Cleopatra

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Busto di Cleopatra

Cleopatra Tea Filopatore, nota come Cleopatra VII o semplicemente Cleopatra (69 a.C. – 30 a.C.), regina egizia.

Citazioni di Cleopatra[modifica]

ἐνταῦθ' ἦν ἄρα τοῦτο.[1]

Citazioni su Cleopatra[modifica]

  • Il naso di Cleopatra: se fosse stato più corto, tutta la faccia della terra sarebbe cambiata. (Blaise Pascal)
  • La bellezza di Cleopatra viene sopra tutto dal suo sentimento, dalla sua intelligenza: il modo che ha di provare, di esprimere, di eccitare le sensazioni, di abbellire l'amore, è tutto il suo fascino. (Giulio Piccini)
  • Per gli uomini è dunque arrivato il momento di ammettere la loro sconfitta? Non saprei, quello che so è che essi avevano sempre allontanato la dura ammissione che le donne fossero uguali, se non superiori, nei campi di azione che essi si erano riservati. Gli uomini avevano messo la donna in posizione subordinata facendola serva, o in posizione troppo superiore facendola dea. Mai l'avevano ammessa alla parità. [...] Per Semiramide, per Cleopatra l'uomo se l'è cavata attribuendo ad esse una grande bellezza. Quelle donne erano forse brutte. Cleopatra era certamente brutta, ma tutte e due erano dotate di genio politici. Eppure l'uomo ha nascosto il loro genio dietro una bellezza che non esisteva per togliersi d'impaccio. Ora però non è più possibile ricorrere ad espedienti del genere. Ora è giocoforza ammettere che le donne, quando s'impadroniranno del potere, non sarà perché posseggono dei nasi perfetti e dei fianchi possenti o perché hanno venduto l'anima al diavolo, ma perché esse sono dotate per il comando e il governo della società come gli uomini. Come gli uomini e forse anche più di essi. (Jean Giraudoux)
  • Se la morale di Cleopatra fosse stata meno corta, la faccia della terra sarebbe cambiata. Il suo naso non sarebbe per questo diventato più lungo. (Lautréamont)

Note[modifica]

  1. Dopo la vittoria di Ottaviano, Cleopatra decise di suicidarsi con il morso di un aspide. Plutarco fornisce più versioni della dinamica del suicidio. In una di queste versioni, l'aspide viene nascosto sotto un cumulo di foglie tra i fichi e Cleopatra, dopo averlo trovato, pronuncia queste parole. La regina avrebbe poi scoperto il braccio in modo che l'aspide potesse morderla. Cfr. Plutarco, Vita di Antonio, LXXXVI.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]

donne Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne