Alla ricerca di Nemo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Finding Nemo)
Jump to navigation Jump to search

Alla ricerca di Nemo

Immagine Finding Nemo logo.svg.
Titolo originale

Finding Nemo

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2003
Genere animazione
Regia Andrew Stanton
Soggetto Andrew Stanton
Sceneggiatura Andrew Stanton, Bob Peterson, David Reynolds
Produttore Graham Walters
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Note

Alla ricerca di Nemo, film d'animazione statunitense del 2003, regia di Andrew Stanton.

Incipit[modifica]

Marlin: Wow, wow, wow!
Coral: Sì, Marlin. Ho vi... ho visto. È bellissimo.
Marlin: Allora, Coral? Quando mi hai detto che volevi la vista sull'oceano non credevi che avresti visto l'intero oceano, vero? Eh? Ah, sì... qui un pesce sì che può respirare. Tuo marito ti ha accontentata, sì o no?
Coral: Mi ha accontentata.
Marlin: E non è stato facile.
Coral: Perché altri pesci pagliaccio facevano la fila per questo posto.
Marlin: Ci puoi scommettere cara, lo volevano tutti, sai?
Coral: Mmh. Sei stato bravo. E il quartiere è... stupendo.

Frasi[modifica]

  • Su, su, su, va tutto bene, c'è papà qui... Penso io a te... Ti giuro che non permetterò che ti succeda mai niente... Nemo! (Marlin) [parlando con l'uovo da cui nascerà Nemo, che è l'unico sopravvissuto all'attacco di un barracuda che ha anche ucciso sua moglie]
  • C'è un mollusco, no... che corre da un cetriolo di mare... be', in realtà non corre, nuota... Aspetta ho sbagliato! Sta fermo... Allora, il mollusco è fermo, e anche il cetriolo di mare... tutti e due... No, ricomincio! Allora ci sono un mollusco e un cetriolo di mare... stanno fermi tutti e due... Ho sbagliato tutto... (Marlin) [cerca di raccontare una barzelletta]
  • Ahh, mi hai fatto inchiostrare addosso! (Perla) [dopo che Pulce la fa spaventare]
  • Oh mio Dio! Nemo nuota verso il mare aperto! (compagno di Nemo)
  • Io sono uno squalo buono, non un automa divoratore di pesci. Se voglio cambiare questa immagine di me, devo prima cambiare me stesso. I pesci sono amici, non cibo! (Bruto, Randa e Fiocco)
  • Questa sera mangio pesce!!! (Bruto) [dopo che Dory sanguina]
  • Mi spiace, ripasso più tardi: siamo in fuga! (Dory) [a Bruto, mentre cerca di sfondare la porta]
  • Va matto per le bolle. (Diva)
  • Va bene, va bene, maschilista! (Dory) [a Marlin]
  • È una pescecida! (Diva) [si riferisce a Darla, che un anno prima aveva ucciso il suo regalo dell'anno scorso, il pesce rosso Chuckles, perché non la smetteva di agitare il sacchetto]
  • [Rivolto a Nemo] Lo vedi quel filtro? Tu sei l'unico in grado di entrare e uscire da lì. Ciò che dovrai fare per noi è portare un sassolino lì dentro e bloccare quelle pale. A quel punto l'acquario comincerà a sporcarsi nel giro di pochi minuti, dopodiché il dentista sarà costretto a pulirlo, e per farlo ci tirerà fuori dall'acquario e metterà ognuno di noi in un sacchetto di plastica. Noi rotoliamo lungo il ripiano, giù dalla finestra, scivoliamo sulla tenda, fra i cespugli, oltre la strada, e ci tuffiamo nel porto! È perfetto! Chi sta con me? (Branchia)
  • Cattiva Giuggy! Sei cattiva, Giuggy! (Dory) [rivolta ad una piccola medusa che l'ha punta]
  • Ci sei dentro, bello! [alla Corrente Orientale Australiana] Guardati intorno! (Scorza)
  • Dory, io sono un pesciolino. Non mi sembra che quella roba là sia un pesciolino... (Marlin) [riferito alla balena, che Dory aveva chiamato "pesciolino"]
  • È giorno, ragazzi, oggi è il grande giorno! Il sole splende, l'acqua è pulita e noi saremo libera... [ansima dallo shock] L'acqua è pulita! [la telecamera si allontana, mostrando l'acquario completamente pulito] L'acqua è pulita!!, ma come? (Diva) [quando scopre che l'acqua è stata ripulita il giorno in cui lei e gli altri pesci dell'acquario avrebbero dovuto scappare]

