Freddy vs. Jason

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Freddy vs. Jason

Immagine Nightmare 8.jpg.
Titolo originale

Freddy vs. Jason

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 2003
Genere horror
Regia Ronny Yu
Sceneggiatura Damian Shannon, Mark Swift
Produttore Sean S. Cunningham, Robert Shaye
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Freddy vs. Jason, film statunitense del 2003 di Ronny Yu, con Robert Englund.

Incipit[modifica]

Figli miei... Sin dall'inizio sono stati i bambini che mi hanno dato potere. "Lo Squartatore di Springwood", ecco come mi chiamavano. Il mio regno del terrore fu leggendario, dozzine di bambini sono caduti sotto le mie lame. Poi i genitori di Springwood mi vennero a cercare, e si fecero giustizia con le loro mani. Da vivo, ero stato un po' cattivo... Ma quando mi uccisero, divenni molto, molto peggio! Ero colui che appariva negli incubi. I bambini avevano di nuovo paura di me, e la loro paura mi dava il potere di invadere i loro sogni, ed è stato allora che il divertimento è iniziato veramente. Fino a che, scoprirono un modo per dimenticarsi di me, per cancellarmi completamente! Essere morto non era un problema, ma essere dimenticato, quello sì, cazzo!! Non posso tornare se nessuno si ricorda di me! Non posso tornare se nessuno ha paura di me! Ho dovuto cercare anche nei meandri dell'Inferno, ma alla fine ho trovato qualcuno, e questo qualcuno ravviverà il mio ricordo. Lascerò che sia lui ad uccidere, ma la gloria sarà mia. E quella paura sarà il mio biglietto di ritorno. (Freddy Krueger)

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Freddy incontra Jason sotto le spoglie di sua madre] Jason... il mio meraviglioso, meraviglioso bambino! Lo sai qual è il tuo dono, tesoro? Qualsiasi cosa ti succeda, tu non puoi morire. Tu non muori mai, dormi solamente, tesoro! Ma ora è venuto il momento di svegliarsi, piccolo! La mamma adesso vuole che tu faccia una cosa per lei! Ho bisogno che tu vada ad Elm Street, i bambini si sono comportati molto male ad Elm Street! Alzati, Jason! Il tuo lavoro non è finito! Ascolta la mia voce, e vivi ancora! [Jason riprende vita e si incammina] Fa' che si ricordino di me, Jason! Fagli ricordare bene che sapore ha la paura! Ha ha ha ha! (Pamela Voorhees)
  • Sono stato lontano dai miei bambini troppo, troppo a lungo. (Freddy Krueger)
  • Uno due tre, Freddy viene per te... Quattro cinque sei, al sicuro non sei... Sette otto, un crocifisso tieni stretto... Otto e nove, se t'addormenti vai non sai dove... Otto nove dieci, apri gli occhi e accendi le luci... Uno due tre, Freddy viene per te... (Filastrocca nell'incubo)
  • Non sono ancora abbastanza forte. Sì, ma lo sarò molto presto. Fino ad allora, eheheh... lascerò che si diverta un po' Jason! (Freddy Krueger)
  • [Gibb viene uccisa da Jason prima che Freddy la potesse uccidere nel sonno] Nooo!!! Lei è mia! Mia! Miaaa!!! (Freddy Krueger)
  • [Riferito a Jason] Quel portiere doveva essere incazzato per qualcosa... (Freeburg)
  • Oh mio Dio, due assassini! Non siamo al sicuro né da svegli né quando dormiamo! (Kia)
  • Non è il sonno che ci uccide, sono i sogni! (Lori)
  • [Rivolto a Jason, mentre è posseduto da Freddy per iniettargli il sedativo] Su, vieni da Freddy! Questi sono i miei bambini, Jason... Torna da dove sei venuto!!! (Freeburg)
  • [Rivolto a Jason, con l'aspetto di Pamela] Jason, Jason... il mio meraviglioso, meraviglioso bambino... sono delusa, Jason! Mi hai disobbedito! Dovevi tornare a casa, ucciderne solo qualcuno! Ma me la prendo con me stessa: avrei dovuto saperlo che non saresti riuscito a fermarti! Tu sei come un cane grande e grosso che non riesce a smettere di mangiare anche se il padrone gli ha detto di piantarla di ingozzarsi! [si trasforma in Freddy] Ora è il momento che questo cane cattivo dorma... per sempre!!! (Freddy Krueger)
  • [Rivolto a Jason] Benvenuto nel mio incubo! (Freddy Krueger)
  • [Rivolto a Jason] Perché non muori?!? (Freddy Krueger)
  • [A Jason, dopo averlo intimidito con un muro d'acqua] Aahh... Allora hai paura di qualcosa, dopo tutto! (Freddy Krueger)
  • [Jason, impaurito, è tornato a essere bambino] Ohhh, che carino... [gli sfila la maschera] Brutto pezzo di merda! La tua faccia fa così schifo che soltanto tua madre può amarla! [tira fuori la testa mozzata di Pamela] Ahahahahah! Sì, adesso sì che mi piaci! Vediamo cosa ti spaventa realmente... [gli infilza lentamente la testa con la lama del guanto] Oh, andiamo bene in fondo... Non vedo l'ora di sapere quali scheletri hai nascosti nell'armadio. (Freddy Krueger)
  • [Rivolto a Lori] Benvenuta nel mio mondo, puttana... Dovrei avvertirti, principessa: la prima volta è sempre un pochino... sanguinolenta! [sghignazza maleficamente] (Freddy Krueger)
  • [Mentre colpisce Jason] Sei bravo a prenderle! Ma non a darle! (Freddy Krueger)
  • Freddy! Va' all'Inferno! (Lori) [prima di fare esplodere Freddy e Jason]
  • "Benvenuto nel mio mondo, puttana!" (Lori) [prima di decapitare Freddy con il machete di Jason]

