George Soros

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
George Soros

George Soros, nato György Schwartz (1930 – vivente), imprenditore, economista e attivista ungherese naturalizzato statunitense.

Citazioni di George Soros[modifica]

  • Considero Xi Jinping il nemico più pericoloso delle società aperte nel mondo.[1]
  • Incerte sul loro stesso essere, le persone si appoggiano sempre più sul denaro criterio di valore. È considerato migliore ciò che costa di più. Il valore di un'opera d'arte è stabilito in base al prezzo. Le persone meritano rispetto e ammirazione perché sono ricche. Quello che è sempre stato un mezzo di scambio ha usurpato il posto dei valori fondamentali, rovesciando il legame postulato dalla teoria economica.[2]
  • [Negli anni '90 del XX secolo, sulla Russia governata da Boris El'cin] L'attuale sistema, che io definirei di capitalismo predatorio, sta creando una grande insofferenza tra la popolazione e forma l'humus dove potrebbe crescere un messia, un leader carismatico, il quale, promettendo la salvezza della nazione, conduce il paese al totalitarismo.[3]
  • Putin mantiene legami con i partiti nazionalisti di destra in Francia, con il Front National di Marine Le Pen, e in Gran Bretagna. In Grecia ha rapporti con Anel, il partito della destra nazionalista che fa parte del governo, ma anche con la sinistra ex comunista anch'essa nella maggioranza ad Atene. [...] Putin ha un piano. La sua ambizione prima di tutto è dividere e destabilizzare l'Ucraina. Oltre a questo, mira anche a dividere la Ue, diffondere l'influenza russa e, se possibile, sostituire gli Stati Uniti come il principale fattore esterno sull'Unione europea. È noto che può già pesare molto sull'Ungheria, la Slovacchia e la Repubblica Ceca attraverso il controllo delle forniture di energia.[4]
  • Xi Jinping, il leader della Cina, si è scontrato con la realtà economica. Il suo giro di vite sull'impresa privata è stato un freno significativo per l'economia. [...] Xi non capisce come funzionano i mercati.
Xi Jinping, China’s leader, has collided with economic reality. His crackdown on private enterprise has been a significant drag on the economy. [...] Xi does not understand how markets operate.[5]

Note[modifica]

  1. Dura accusa di George Soros alla Cina di Xi Jinping. Perché non accetta chi resiste alle ricette globaliste, su radioradio.it, 21 agosto 2021.
  2. Da La società aperta rivisitata, Reset, n. 34, febbraio 2007, p. 33.
  3. Citato in Giulietto Chiesa, Russia addio: come si colonizza un impero, Editori Riuniti, Roma, 2000, p. 142. ISBN 978-88-3594-827-8.
  4. Dall'intervista di Federico Fubini, George Soros: "Rischio populismo anche per colpa delle scelte della Bce. E la Ue aiuti l'Ucraina", Repubblica.it, 24 marzo 2015.
  5. (EN) Da Investors in Xi’s China face a rude awakening, ft.com, 30 agosto 2021.

Altri progetti[modifica]