Dialoghi[modifica]

  • Marlin: Nemo! Che cosa stai facendo? Resterai bloccato laggiù e mi toccherà venire a prenderti prima che lo faccia un altro pesce! Torna qui! [Nemo non gli dà retta] Ho detto torna subito qui, ora! [Nemo continua a non dargli retta] Fermati! Se muovi una sola pinna, signorino... [Nemo alza la pinna] Non... Non ti azzardare! Non provare a toccare quella barca! Hai sentito cosa ho detto? Non toccare quella... [Nemo, con la pinna alzata, colpisce la barca] Nemo!!
    Pulce [a bassa voce]: Ha toccato il motoschifo...
    Marlin: Riporta subito qui quella tua pinnetta caudale, Nemo... sbrigati! Caro il mio giovanotto, sei nei guai! Mi senti? Grossi!
  • [Dory e Marlin si scontrano in mare]
    Dory: Oh, scusi, non l'avevo vista! Signore? Si... si sente bene?
    Marlin: È sparita... sparita... non c'è più... è sparita...
    Dory: Su, su, va tutto bene!
    Marlin: No, no no, l'hanno portato via, io devo trovare quella barca!
    Dory: Una barca? Io l'ho vista una barca!
    Marlin: L'hai vista?
    Dory: Ah-ah. È passata di qui un attimo fa.
    Marlin: Era bianca?
    Dory: Ciao, sono Dory.
    Marlin: Dove, dove??
    Dory: Oh... oh... è andata... di là. È andata da quella parte, seguimi!
    Marlin: Grazie! Grazie! Mille volte grazie!
    Dory: Figurati!
    [Mentre stanno nuotando, Dory inizia ad accelerare]
    Dory: Vuoi piantarla?!
    Marlin: Cosa?
    Dory: Sto nuotando! L'oceano non è abbastanza grande per te?
    Marlin: Eh?!?
    Dory: Hai qualche problema, amico? Eh? Eh? Allora? Allora? Allora? Ce l'hai con me? Sì, sì, oh, adesso si che ho paura!
    Marlin: Aspetta un minuto!
    Dory: Piantala di seguirmi, capito?!
    Marlin: Ma di cosa stai parlando? Mi facevi vedere dove è andata la barca!
    Dory: Una barca? Ehi, io l'ho vista una barca! È passata di qui un attimo fa! È andata... di là! È andata da quella parte, seguimi!
    Marlin [pensa che Dory stia scherzando e si arrabbia]: Aspetta un momento! Aspetta un momento! Cosa stai facendo? Me l'hai già detto da che parte è andata la barca!
    Dory: Già detto? Oh no...
    Marlin: E se questo vuole essere una specie di scherzo, non è divertente! E io me ne intendo! Sono un pesce pagliaccio!
    Dory: No, non lo è. Lo so che non è divertente... mi dispiace tanto, ma io... soffro di perdita di memoria a breve termine.
    Marlin: Perdita di memoria a breve termine? Non ci posso credere!
    Dory: No, è vero, dimentico le cose all'istante, tutti così in famiglia! Be', insomma... almeno credo che tutti... mmmh. Che fine hanno fatto? Posso aiutarla?
    Marlin: Tu hai qualcosa che non va... Davvero! Mi fai solo perdere tempo, e io devo ritrovare mio figlio!
  • Nemo: [È rimasto incastrato nel tubo del filtro e vede che passa Branchia] Mi puoi aiutare?
    Branchia: No. Ci sei finito da solo e da solo devi venirne fuori.
    Deb: Ma... Branchia!
    Branchia: [Rivolto a Deb] Voglio vedere come se la cava, d'accordo?? [a Nemo] Calmati. Prima devi agitare le pinne e poi la coda.
    Nemo: Non ce la faccio! Ho una pinna atrofica!
    Branchia: Mai stato un problema... [si sposta e Nemo nota la sua pinna atrofica] Concentrati su quello che devi fare...
    [Nemo si sforza ma non riesce a uscire]
    Bombo: [prova a incoraggiarlo] Avanti!
    [Nemo continua a sforzarsi e questa volta riesce a uscire]
