How I Met Your Mother (seconda stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

1leftarrow blue.svgVoce principale: How I Met Your Mother.

How I Met Your Mother, seconda stagione.

Episodio 1, Dove eravamo?[modifica]

  • Per la prima volta, nella vita, noi tre ci ritroviamo single nello stesso momento. Non sapete quanto ho sognato questo giorno. Sarà qualcosa di leggendario! Insieme noi possiederemo questa città. Ogni volta che una ragazza vorrà farla pagare al suo ex-fidanzato, noi ci saremo; Ogni volta che una ragazza vorrà risolvere i suoi problemi edipici ricorrendo alla promiscuità e all'alcol, per lei noi saremo là; Ogni volta che una ragazza festeggerà con le amiche l'addio al nubilato gridando dal tetto della limousine [Imita la voce di una ragazza] "Fammi volare New York!" [Torna a parlare normale], noi ci saremo e le faremo toccare il cielo con un dito. (Barney)
  • Una cosa che ho imparato quell'estate è l'inizio di un amore e la fine di un amore per i primi trenta giorni sono incredibilmente simili. Tanto per cominciare passi un sacco di tempo a letto, i tuoi amici non ti sopportano più e giri perennemente in mutande. (Ted) [voce del 2030]
  • Marshall: Lily faceva sempre le frittelle. Dio come amavo le sue frittelle. Erano così morbide, così calde e poi... e poi con quella forma perfetta...
    Ted: Stai ancora parlando delle sue frittelle?
  • Sai cosa deve fare Marshall? Deve smettere di essere così abbacchiato. Quando io sono giù, smetto di esserlo e divento irresistibile. Sul serio! (Barney)
  • Sai perché non hai dimenticato Lily? Perché te la ricordi ancora nuda. Non puoi dimenticare una donna finché ti ricordi ancora le sue tette: è un dato scientifico. Il cervello del maschio medio può immagazzinare solo un numero limitato di immagini di tette o di meloni... e il tuo disco rigido è saturo di quelle di Lily. (Barney)
  • Robin: Perché hai paura dei furetti? Sono adorabili.
    Marshall: Sembrano dei ratti impellicciati a forma di tubo!
  • Il baseball, le spogliarelliste, le armi possono anche aiutare, ma l'unica cosa che può guarire un cuore spezzato è il tempo. (Ted) [voce del 2030]

Episodio 2, Il rospo e lo scorpione[modifica]

  • Ho le mani tutte sudate, guarda. È strano vero? Voglio dire, il sudore... Quest'acqua puzzolente che ti sgorga dalla pelle. (Marshall)
  • L'ambizione è nemica del successo. (Barney)
  • Ma la cosa più bella di San Fran – oh, è così che chiamano San Francisco – sono i suoi abitanti: basta girare per la città in autobus per incontrare un vero mosaico di umanità. (Lily)

Episodio 3, Il brunch[modifica]

  • Ted: Io non so più chi sono i miei genitori e non so come vi siete conosciuti.
    Alfred: Oh, non sai come ho conosciuto tua madre?
    Ted: No!
    Alfred: Oh, è stato incredibile! In un bar.
    Ted: Eh? Tutto qui? È il massimo della comunicazione che posso aspettarmi? Quando io avrò dei figli e racconterò come ho conosciuto la loro mamma, racconterò tutto, tutti i particolari!
    Alfred: Credo che fosse un irish pub...

