche, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli esseri che strisciano sulla terra e nei quali è alito di vita, io do in cibo ogni erba verde". E così avvenne. Dio vide quanto aveva fatto, ed ecco, era cosa molto buona. E fu sera e fu mattina: sesto giorno. (Genesi)
  • Poiché il cibo, sicuramente, previene la decadenza; | il cibo è degno di venerazione, così dicono. | Il cibo è la vita degli animali, supremo; | il cibo è guaritore, così dicono. (Maitrī Upaniṣad)
  • Prima pane e poi religione. Noi li riempiamo troppo con la religione, quando i poveri stanno morendo di fame. Nessun dogma soddisferà i morsi della fame. (Vivekananda)
  • Quello che è cibo per un uomo è veleno per un altro. (Tito Lucrezio Caro)
  • Ritengo sia importante che la gente pensi a cosa sta facendo e questo include cosa sta mangiando. (Nicholas Stern)
  • Si rivolga adesso | alla mensa il pensier, ch'anco l'afflitta | níobe del cibo ricordossi il giorno | che dodici figliuoi morti le furo. (Omero, Iliade)
  • Solo le circostanze ambientali ci spinsero a diventare mangiatori di carne ed ora che questo ambiente è sotto il nostro controllo e che abbiamo a nostra disposizione raccolti elaboratamente coltivati, dovremmo prevedibilmente ritornare alle nostre abitudini alimentari da primati.
    In sintesi, questo è il credo vegetariano (o fruttariano come si fa chiamare uno di questi culti), che però ha avuto scarso successo. (Desmond Morris)
  • Tutto ciò che viene mangiato è oggetto di potere. (Elias Canetti)
  • Un cibo è «buono da pensare» perché «è buono da mangiare». (Marvin Harris)
  • Una pietanza deve essere una gioia per la vista, per l'olfatto, per il gusto, certo, ma anche per il tatto, che così spesso orienta le scelte dello chef e ha il suo ruolo nella festa gastronomica. (Muriel Barbery)
  • Una ricetta universale per far felici le persone non esiste, ma una cosa è certa: facendole mangiare male, vai nella direzione contraria. (Marco Malvaldi)

Renato Kizito Sesana[modifica]

  • Fra cibo e giustizia c'è un legame che non si può ignorare.
  • Il cibo è buono quando lo si mangia insieme agli altri, quando costruisce fraternità
  • Il cibo non è buono se non è per tutti.

Proverbi[modifica]

  • Il cibo, una volta pronto, non ha padroni. (malgascio)
  • Non si mangia il cibo così caldo come è quando lo si cuoce. (tedesco)
  • Si è ciò che si mangia! (alsaziano)

Italiani[modifica]

  • A chi è affamato ogni cibo è grato. (toscano)
  • La pancia del buongustaio è il cimitero dei cibi buoni.
  • Maledetto il ventre che del pan che mangia non si ricorda niente.

Bibliografia[modifica]

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]