    Branchia: Perfetto!
    [Bombo, Gluglù, Bloblò e Deb vanno a complimentarsi con Nemo]
    Diva: Wow, dall'oceano, come te, Branchia!
    Branchia: Già...
    Diva: [nota lo sguardo pensieroso di Branchia] Conosco quello sguardo, a cosa stai pensando?
    Branchia: Sto pensando che questa sera dobbiamo dare il benvenuto al ragazzo... [Nemo]
    Bombo: [Rivolto a Nemo] Di' un po', ce l'avrai un nome...
    Nemo: Nemo! Mi chiamo Nemo.
  • Dory: [la maschera del sub è caduta in un crepaccio buio e Marlin ha perso la speranza] Non fare lo scorfano brontolone! Quando la vita si fa dura, sai che devi fare?
    Marlin: No, e non lo voglio sapere!
    Dory: Zitto e nuota, | nuota e nuota, | zitto e nuota | e nuota e nuota. | E noi che si fa? | Nuotiam, nuotiam!
  • Marlin: Dory, vedi qualcosa?
    Dory: Ah! Mi hanno toccato!
    Marlin: Ero io, scusa!
    Dory: Ih! Chi sei?
    Marlin: Chi sono? Chi vuoi che sia, sono io!
    Dory: Sei... sei la mia coscienza?
    Marlin: Sì, sì, sono la tua coscienza. È un po' che non parliamo... come stai?
    Dory: Mmmh, non mi lamento.
    Marlin: Bene... adesso, Dory, dimmi una cosa... vedi niente?
    Dory: Vedo... vedo... vedo una luce! Laggiù! Ehi coscienza, sono morta?!
    Marlin: No... la vedo anch'io. Che cos'é?
    Dory: È così... bella.
    Marlin: Io... mi sento... felice. Il che è straordinario... per me...
    Dory: Mi viene voglia di toccarla. [Dory la tocca e inizia a muoversi verso l'alto con Marlin e Dory che la seguono]
    Marlin: Ehi, torna qui. Avanti, non scappare.
    Dory: Ora ti acchiappo.
    Marlin: Adesso ti prendo
    Dory: Ora ti acchiappo.
    Marlin: Voglio nuotare con te.
    Dory: Ti sto acchiappando.
    Marlin: Sarò il tuo migliore amico. [Marlin e Dory si ritrovano davanti a un melanoceto] Finita la magia.
  • Dory: Avanti, fidati no?
    Marlin: Fidarmi?
    Dory: Sì, fidati! Gli amici fanno questo.
  • Branchia: Ti manca tuo padre, Pesce da Lenza?
    Nemo: Già.
    Branchia: Beh, sei fortunato. Almeno là fuori c'è qualcuno che ti cerca.
    Nemo: Non mi sta cercando: ha paura dell'oceano.
    Branchia: Diva, c'è movimento?
    Diva: Ha bevuto almeno 4 caffè: [riferito al dentista] non manca molto.
    Branchia: Tienilo d'occhio! [Nemo osserva la pinna atrofica di Branchia] La mia prima evasione: caddi tra gli strumenti del dentista, ma miravo al gabinetto.
    Nemo: Gabinetto?
    Branchia: Tutti gli scarichi portano al mare ragazzo.
    Nemo: Caspita! Quante volte hai tentato la fuga?
    Branchia: Ah, ho perso il conto. I pesci non sono fatti per vivere rinchiusi. L'acquario ti cambia dentro.
    BloBlò [osservando le bolle fuoriuscenti dallo scrigno]: Le bolle, le bolle, le bo-bo-bolle.
    Diva: Pausa BloBlò: ha preso una rivista: abbiamo 4 minuti e 20 secondi! [si riferisce al dentista, che è andato in bagno]
    Branchia: Tocca a te, Pesce da Lenza!
    Bombo: Ce la farai ragazzo!
    Branchia: Ok, facciamo in fretta: una volta entrato devi scendere fino sul fondo e poi io ti dirò quello che devi fare.
    Nemo: Ok.
    Branchia: Forza, sarà un gioco da moscardini. [Nemo entra nel filtro passando da una turbina] Ottimo lavoro: riesci a sentirmi?
    Nemo: Sì!
    Branchia: Attento: arriva il sassolino! [Branchia lancia il sassolino a Nemo, che lo prende al volo] Ora la vedi quella piccola apertura?