Episodio 4, La strategia dell'architetto[modifica]

  • Robin: Ma io non ti racconto la stessa storia ogni volta che torno a casa! Nessuno va a vedere lo stesso film, giorno dopo giorno, in continuazione... a meno che non sia un film come Die Hard. Ma se fosse L'uomo dei sogni, una volta basta e avanza.
    [Barney e Marshall, a cui Ted sta raccontando l'accaduto, sono increduli]
    Ted: E quello per te è un brutto film? Se qualcuno ti dice "pensa a un film noioso", il primo titolo che ti viene in mente è L'uomo dei sogni?
    Robin: Parla di fantasmi che giocano a baseball... lo trovo stupido! [Barney e Marshall sono scandalizzati. Intanto Robin sta raccontando lo stesso accaduto a Lily] E così adesso Ted ce l'ha con me per quello stupidissimo film!
    Lily: Robin lui ce l'ha con te perché non hai voluto ascoltarlo, non perché non ti è piaciuto quel film.
    Ted [parlando sempre a Barney e Marshall]: Come cavolo può definire stupido L'uomo dei sogni?! [...] E alla fine quando c'è quella conversazione tra lui e suo padre e si dicono quello che non erano mai riusciti a dirsi... [tutti e tre sono commossi]
    Barney Possiamo parlare di qualcos'altro? [trattenendo a stento le lacrime]
  • Ted: Ehi! Toglimi una curiosità, se uno ti dice che fa l'architetto, che effetto ti fa?
    Anna: Stai scherzando? Gli architetti sono sexy! Perché uno come Tom Hanks ha potuto farsi Meg Ryan?
    Ted: In Insonnia d'amore e lui era pure depresso.
  • Robin: A dire il vero non l'ho neanche visto tutto L'uomo dei sogni, io mi sono addormentata a metà.
    Ted: Cosa? Gli ultimi venti minuti sono il meglio!
    Robin: Beh, allora doveva montarli un po' prima perché... beh, lasciamo perdere!

Episodio 5, La coppia più bella del mondo[modifica]

  • Marshall: Un tavolo per favore.
    Capo sala: Un tavolo... per due.
    Marshall: No eh.. Sono da solo.
    Capo sala: Davvero? E vuole il brunch?
    Marshall: Ha ragione, che cazzata! [esce vergognato]
  • E va bene! Allora sappi che puoi restare qui. Due giorni. Però, sappi che c'è una regola: non puoi cambiare niente. (Barney)
  • Se volessi trovare il frigo pieno o il caffè appena fatto quando mi alzo allora mi fidanzerei, ma io non voglio affatto avere una relazione fissa con una donna. È per questo che faccio chiaramente capire a ogni ragazza che varca quella soglia che non si lascia lo spazzolino da denti o il contenitore delle lenti in questa casa, si lascia la casa! (Barney)
  • Un cavallo non è strano e non lo è nemmeno un corno, ma se li metti insieme hai l'unicorno! (Ted)

Episodio 6, La giustizia secondo Lily[modifica]

  • Perfetto, vediamo un po'! Ah sì, sì, è decisamente una pantera! Splendido esemplare! Vedi, la donna-pantera si riconosce da alcune caratteristiche chiave. Innanzi tutto i capelli: la donna-pantera si tiene al passo con le acconciature di moda per mimetizzarsi e la preda può non accorgersi di avere a che fare con una pantera finché non viene trascinata inerme nella sua tana. Ora la camicetta: la donna-pantera predilige le scollature vertiginose per catturare la preda, mentre gliele guardi ballonzolare lei si prepara ad attaccare. Guarda gli artigli! Lunghi, affilati, per tenere lontane le femmine rivali o spennare l'ex marito. Eh sì, questa è una vera bellezza! Va bene, la caccia è aperta! (Barney) [rivolto a Marshall, mentre i due osservano da lontano una professoressa di Marshall]

Episodio 7, Chiamatemi Swarley[modifica]

  • Chloe: Marshall, un caffè-latte Halloween.
    Marshall: Wow, come fa una zucca a stare qui dentro?
  • Barney: Oh vi prego, non cominciate a chiamarmi Swarley. Non sarebbe mai successo in un bar.
    [Barney si alza e se ne va]
    Ted: Be', che gli è preso a Swarley?
    Marshall: Oh, non ho mai visto il vecchio Swarley così arrabbiato!
  • Barney: Rilassati, non hai di che preoccuparti, quella è una pazza.
    Lily: Grazie!
    Barney: Faranno sesso come le scimmie almeno cinque volte e poi la mollerà.
    Lily: Grazie ancora.
  • Il prossimo pezzo è dedicato a Swarley. I tuoi amici sanno che Barney ti manca tanto, ma se ne è andato e lo devi accettare, piccola Swarley. Senza di lui, tu sarai una donna migliore. (Radio)