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Lori e i suoi amici scappano dalla casa dopo che Jason ha ucciso Trey e fermano una macchina della polizia]
    Lori: Aiutateci! Ci aiuti, la prego!!
    Stubbs: Avete bisogno di qualcosa?
    Gibb [mostrando il sangue che ha addosso]: Guarda qui, tu che cazzo ne pensi, idiota?!?
  • Stubbs: Ucciso nel letto... Gesù, e anche la stessa maledetta casa: 1428 a Elm Street. Dev'essere lui, è ovvio, è sicuramente Freddy Krueg...
    Sceriffo Williams: Ehi! Non lo nominare neanche quel figlio di puttana! Tieni la bocca chiusa, ne abbiamo già passate troppe con questa storia. Porta tutti quei bambini in ufficio e tienili separati, mi sono spiegato?
    Stubbs: Sissignore.
  • Sceriffo Williams: Allora?
    Goodman: Non sa niente. E neanche gli altri. Probabilmente siamo al sicuro.
    Sceriffo Williams: "Probabilmente"?! Accertati per bene che nessuno di loro intuisca qualcosa, o faccio finire anche te al Westin Hills!
    Stubbs: Sanno cosa? Di che parlate?
    Sceriffo Williams: Bene, hai fatto un buon lavoro, Stubbs, al posto giusto nel momento giusto, ma adesso ce ne occupiamo noi.
  • Lori [incontra una bambina nel sonno]: Ti senti bene? [la bambina si gira rivelando di avere gli occhi strappati] Ahh!
    Bambina senza occhi: Il suo nome è Freddy Krueger, a lui piacciono i bambini... ma sopratutto le bambine. Freddy sta tornando e presto sarà molto forte. Non bisogna vergognarsi di avere paura... abbiamo tutti paura! Avverti i tuoi amici... Avverti tutti!
  • Lori: Io non ho dormito molto ieri notte, e quel poco che ho dormito ho avuto degli incubi terribili!
    Kia: Lori, hai dovuto dormire alla stazione di polizia: a chiunque sarebbero venuti gli incubi!
    Lori: No, no, no! Non è per questo, questi erano incubi veri! Voglio dire, c'era un uomo, ma era un mostro in realtà, e lo chiamavano "Freddy" ed era così reale!
    Gibb: Dimmi che aspetto aveva.
    Lori: In testa portava un cappello marrone scuro e aveva la pelle terribilmente ustionata e poi nella mano destra a-aveva delle lame al posto delle dita!
    Kia: Era solo un sogno!
    Lori: No, no! C'erano anche delle bambine che cantavano! Era una specie di cantilena che faceva...
    Mark: "Uno due tre, Freddy viene per te"... Lo sai perché la cantano? Perché lui viene veramente per te, nei tuoi incubi! Sei fortunata ad essere ancora viva!
    Lori: Ma chi diavolo è?!
    Mark: È un assassino di bambini, che alcuni genitori di qui hanno bruciato vivo, e allora è tornato, è tornato per vendicarsi e lo fa attraverso gli incubi. Strano che nessuno ve l'ha mai detto!
    Gibb: Adesso smettila!
    Mark: Volete un consiglio gratis? Caffè! Non dovete dormire!
  • Linderman: Ciao, Lori, non credevo di vederti qui. Ti prendo qualcosa da bere?
    Kia: Ah, bell'approccio, ma ci abbiamo già pensato noi, grazie!
    Lori: Che è successo ai tuoi vestiti?
    Linderman: Oh, questo? Ehm... Stavo giocando a un gioco di bevande con dei primati sottosviluppati, credo di aver pagato penitenza solo per il fatto che non mi esprimo a grugniti come loro.
    Kia: Che eroe, e io che pensavo ti fossi pisciato nei pantaloni!
    Linderman: Sai una cosa? Pensavo che mi odiassi perché non mi ritenessi all'altezza di Lori, ma non è così. Vedi, tu mi butti giù solo per sentirti meglio perché in realtà odi te stessa, il che è patetico se ci pensi, sempre ammesso che tu sappia pensare con quella faccia da scimmia che ti ritrovi.