    Nemo: Ah ah.
    Branchia: Bene! Vedrai che dentro ci sono delle pale che girano. Facendo molta attenzione incastra il sassolino fra le pale e cerca di bloccarle! [Nemo prova a incastrare il sassolino fra le pale, ma il sasso gli schizza addosso]
    Nemo: Ah!
    Branchia: Piano, Pesce da Lenza!
    Nemo: Non ci riesco!
    Diva: Branchia, è troppo pericoloso!
    Branchia: Ce la può fare! Prova ancora!
    Nemo: Va bene! [Nemo avvicina il sassolino lentamente]
    Branchia: Così Pesce da Lenza... piano... pianino... [Nemo incastra il sassolino e tutto il filtro si blocca]
    Nemo: Ci sono riuscito!
    Diva: Ah.
    Bombo: Ce l'ha fatta!
    Branchia: Bravissimo, ragazzo! Entra nel tubo e torna qui!
    [Nemo entra nel tubo, risalendolo lentamente, tuttavia il sassolino si sposta e il filtro riparte risucchiando Nemo]
    Nemo: Oh no! Branchia! Branchia!
    Branchia [spaventato]: Pesce da Lenza!
    Bombo: Oh mio Dio!
    Branchia: Tiriamolo fuori! Tiriamolo fuori da lì![stacca una piantina dall'acquario]
    GluGlu: Che cosa facciamo, che cosa facciamo?
    Diva: [si stacca dal vetro per aiutare gli altri] Oh no!
    Branchia: Sta' calmo ragazzo! Niente panico! [Branchia mette nel tubo una pianta]
    Nemo: Aiutatemi!
    Branchia: Pesce da Lenza afferra questa! [Nemo afferra una foglia, ma gli sfugge]
    Nemo: No, no, no!
    Branchia: Più dentro!
    GluGlu: È finita!
    Branchia: Avanti Pesce da Lenza: afferrala! [Nemo afferra bene la pianta]
    Nemo: L'ho presa!
    Branchia: Tirate! [Tutti i pesci tirano la pianta per salvare Nemo]
    Diva: Branchia... non farlo tornare lì dentro!
    Branchia: [in preda allo shock, si rende conto che il suo piano ha messo a repentaglio la vita di Nemo] No: abbiamo chiuso.
  • Deb: Si è ripreso un po'? [si riferisce a Nemo]
    Gluglù: Non lo so, ma per carità non nominate D-A-R- [si riferisce a Darla, ma Nemo capisce e lo interrompe]
    Nemo: Fa' lo stesso, tanto so di chi parlate... [Bombo dà uno schiaffo a Gluglù, mentre Nemo si avvicina alla casa-teschio di Branchia, trovandolo dentro l'orbita del teschio con un espressione triste] Branchia? Branchia?
    Branchia [senza guardare Nemo]: Ciao, Pesce da Lenza.
    Nemo: Scusami se non ci sono riuscito. [si riferisce al tentativo fallito nel bloccare il filtro]
    Branchia: No, sono io che devo chiederti scusa. Ero così determinato a scappare, così deciso ad assaporare l'oceano, da mettere a rischio la tua vita per riuscirci. Ma niente vale un tale rischio. [rivolge lo sguardo verso Nemo] Non sono riuscito a farti tornare da tuo padre.
  • [Dory cerca di parlare in balenese]
    Dory: Nuu dubbiaaamo truuvaare suo fiiglio!
    Marlin: Ehm, Dory... che cosa fai? Che cosa fai? Ma sei sicura di conoscere il balenese?
    Dory: Ci puòòò indicaaare la straaadaaa?
    Marlin: Dory! Chissà che cosa stai dicendo! Visto? Se ne va!
    Dory: Torna quaaaa!!
    Marlin: Non sta tornando indietro, forse l'hai offesa!
    Dory: Provo un altro dialetto: [emette dei versi incomprensibili simili a sbadigli]
    Marlin: Dory, non sembri una balena. Sembri un pesce... che sta per vomitare!
    Dory: Bene, provo col megatterese.
    Marlin: No, il megatterese no!
    Dory: Muuuuuuau! Muaaaau!
    Marlin: Ecco... ora sembri agonizzante.
    Dory: Forse più forte? Muaaau!! Muaaau!!