Episodio 8, Atlantic City[modifica]

  • Lily: Ho combinato un bel casino piantandoti prima del matrimonio.
    Marshall: Non importa, amore. Non te ne accorgi solo adesso, vero?.
  • Se un uomo dovesse vergognarsi perché fa il pedicure non sarebbe uscito quell'articolo sull'ultimo numero di Dettagli. (Barney)
  • Ah, Atlantic City! Perennemente in declino ma mai che tocchi il fondo! (Barney)
  • Signora: Qui non siamo a Las Vegas, lo sapete?
    Robin: Sì, nei casinò di Las Vegas pompano ossigeno, qui sembra che ognuno si sia portato il suo!
  • Ted: E tutti quelli che vengono qui per sposarsi?
    Signora: Sono tanti ma non lo fanno in giornata. Loro scelgono Atlantic City per le sue spiagge bianche, per le strutture a cinque stelle e l'esotismo della sua atmosfera.
    Lily: Hai mai messo piede fuori?
    Ted: C'è un'orca marina in decomposizione a cinque metri dalle cabine!

Episodio 9, Lo schiaffone[modifica]

  • Ragazzi, una cosa che imparerete è che non si finisce mai di conoscere la persona con cui si sta. Tutti abbiamo dei segreti, alcuni piacevoli, altri meno piacevoli, altri invece sono strani. (Ted) [voce del 2030]
  • Barney: Dovresti ringraziare che lei abbia un segreto, più cose sai di una persona e più si avvicina il momento dell'"ooh mortale".
    Marshall: L'"ooh mortale"?
    Barney: Sì, il momento in cui scopri quel particolare dettaglio su una persona che ti spingerà alla fuga. [...] Perciò credimi meglio rimandare il momento in cui saprai tutto dell'altro il più a lungo possibile.
  • Barney: Ho trovato! Sai che cosa ci giochiamo? La supersberla!
    Marshall: Oh, sì! Ci giocavo sempre da bambino.
    Lily: Ma di cosa state parlando?
    Marshall: Quello che vince molla una sberla più forte che può in faccia all'altro, ma niente anelli! [Barney è amareggiato]
    Lily: Ma volete proprio farlo? È talmente infantile...
    Marshall: Tu puoi fare il giudice.
    Lily: Oh, sì, che bello! Che poteri ho?
    Marshall: Se c'è una controversia tra me e lui, tu la risolvi.
    Barney: Però devi essere imparziale e mettere la correttezza della scommessa sopra tutto il resto. Questo è un onore che ti accompagnerà fino alla tomba, la tua lapide reciterà "Lily Aldrin, moglie devota, amica affettuosa, giudice integerrimo".
    Marshall: Invece la tua reciterà "schiaffeggiato a morte dall'amico Marshall"!
  • Ted, anche se è sposata, è un matrimonio canadese. È come i loro dollari e il loro esercito, nessuno li prende sul serio! (Lily)
  • Canadesi! Porno canadesi! E il loro decantato sistema sanitario non copre le protesi mammarie. Solo all'idea dell'ennesima montanara con due foruncoli di tette che si cavalca una giubba rossa su una motoslitta, mi viene il voltastomaco! (Barney)
  • Per il ricevimento ingaggiammo una band di sette componenti, pagammo un extra per il sax perché io adoro quel suono alto e suadente! (Robin)
  • Marshall: Se è degli anni Novanta, perché sembra degli anni Ottanta?
    Robin: Gli anni Ottanta sono arrivati in Canada dieci anni dopo.
  • Marshall: Lo studierò meglio, guardandolo molte, moltissime volte ma già ora direi che non è un porno.
    Lily: E tuttavia c'è stata una sberla senza il permesso del giudice che doveva decidere.
    Marshall: Qui qualcuno soffre di sberlazione precoce!