  • Ragazza: La polizia dice che Blake si è suicidato, sembra sia stato dolore per Trey!
    Ragazzo: No, stronzate! Ho sentito che è stato un tizio di nome Krueger, quando l'ho nominato ai miei si sono cagati sotto!
    Freeburg: Sì, l'ho sentito anch'io, dicono anche che una volta viveva qui. Ha tirato fuori le budella di Trey come se fosse un maledetto tacchino, intestini e merda erano tutti sul pavimento! [nota che Gibb lo ha sentito] Cazzo, mi spiace... [Gibb gli tira rabbiosamente il bicchiere addosso e si allontana]
  • Gibb: Sei stato tu ad uccidere Trey!?
    Freddy Krueger [riferito a Jason]: No, è stato il ragazzone che mi fa le consegne. Non aver paura di lui. La sola cosa di cui aver paura... è la paura... stessa! [Gibb barcolla e cade dalla ringhiera] Oh.
  • [Mark finisce in un incubo di Freddy]
    Fratello suicida di Mark: Ehi, Mark... non ti sei dimenticato di me, vero? [parla con la voce di Freddy] Ah, è così, allora?! Vi siete tutti dimenticati! Ecco perché non avevate più paura! È per questo che avevo bisogno che Jason uccidesse per me, per farvi ricordare! Ma adesso non vuole smettere, quella testa di cazzo di hockey! [blocca i piedi di Mark con la pozza di sangue] Ha ha ha ha ha!
    Mark: Non è reale, non è reale... [Freddy fa apparire dei serpenti ai suoi piedi] Mio Dio, che qualcuno mi svegli!! Vi pregooo!!!
  • Freddy Krueger: Ho bisogno che tu porti un messaggio da parte mia, tutto qui, solo un messaggino!
    Mark: Non lo farò! Non lo farò!!!
    Freddy Krueger: No?!
    Mark: Non lo farò!
    Freddy Krueger: Hmmm... He he he he... Allora vorrà dire che lo porterò io il messaggio, sei d'accordo? Hm? [uccide brutalmente Mark e poi scrive "FREDDY'S BACK" bruciando la sua schiena] Fai leggere questo messaggio, Mark...
  • Stubbs: Ah, sceriffo! Ho le testimonianze di tutti quelli che hanno visto l'assassino con la maschera da hockey!
    Sceriffo Williams: Sappiamo già chi è stato, grazie.
    Goodman: Sceriffo, abbiamo chiuso la scuola e messo un coprifuoco per i minori di diciotto anni.
    Sceriffo Williams: Bene, voglio che mettiate anche dei blocchi stradali, nessuno deve entrare o uscire dalla città, dobbiamo fermare quel figlio di puttana prima che sia troppo tardi!
    Goodman: Sissignore.
    Stubbs: Signore, non dovremmo chiamare l'FBI?
    Sceriffo Williams: No, non vogliamo estranei, Stubbs, ci penseremo noi. Lo abbiamo già fermato prima.
    Stubbs: Che significa? Si spieghi, fermato chi, prima?
    Sceriffo Williams: Non facciamo mai il suo nome... Tu non sei di qui, Stubbs, non puoi capire.
    Stubbs: Con tutto il rispetto, sceriffo, credo che si tratti di un imitatore di Jason Voorhees, l'assassino di Crystal Lake...
    Sceriffo Williams: Stammi bene a sentire! Noi facciamo le cose per un motivo da queste parti, e questo ci ha regalato quattro anni di pace! Quindi o fai il tuo lavoro e te ne stai buono o, che Dio mi fulmini, giuro che ti sbatto dentro! Hai capito? Mi sono spiegato, Stubbs?!?
    Stubbs: Sì, signore.
  • Will: Anche se ce ne andassimo, Freddy ci ucciderebbe comunque. Ormai sappiamo che c'è e abbiamo tutti paura di lui... è stata la nostra paura a ridargli i poteri. E ora siamo un bersaglio.
    Freeburg: Senti, vaffanculo a quel pagliaccio, che cazzo ci frega di quello che ci viene a cercare nei sogni?! È quel cazzone figlio di puttana del capo di grano piuttosto, ecco di chi dovremo aver paura! Vorrei sapere chi cazzo è quello...
    Stubbs: Il suo nome è Jason Voorhees.
    Freeburg [nasconde le droghe]: Oh! Ehm, salve, agente! Ehm... come mai qui?
    Stubbs: Be', niente di particolare, ma il furgone sul retro non passava di certo inosservato. Quanto alle chiavi erano attaccate alla porta.
    Kia: Perfetto, adesso siamo fregati del tutto!
    Stubbs: No, vi sbagliate: sono qui per aiutarvi. Allora, questo Jason Voorhees dovrebbe essere morto annegato al campeggio di Crystal Lake nel '57, quando aveva undici anni, pare per colpa della sua sorvegliante. Poi fecero l'errore di uccidere la madre, la leggenda dice che Jason tornasse dall'aldilà per punire chiunque mettesse piede in quel campeggio. Ma io credo che questo qui sia un imitatore.
    Linderman: No... No, no, no, non è un imitatore, ho visto cosa fa, è il vero Jason!
    Stubbs: Questo è impossibile, Jason è morto.
    Freeburg: Già. Be', è meglio che cominci a far funzionare la scatola cranica, perché qui tutte le fottute regole della logica non contano un cazzo!
  • Will [inseguito da Jason]: Freeburg, è ora di andare! Dobbiamo andare! Su andiamo, sbrigati!
    Freeburg [senza scomporsi, posseduto da Freddy]: Lascia fare a me, puttana!
  • Will: Perché non lo facciamo qui? Dobbiamo andare per forza a Crystal Lake?
    Lori: Perché nel migliore dei casi, se Jason vince, è già a casa sua, pronto a tornare all'Inferno. In fondo perché dovrebbe seguirci?
    Kia: E se invece vince Freddy?
    Lori: Spero che giocare in casa gli dia un vantaggio.
  • [Lori entra nell'incubo di Jason, che sta rivivendo il momento in cui annegò nel lago mentre i sorveglianti erano distratti a fare sesso]
    Lori: Non andate ad aiutare quel bambino!?
    Sorvegliante: Non vedi che abbiamo da fare?
    Lori: Mi stai dicendo che non puoi venire?
    [Il Sorvegliante si trasforma in Freddy]
    Freddy Krueger: Non è colpa mia se questa puttana è così fredda! [muove il braccio della sorvegliante morta] Ahahahah!
  • Freddy Krueger [ferma Lori e Will]: Credi di essere furba, eh puttana?
    Kia: Freddy!
    Freddy Krueger: Hmmm... Che buona, la carne nera..!
    Lori: No! Kia! Nooo!
    Will: Andiamo, sbrigati, andiamo!
    Kia: Tu saresti quello di cui tutti hanno paura? Dimmi una cosa: quanto può essere finocchio uno che se ne va in giro con un maglione di Natale? Su, dai, svegliati, non metti paura a nessuno! Non metti paura nessuno! Per non parlare di quei coltelli da burro, che cosa ci fai con quella robetta? Li usi per compensare qualche carenza? Forse, allora, tra le gambe non hai un granché, Mr. Krueger! Voglio dire, tu hai quei piccoli coltellini sottili sottili, mentre Jason ha quel bel cosone lungo e gro... [Freddy le indica di guardarsi dietro. Kia si gira e Jason la uccide]
  • Will: Andiamo, non possiamo più aiutarla!
    Lori: No! Io rimango!
    Will: Di' un po', sei impazzita?! Hai portato Freddy nella realtà, adesso se la sta vedendo con Jason, che altro vuoi?
    Lori: È lui che ha ucciso mia madre, Will, è stato Freddy! Mio padre l'ha nascosto per proteggermi, non è stato lui!
    Will: Oh mio Dio...
    Lori: Ci ha tolto tutto, ha trasformato in un incubo anche il nostro passato! Giuro che non me ne andrò di cui fino a che non lo vedrò morire!

Altri progetti[modifica]

Nightmare
Nightmare - Dal profondo della notte · Nightmare 2 - La rivincita · Nightmare 3 - I guerrieri del sogno · Nightmare 4 - Il non risveglio · Nightmare 5 - Il mito · Nightmare 6 - La fine
Nightmare - Nuovo incubo · Freddy vs. Jason