    Marlin [perde la pazienza]: Falla finita! [intanto la balena si avvicina dietro di loro]
    Dory: Troppo orchese? Sembravo un'orca, vero?
    Marlin: Ma quale orca... Sembravi una cosa che non ho mai sentito! [sospira, mentre Dory emette altri versi strani] Meglio così, magari era affamata...
    Dory: Niente paura, le balene non mangiano pesci, mangiano krill. [un banco di krill nuota verso di loro, scappando dalla balena]
    Banco di krill: Scappiamo!
    Dory: Oh, guarda, krill! [la balena, ormai vicina a Marlin e Dory, apre la bocca, risucchiandoli]
    Marlin: Via, Dory! Presto! [viene divorato dalla balena assieme a Dory]
  • [Quando Bombo sta mangiando le alghe nell'acquario sporco.]
    Gluglù: Bombo, ma che schifo!
    Bombo: Il sapore non è male. [Emette un enorme rutto]
    Gluglù: Bleah! Ma vi rendete conto che stiamo nuotando nella nostra stessa...
    Diva: Shh, arriva! [Il dentista]
  • [Nemo, intrappolato in un sacchetto, ha cercato di scappare dalla finestra, ma il dentista lo ha messo su un vassoio] Nemo: Non voglio finire pancia all'aria, non voglio finire pancia all'aria! [in preda al panico]
    Branchia: Resta... resta calmo, Nemo! Non... non finirai pancia all'aria, te lo prometto! Andrà tutto bene, vedrai. [cercando di consolare Nemo e allo stesso tempo di non andare nel panico; in quel momento, Darla apre con forza la porta, facendo cadere a terra una cornice e facendo vibrare una lampada, con la musica del film Psyco in sottofondo]
    Tutti i membri della Banda dell'acquario: [si girano e ansimano dall'orrore, accorgendosi che è arrivata Darla] Darla!
  • [Darla, in piedi su una sedia, picchietta ripetutamente l'acquario, e tutti i pesci sono visibilmente infastiditi: Branchia le rivolge uno sguardo minaccioso, Bombo si gonfia per la paura, Deb strilla e gli altri sono spaventati]
    Bloblò: È troppo! Non la sopporto!
    [Darla picchietta ripetutamente l'acquario dove si trova Diva, facendola allentare sempre più ogni volta] Darla: Brilla, brilla, la mia stellina...
    Diva: Pensa positivo, pensa positivo, pensa positivo!
    Barbara, la segretaria: Darla, lo zio ti sta aspettando. [Darla rivolge improvvisamente lo sguardo verso lo spettatore mentre si risente la musichetta di Psyco in sottofondo]
    Dentista: Molto bene, vediamo un po' queste perle.
    Darla: [tenta di mordicchiare il dito dello zio] Io sono un piranha, che vive là in Amazzonia.
    Dentista: Il piranha è un pesce, proprio come il tuo regalo. [Darla si eccita, ma il dentista vede Nemo a pancia in sù, apparentemente senza vita] Oh, no... Povero piccolo...
    [tutti i membri della Banda dell'acquario sono inorriditi] Bombo [disperato]: È morto...
    Branchia [angosciato]: Pesce da Lenza!
    Dentista: Devo aver lasciato il tuo regalo in macchina, tesoro. Vado a prenderlo. [Nemo sorride e fa l'occhiolino ai suoi amici, e Branchia capisce il suo piano]
    Branchia: È ancora vivo!
    Diva: Non è morto!
    Bombo: Che sta facendo? Perché si finge morto?
    Branchia: Vuole farsi buttare nel gabinetto, così sarà libero!
    Deb: Sì!
    Bombo: Giù nello scarico!
    Gluglù: È in gamba il piccolino! [il dentista cambia improvvisamente direzione, andando verso il bidone della spazzatura anziché nel bagno]
    Branchia: Oh, no! Non nella pattumiera!
    Bloblò: Nemo, no!
    [Amilcare entra nell'ufficio, con Marlin e Dory nel becco] Amilcare: Ehi, ehi! Ho trovato il padre!
    Marlin: Dov'è Nemo, dov'è?
    Bombo: Dentista, dentista!
    Branchia: È laggiù!
    Marlin: Il dentista? Che c'entra? [vede il dentista sul punto di buttare il sacchetto con dentro Nemo nella spazzatura] Amilcare, entriamo!
    Amilcare: Non posso entrare lì!
    Marlin: Oh, io dico che puoi! [gli tira la lingua, costringendolo a entrare] Carica! [Darla si spaventa, e nella confusione che ne segue, col dentista che cerca di scacciare Amilcare, un trapano si attiva e cade a terra, mentre un bambino in sala d'attesa con la madre (apparsi in precedenza) legge un fumetto de Gli Incredibili e assiste scioccato alla scena attraverso la finestra, e il dentista, andando a sbattere contro il pellicano, perde la presa e lascia cadere il sacchetto su un vassoio di strumenti. Marlin vede il figlio galleggiare a pancia in su e crede che sia morto, e si sente un battito cardiaco] Nemo...
    Dory: Oh mio Dio...
    [il dentista scaccia Amilcare, e in quel momento, Nemo smette di fare il morto, prima che Darla afferri il sacchetto]
    Dentista: Sta' giù, sta' giù!
    Marlin Nemo!
    Nemo: Papà?..
    Dentista: Fuori di qui! [dopo aver cacciato fuori per l'ennesima volta il pellicano Amilcare, chiude la finestra] E restaci!!
    Darla: Pesciolino? [inizia a scuotere il sacchetto] Pesciolino! Svegliati! Svegliati!
    Deb: Oh, no!
    Branchia: Presto, tutti in cima al Monte Wannahockaloogie!
    Darla: Sveglia, perché dormi?
    Diva: Presto! [Branchia si posiziona sulla cima del vulcano]
    Branchia: Bombo! [Bombo si gonfia, mentre Bloblò, Deb e Gluglù spingono il vulcano in avanti per aiutarlo] Cerchio di Fuoco! [Jacques estrae la valvola ed innesca il Cerchio di Fuoco, scaraventando Branchia via dall'acquario e facendolo atterrare sulla testa di Darla]
    Darla: Pesciolino! [Branchia le salta in testa, spaventandola e facendole scaraventare in aria il sacchetto, che atterra di nuovo sul vassoio di strumenti, rompendosi per l'impatto] Via!
    Dentista: Cribbio! Gli animali sono impazziti! [sbatte la testa contro un oggetto sul soffitto]
    Darla: Via! [continua a strillare, mentre la madre del ragazzino di prima alza lo sguardo dal giornale che stava leggendo e rimane scioccata, e anche un uomo calvo coi baffi e una ragazza assistono increduli alla scena]
    Gluglù: Dalle una botta in testa!
    Bombo: Forza, Branchia!
    Darla: Ho un pesce in testa! [Branchia cade dalla sua testa e atterra sul vassoio dove si trova Nemo]
    Nemo: Branchia!
    Branchia: Pesce da Lenza, dì a tuo padre che lo saluto. Vai! [salta sullo specchietto da dentista su cui si trova Nemo, lanciandolo nel lavandino e permettendogli di raggiungere l'oceano tramite i tubi di scarico] Va' da lui... [inizia a soffocare per mancanza d'aria, ma il dentista si riprende dallo stordimento e lo rimette nell'acquario]
    Bombo: Ce l'ha fatta!
    Deb: Evviva!
    Bloblò: Sono così felice...
    Gluglù: Se la caverà, Branchia? [si riferisce a Nemo]
    Branchia: Tranquillo, tutti gli scarichi portano al mare.
    Darla: Pesciolino! [afferra saldamente il lavandino con entrambe le mani, esso si rompe e le spruzza l'acqua in faccia]
  • [Quando pare che Nemo sia morto]
    Dory: Ehi...