Episodio 10, Vita da single[modifica]

  • Ragazzi, non c'è niente di più bello di New York in inverno, tranne la vista di New York in inverno dalla finestra di casa tua. (Ted) [voce del 2030]
  • Sapete chi sta per entrare in questa casa di riposo per giovani anziani? Mio – pausa ad effetto – fratello James. Reazioni varie. (Barney)
  • E poi avrete notato la mia giacca, avanti, toccate! Fatta a mano da Pietro della Casa, leggendario sarto milanese di centouno anni che proprio mentre stava dando l'ultimo punto a questo vestito è crollato a terra morto, cosa che gli altri fanno nel vedere come mi sta bene! (James)
  • Ted [voce dal 2030, intanto parte un flashback del 1982]: La verità è che Barney e James avevano ricevuto dalla madre molte spiegazioni diverse.
    Loretta: Beh, bambini, voi due siete diversi perché quando aspettavo te mangiavo solamente gelato alla vaniglia e invece quando aspettavo te indovina un po' che gelato mangiavo.
    James: Al caffè?
    Loretta: No, James mangiavo il gelato al cioccolato, ma ho bevuto ettolitri di caffè mentre aspettavo tutti e due altrimenti non riuscivo a fumare.
  • Ah, cavolo, sono così contento di averti qui, era un eternità che non esco con qualcuno che non sia un mortorio. [riferito a Ted, Robin, Lily e Marshall] Ehm, questa era per voi! (Barney)
  • Ragazzi, siete giovani, attraenti, abitate in una città che non ha rivali sulla faccia della terra! Ci sono ragazzi e ragazze nello spento Wyoming che vorrebbero essere qui e invece sono in una cantina a bere pessimo distillato di malto discutendo su dove passare il sabato sera, se nel parcheggio del supermercato o nello scantinato di qualcun altro. È un vostro dovere verso di loro, alzarvi e trascinarvi quel vostro culo di cemento dove impazza la vita, dovete riuscire a vivere il sogno di quei ragazzi! (James)
  • Vedete ragazzi, quando si è in un bar rumoroso e affollato, si distinguono comunque i single e le coppie. Ci sono particolari inequivocabili. I single stanno in piedi e agiscono. Le coppie, esauste per il solo fatto di essere uscite di casa, cercano ossessivamente un posto per sedersi. E poi ci sono altri segnali come la scelta del carburante per socializzare o il linguaggio del corpo. Insomma voglio dire che ci sono molti modi di capire se uno ha la carica da single o il coma da coppia. (Ted) [voce del 2030]
  • Lily: Come vorrei essere in pigiama... Ho messo pure il reggiseno per venire qui!
    Robin: È una tortura, ti stringe ed è innaturale!
    Lily: È come mettere le tette in gabbia!
  • James: So che il fatto che io mi sposi è una minaccia al tuo stile di vita...
    Barney: Oh, adesso è il mio stile di vita? Credevo fosse quello di entrambi. Mi hai completamente voltato le spalle. Guardati, non hai nemmeno la giacca! Ti ricordi perché ce la mettiamo James?
    James: Sì, per rimorchiare!
    Barney: Per dimostrare che siamo diversi dai milioni di bifolchi in jeans e t-shirt che ci sono in circolazione. La cravatta dimostra che siamo un esercito di due persone che gioca secondo le proprie regole, ma tu ti sei tolto l'uniforme, sei passato al nemico e mi hai abbandonato. Ma io non te lo permetterò perché puoi ancora dare un taglio a questa folle idea di sposarti, non hai alcun bisogno di farlo!

Episodio 11, Natale fra amici[modifica]

  • Marshall: È vero Lily rideva per qualsiasi cosa!
    Barney: Anche per le battute più penose. In questo era una vera zoccoletta!
    Ted: Oh e quella volta che credevamo ridesse per Weekend con il morto e invece stava guardando Weekend con il morto 2. [Marshall ride]
    Barney: E la sua arte? [simula una voce da donna] "Mi chiamo Lily e faccio l'artista". Non aveva nenache il basco!
    Marshall: Sì, e se era una così grande artista perché faceva schifo a Pictionary? Non si disegna una stella ninja come una stella di David!
  • Le feste sono il periodo in cui la gente si sente sola e disperata, perciò è il momento dell'anno che preferisco. (Barney)
  • Ora ti spiegherò il mio sistema per far sì che la mente controlli il corpo. Vedi, tutte le volte che mi sento male, dico al mio corpo che è soltanto un eccesso di splendore e funziona! (Barney)

Episodio 12, Prima volta a New York[modifica]

  • È questo il fatto: le persone normali, cioè quelle che non sono vostro padre, di solito ci mettono di più a dire "ti amo". Robin passò per le solite fasi. Prima pensi che sia solo un'impressione, poi capisci che è proprio vero, poi sai che è vero ma non riesci ancora a dirlo e poi c'è il momento in cui sai che è vero e non riesci a tenertelo dentro. (Ted) [voce del 2030]
  • Barney: Occhio a dove mettete i piedi perché mi sta scappando una massima storica. Le relazioni sono come le autostrade.
    Marshall: Ma scusa, solo un mese fa mi hai detto che sono come un circo itinerante.
    Barney: No, quella ormai è obsoleta! Le autostrade hanno le uscite e anche le relazioni. La prima, che è la mia preferita, è l'uscita a sei ore: la conosci, parli, fai sesso ed esci mentre è in doccia.
    Robin: Le ragazze che ti porti a letto sentono l'immediato bisogno di lavarsi? Eh sì, in effetti le capisco!
    Barney: Le uscite successive sono quattro giorni, tre settimane, sette mesi... [indicando Ted e Robin] Questa sarà la vostra, segnatevela!
    Ted: Ehi!
    Robin: Cosa?!
    Barney: Poi un anno e mezzo, diciotto anni e ultima uscita la morte, che se sei stato con la stessa donna tutta la vita è "manca ancora tanto tempo?"
  • Robin: Non posso credere che la mia sorellina voglia perdere la verginità con un pivello con quella crestina orribile in testa! Non è possibile! Dovete aiutarmi a dissuaderla.
    Marshall: Argomenti per convincere una ragazza a non fare sesso...
    Ted: Io non ne ho nel database!
    Barney: Dissuadere dal fare sesso è contro la mia religione!
  • Robin: Vuoi vedere la Sirenetta? E un succo di frutta?
    Katie: Soltanto se ci metti dentro un po' di rum.
    Robin: Uhm... zitta con mamma!
  • Lily: A proposito di prime volte, non abbiamo ancora sentito il racconto della tua! [rivolta a Barney]
    Marshall: Oh, è vero! Me n'ero dimenticato!
    Barney: D'accordo! Avevo sedici anni, sul campo da baseball della scuola...
    Marshall: Quello è il film Fuori di testa!
    Barney: È stato in metro con una squillo d'alto bordo...
    Ted: Risky Business!
    Barney: Ero entrato per sbaglio nel sistema del NORAD e...
    Ted: Wargames e non c'erano scene di sesso!
    Barney: Oh, e va bene! Avevo ventitré anni e fu con una divorziata di quarantacinque, amica di mia madre. Mi ha sempre chiamato Berley e per due settimane la mia trapunta ha puzzato di sigarette al mentolo. Vi può bastare?

Episodio 13, Il colonnato[modifica]

  • Ted: Ah, ma ti rendi conto? Tu hai rovinato il mio plastico!
    Hammond: Ah, è solo che non era esattamente una novità un colonnato e quale sarà la prossima idea del secolo? Soffitti? Pavimenti? Finestre forse?
  • Barney [con un quadro appena trovato in mano]: Sapevate di questo?
    Ted: No!
    Robin: Che cos'è?
    Barney: Una scoperta semplicemente straordinaria! [Sta per mostrare il quadro a ed e Robin, poi si ferma] Un momento, un momento! Bisogna prepararla a dovere! Se scoprissero una cura per il cancro domani, questo sarebbe comunque l'evento clou della settimana. Dunque ragazzi, siete pronti per il nudo di Marshall! [Barney mostra il quadro, Ted e Robin sono increduli]
    Ted: Oh mio Dio, no! Questo è incredibilmente pazzesco! È pazzesco al quadrato!
  • Lily: Beh, ma se io avessi trovato il modo di guadagnare dei soldi extra per trascorrere la nostra luna di miele, non a Funnyland bensì in Scozia?
    Marshall: Loch Ness!
    Lily: Già! E poi chessò: Edimburgo, le Highlands e Glasgow...
    Marshall: Loch Ness! Nessie! Tesoro, io vorrei tanto cercare la creatura incantata del lago di smeraldo ma... non abbiamo i soldi.
  • Era bello torturare Marshall perché lui si vergogna. Io invece no. Nel mio corpo al posto della ghiandola della vergogna, c'è la ghiandola del narcisismo, storia vera! (Barney)
  • Ted: Buongiorno ragazzi! Dunque, ci ho pensato per tutta la notte e così ho deciso di rivisitare l'idea del colonnato. Che ne dite?
    Hammond: Oh no, allora è un'ossessione! Ted, prima è arrivato uno in toga a portare una pergamena, te la leggo. [fa finta di leggere] Oh, è dell'Antica Grecia, rivendicano i loro elementi architettonici di base!

Episodio 14, La partita del lunedì sera[modifica]

  • Ted: Barney, a te soltanto un consiglio: controlla il tuo problema col gioco d'azzardo!
    Barney: Oh, ma quale problema? "Oh, ma povero Superman, ogni tanto vola, dovrebbe proprio controllarsi..." Non è un problema quando lo fai da maestro!
  • Oh gran Dio TV, ti ringraziamo dei doni che ci hai dato. Solo un Dio poteva permettere di stoppare l'immagine per andare in bagno. E che dire del dispositivo salta spot? Sembrerà eccessivo chiederti ancora di più, o magica scatola, ma se per caso tu ti inceppi e perdiamo il Super Bowl, ti distruggeremo a colpi di mazza da baseball. [insieme a Marshall] Amen. (Ted) [Preghiere dalle serie televisive]
  • [I cinque devono andare ad un funerale ma Barney ha un abbigliamento sportivo]
    Ted: Scusa, fammi capire: tu per i funerali ti vesti così?
    Barney: Non ti ho insegnato niente, Ted?!
    Ted: Direi di no!
    Barney: I completi sono pieni di gioia, sono l'equivalente sartoriale del sorriso di un bambino.
    Lily: Sartoriale?
    Ted: Riguardante la sartoria o i sarti. I completi sono per i vivi, perciò quando giungerà l'ora della mia dipartita me ne andrò così come sono arrivato: tutto nudo! Avete capito? Sarà leggendario. Bar aperto per i maschi, bara aperta per le donne. [comincia a parlare in falsetto] Che sballo!
  • Lily: Il suo animale preferito è il mostro di Loch Ness!
    Marshall: Lily, ma quante volte... Nessie è una creatura mite e gentile, perciò non bisogna chiamarlo "mostro"!
  • Oscurate un paio di occhiali lasciando solo due forellini per vedere, poi fate due paraocchi con una scatola di cereali. Completate il tutto con un paio di cuffie anti-rumore comprate per non sentire Marshall e Lily quando lo fanno, ed ecco il riduttore sensoriale 5000! (Ted)
  • E dopo il Super Bowl il sindaco della città della squadra perdente ha dovuto pagare pegno mandando al sindaco della città della squadra vincente sette chili della specialità per cui è famosa la sua città. Meglio accendere la griglia, la pentola a pressione o la friggitrice che si possono usare per cuocere quella specialità, sindaco dei vincitori! (Robin) [durante il telegiornale]

