Gattaca - La porta dell'universo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Gattaca - La porta dell'universo

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Gattaca
Paese Stati Uniti
Anno 1997
Genere fantascienza
Regia Andrew Niccol
Soggetto Andrew Niccol
Sceneggiatura Andrew Niccol
Attori

Gattaca – La porta dell'universo, film del 1997 con Ethan Hawke, Uma Thurman e Jude Law, regia di Andrew Niccol.

Frasi[modifica]

  • Non esiste un gene per il destino. (Vincent Freeman)
  • Per uno che non doveva far parte di questo mondo, devo confessare che all'improvviso mi costa lasciarlo. Però dicono che ogni atomo del nostro corpo una volta apparteneva a una stella... forse non sto partendo, forse sto tornando a casa. (Vincent Freeman)
  • Come altri nella mia situazione girovagai parecchio negli anni seguenti lavorando dove potevo. Devo aver pulito le toilette di mezzo stato. Appartenevo a una nuova sottoclasse, non più determinata dal livello sociale o dal colore della pelle; no, ora la discriminazione è elevata a sistema. (Vincent Freeman)
  • Io non voglio entrare lì dentro! Io voglio andare lassù! (Vincent)
  • Sopportai il dolore concentrandomi che alla fine sarei stato 5 cm più vicino alle stelle. (Vincent)
  • Sarà stata la passione per gli altri mondi o la crescente avversione che provavo per il nostro, ma da quando mi ricordo ho sempre sognato di andare nello spazio. (Vincent Freeman)
  • Jerome era stato progettato con tutto quello che serviva per entrare a Gattaca salvo il desiderio di entrarci. (Vincent)
  • Ecco come ho fatto, Anton. Non risparmiando mai le forze per tornare indietro... (Vincent)
  • Ci ho guadagnato di più io: non ti ho prestato che il mio corpo; tu mi hai prestato i tuoi sogni. (Jerome)

Dialoghi[modifica]

  • Anthony: Vincent, Come hai fatto a farcela? Come hai potuto, Vincent?
    Vincent: Vuoi sapere come ho fatto? ecco come ho fatto, Anthony! non risparmiando mai le forze per tornare indietro.

Altri progetti[modifica]