Discussione:Marco Tullio Cicerone

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Senza fonte[modifica]

  • Amare non è altro che scegliere quello cui ti senti di voler bene, non per bisogno né per utilità alcuna.
  • C'è pericolo maggiore di uno schiavo che ottiene la libertà negata?
  • Chi si tien pago delle cose sue, possiede le maggiori e le più sicure ricchezze.
  • È bene, anche nel perseguire le cose migliori, procedere con calma e moderazione.
  • È necessario che vi sia limite alla libertà del popolo, poiché lo Stato, per l'utilità comune, deve basarsi sui privilegi di alcuni.
  • Ha assai beni chi non ha male alcuno.
  • I finanziamenti alla guerra sono denaro infinito. (citato in Call of Duty 3)
  • I modi e il carattere propri ad un uomo sono quel che più gli si addice.
  • I secondi pensieri, di solito, sono i più saggi.
  • Il buono della gente è la legge più grande.
  • Il piacere dei banchetti non si deve misurare dalle squisitezze delle portate, ma dalla compagnia degli amici e dai loro discorsi.
  • La fortuna non solo è cieca lei stessa, ma per lo più rende ciechi anche coloro che abbraccia.
  • La fronte, gli occhi, il volto molto spesso mentiscono; le parole spessissimo.
  • La memoria è tesoro e custode di tutte le cose.
  • La prodigalità non ha fondo.
  • La prudenza è la capacità di distinguere le cose da fare da quelle da evitare.
  • La vera gloria mette radice, anzi si estende, mentre tutte le false pretese cadono come fiori: una finzione non può durare.
  • La vita non è niente senza l'amicizia.
  • L'accondiscendenza partorisce amici, la verità odio.
  • Le cose che diciamo quando siamo stati provocati sono più sincere di quelle che diciamo quando siamo tranquilli.
  • Le cose male acquistate han mala fine.
  • Nella sicurezza dell'animo sta riposta la vita tranquilla.
  • Niente asciuga più velocemente di una lacrima.
  • Non c'è niente di tanto sacro che il denaro non possa violare, niente di tanto forte che il denaro non possa espugnare.
  • Nulla di più turpe che anteporre un'affermazione alla conoscenza.
  • Ogni persona si lamenta, specialmente della sorte propria.
  • Pazienza è una volontaria e costante tolleranza di cose ardue e difficili a scopo di onestà e di utilità.
  • Un amico, se lo è, è un secondo io.
  • Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

donatoD!!!![modifica]

il 19 giugno "ho eliminato la citazione (ripetuta due volte) "bisogna amare come se un giorno si dovesse odiare" perché estrapolata così dal contesto risulta avere il senso opposto di quello che intendeva dire Cicerone". tale donatoD ha eliminato la mia modifica sostenendo "motivazione insufficiente". motivazione insufficiente?!?!?! io ti sto dicendo che questa frase è l'esatto opposto di quello che sostiene Cicerone in quel passo e tu dici motivazione insufficiente? cosa devo fare? ricopiarti 10 righi di quel passo per farti vedere che Cicerone intendeva dire l'esatto opposto? onestamente non mi sembra il caso. se qualcuno di voi (che ha letto il libro!) ed è anche un moderatore, visto che ogni volta che do un suggerimento da anonimo accadono sempre queste situazioni, lo prego di corregere la pagina, per il bene di tutti.Il precedente commento non firmato è stato inserito da 79.53.189.211 (discussioni · contributi), in data 23:36, 12 lug 2013‎.