    Marlin: Dory... se non era per te io non sarei mai arrivato fin qui... perciò grazie...
    Dory: Ehi aspetta un minuto! Ma dai aspetta! Dove vai?
    Marlin: È finita Dory, siamo arrivati tardi... Nemo non c'è più... e io me ne torno a casa.
    Dory: No! No, non puoi... Fermati! Non te ne andare, ti prego! Nessuno finora è rimasto così a lungo con me... e se tu te ne vai... Se tu te ne vai... Con te io mi ricordo le cose, è vero! Sta' a sentire: P. Sherman, quarantadue... eh... quaranta... due... Ah! Me lo ricordo, lo giuro! È qui, lo so perché... perché quando ti vedo, lo sento... e quando... quando ti vedo... mi sento a casa. Ti prego... non voglio perdere tutto questo... non voglio dimenticare...
    Marlin: Mi dispiace, Dory... ma io sì.
  • Granchio 1 [mangiando le bollicine che escono da un tubo di scarico]: Una manna dal cielo!
    Granchio 2: Dolce nettare di vita, ah ah!
    Granchio 1 [a un terzo granchio]: Ehi! Ehi!
    Granchio 2: Ehi ehi ehi!
    Granchio 1: Questa è zona nostra!
    Granchio 2: Vattene via! Smamma!
    Granchio 1 [a Marlin che passa lì vicino]: Ehi ehi ehi!
    Granchio 2: Ehi ehi ehi ehi!
    Granchio 1: Sì, bravo, nuota, nuota! Ecco!
    Granchio 2: Ben detto, amico! [Nemo esce dal tubo di scarico] Oh! Oh! Questo è bello in carne!
    Nemo: Ehi, avete visto il mio papà?
    Granchio 2 [prova ad acchiappare Nemo]: Preso!
    Nemo: No! [Nemo scappa via]
    Granchio 2: Ehi ehi! Torna subito qua!
    Granchio 1: Te lo sei fatto scappare! [lo colpisce in testa]
    Granchio 1 e Granchio 2: Ehi ehi ehi! [si azzuffano]
  • [Dopo che Marlin se n'è andato, Dory incontra Nemo ma non si ricorda chi sia]
    Dory: Mi chiamo Dory.
    Nemo: Io Nemo.
    Dory: Nemo!?... Gran bel nome.
  • Nemo [a Dory mentre cerca il suo papà]: Dove ci troviamo?
    Dory [legge il nome della città (Sydney)]: Sydney. Sydney!?! [tutto le ritorna alla mente e afferra Nemo per abbracciarlo] Nemo!!! Sei Nemo!
    Nemo: Sì, sì, sono Nemo.
    Dory: Oh, sei Nemo... Ehi, io ti ho visto, eri morto... Eccoti qua, ma tu non sei morto... e tuo padre... tuo padre?!
    Nemo: Mio padre? Conosci mio padre? Dov'è?
    Dory: Di là, è andato di là, andiamo!
  • Dory [viene catturata assieme ad altri pesci]: Aiuto! Aiutooo!!!! Aiuto!!
    Marlin: Dory!
    Nemo: Andiamo!
    Dory: Aiuto!
    Nemo: Dory!
    Marlin: No, no, no, no! Dory!
    [All'improvviso Nemo si ricorda di ciò che gli era successo nell'acquario mentre veniva tirato fuori, in quell'occasione Branchia gli aveva detto di nuotare verso il fondo]
    Nemo: Papà, so come fare!
    Marlin [esitante per paura di perdere ancora il figlio]: Nemo! No!
    Nemo [entra nella rete]: Diciamo ai pesci di nuotare in giù tutti insieme!
    Marlin [continua a esitare]: Esci subito di lì!
    Nemo [lo rassicura]: Credimi, funziona.
    Marlin [non si vuole fidare]: No! Non voglio perderti di nuovo!
    Nemo: Papà, non c'è tempo, è l'unico sistema per salvare Dory! Posso farcela!
    Marlin [ci pensa su una seconda volta e accetta]: Hai ragione... Lo so che puoi farcela!
    Nemo: Qua la pinna! [si fa dare un cinque dal papà]
    Marlin: Ora vai, svelto!
    Nemo: Di' a tutti di nuotare verso il fondo!
    Marlin [agli altri pesci]: Beh? Avete sentito mio figlio? Forza!

Explicit[modifica]

E adesso? (Bombo)

Altri progetti[modifica]