Assassin's Creed: Unity

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Assassin's Creed: Unity

Immagine Assassin's Creed Unity.png.
Titolo originale

Assassin's Creed: Unity

Sviluppo Ubisoft Montreal
Pubblicazione Ubisoft
Anno 2014
Genere avventura dinamica, stealth
Tema storico
Piattaforma PlayStation 4, Xbox One, Microsoft Windows
Serie Assassin's Creed
Preceduto da Assassin's Creed: Rogue
Seguito da Assassin's Creed: Syndicate

Assassin's Creed: Unity, videogioco d'avventura del 2014.

Frasi[modifica]

  • Papa Clemente, ascolta! Entro la fine dell'anno, risponderai dei tuoi crimini davanti a Dio! E tu, Re Filippo, non esiste punizione commensurata al male che hai causato al Tempio. Ti maledico! Maledico i tuoi figli per tredici generazioni! Che tu sia dannato! (De Molay) [ultime parole]
  • Dall'oscurità entrerai nella luce. Dalla luce tornerai nell'oscurità. Sei pronto a compiere la via dell'aquila? (Mirabeau)
  • Se non vedi nessun punto debole, crealo. (Bellec)
  • L'opportunità è ovunque, sta a te coglierla. (Bellec)
  • Dove sarebbe l'uomo se non dovesse mai fare domande, se tutto gli venisse offerto su un piatto d'argento? Non saprebbe neanche più farsi domande. (De Sade)
  • Per salvare la confraternita brucerei Parigi. (Bellec) [ultime parole]
  • Gli addestramenti sono la chiave del successo. (Napoleone)
  • Un uomo va dove il cuore lo chiama. (Napoleone)
  • Gli ideali sfociano spesso nel dogma, il dogma nel fanatismo. (Arno)
  • Ecco com'è ridotta la Francia: parassiti che dissanguano la rivoluzione! (La Touche)

Dialoghi[modifica]

  • La Touche: Ah! Ah! Ah! No, pietà!
    Arno: Dammi il Roi De Thunes e ti risparmierò la vita.
    La Touche: Le catacombe! È nelle catacombe sotto la vecchia chiesa!
    Arno: La Touche... mi aspettavo molta più spina dorsale. Cosa dirà il tuo padrone?
    La Touche: Oh Dio, Dio, aiutami.
  • Germain: Per le grandi opere serve pazienza, amica mia. E se Parigi deve soffrire a lungo per redimere il mondo, così sia.
    Rouille: Perché non ucciderlo e farla finita? Uno dei miei, un coltello, un vicolo buio ed è fatta.
    Germain: Voglio un capro espiatorio, non un martire. Pazientate.
    Le Peletier: Se posso, Gran Maestro, la pazienza va bene, ma più aspettiamo e più rischiamo che ci scoprano.
    La Touche: Gli Assassini hanno già ucciso Sivert e il Roi De Thunes.
    Germain: Sivert e il Re hanno già raggiunto lo scopo. La loro morte, assai triste, non ci ostacola. E gli Assassini si dimostrano utili quando sono ben diretti.
    Rouille: E la figlia di de la Serre? Potrebbe essere un pericolo se riunisse la vecchia guardia.
    Germain: La situazione verrà risolta.
    Marie Levesque: E come?
    Germain: La signorina de la Serre si recherà presto all'Hotel Voysin, per parlare con il signore Lafrenière. Purtroppo Lafrenière non avrà più nulla da dirle.
    Arno: Elise...
    Rouille: Astuto, Gran Maestro. Ma avete avuto fortuna con gli Assassini. Dovete credermi, non andrà sempre così.
    Germain: È vero. Lascio l'esecuzione del piano a voi, signore e signori. Io mi ritirerò al rifugio in attesa della fase finale. Questo vi sta bene, capitano?
    Rouille: Triplicherò le guardie.
    Germain: Ottimo. Che il Padre della Comprensione vi guidi.
    Templari [in coro]: Che il Padre della Comprensione ci guidi.
  • La Touche: Licenziato... Ma... Perché?
    Esattore: Perché, signor La Touche, il vostro rapporto conteneva... errori.
    La Touche: Ma... Ho controllato tre volte. Non sono errori. Dal tesoro di Sua Maestà sono scomparse diecimila livre!
    Esattore: Mi spiace, La Touche. Addio.
    Roi De Thunes: Signor La Touche. Dicono che eravate esattore.
    La Touche: S-sì, signore.
    Roi De Thunes: Bene. Mi serve gente come te.
    La Touche: È parassitismo puro e semplice.
    Templare: Che cosa?
    La Touche: Significa che quei bastardi fanno la cresta anziché lavorare. Se tu sapessi la metà di quel che sentono i servi del mio capo...
    Sivert: Parlami un po' di questo tuo capo.
    Germain: Ottimo. Che il Padre della Comprensione vi guidi.
    Templari [in coro]: Che il Padre della Comprensione ci guidi.
    La Touche: Cosa volete che faccia, Gran Maestro?
    Germain: Vi metterò a disposizione del nostro agente presso la Convenzione.
    La Touche: Le Peletier?
    Germain: No, Le Peletier ci aiuta, ma non è il nostro unico amico del governo. Signor La Touche, vi presento il signor Maximilien de Robespierre.
    Robespierre: Signore, ho saputo che Versailles pullula di parassiti.

Altri progetti[modifica]