Episodio 15, Il penny fortunato?[modifica]

  • Robin: Chissà come ti dispiacerà di non poter correre domani.
    Marshall: Già, sono a terra! Tutte quelle ore passate ad allenarmi per la maratona buttate al vento!
    Barney: Allenarsi per una maratona? [ride] Ma che cosa dite?
    Marshall: Perché?
    Barney: Non ci si allena per una maratona, la si corre e stop!
    Lily: Spero che tu stia scherzando!
    Barney: No, non scherzo! Io posso farlo quando voglio! [Ted e Robin ridono]
    Marshall: Sì, anche domani? Cioè, ti svegli, ti butti giù dal letto e corri la maratona di New York?
    Barney: Assolutamente sì!
    Robin: Barney, guarda che stiamo parlando di quarantadue chilometri!
    Ted: Grazie Canada, ora prendo la linea io! Barney, guarda che sono ventisei miglia!
    Barney: Ecco come si corre una maratona: fase uno inizia a correre... non esiste fase due!
  • Lily: Ci accamperemo per un vestito da sposa! Sarà divertente!
    Barney: Io non posso, ho una cosa.
    Lily: Di che genere?
    Barney: Ho un pene!
  • Ted: Ci pensi, questa moneta ha sessantasette anni! Circolava già durante la Seconda guerra mondiale.
    Robin: Oh, anche mio nonno, però questo non lo rende molto interessante!

Episodio 16, Gelosia[modifica]

  • Verso i trenta si ha ormai un discreto numero di relazioni alle spalle, ma con la persona con cui si sta si finge che non sia così. (Ted) [voce del 2030]
  • Marshall: Allora, puoi fare sesso con una sola, quale scegli? La classica sirena in basso pesce e in alto donna oppure la sirena invertita, cioè in alto pesce e in basso donna? Vai con la risposta!
    Barney: Non saprei... è grassa?
    Marshall: Sì, ma è un pesce e quindi sono omega 3!
  • Lily, io ti voglio bene ma siamo troppo vecchi per questo! Chiedermi di venire a vedere il tuo spettacolo è come chiedermi di accompagnarti all'aeroporto o di ospitarti sul mio divano o di aiutarti nel trasloco: chiama un taxi, vai in hotel, assumi qualcuno e ricorda, gli amici non ti invitano ai loro terribili spettacolini! (Barney)
  • New York è famosa per i suoi teatri che si dividono in varie categorie: c'è la Broadway ufficiale, quella alternativa, quella molto alternativa, i senzatetto che sbraitano nel parco e più giù ancora lo spettacolo di zia Lily. (Ted) [voce del 2030]
  • Barney: Caspita Lily, era un vero schifo!
    Marshall: Ma Barney!
    Barney: Che c'è? Andiamo... Non siete d'accordo anche voi? [Robin e Ted sono imbarazzati] Lily, scusa ma tra amici si dice la verità giusto?
    Lily: No, gli amici servono a farti stare meglio, un amico ti da man forte e ti sostiene. La vera amicizia consiste in questo.
    Marshall: Esatto!
    Barney: Sì, certo ma solo se sei un puffo.

Episodio 18, Il trasloco[modifica]

  • Ted: Pronto?
    Barney: Si metta il vestito, signor Mosby.
    Ted: Lo so che sei tu. Dov'è il mio furgone?
    Barney: Non sono Barney. Se vuole rivedere il suo preziosissimo carico si metta subito il vestito.
    Ted: Quale vestito?
    Barney: Din Don. Oh, questo cos'è? Suonano alla porta. [Dopo qualche attimo di pausa]È quello il vestito di cui sto parlando.
    Ted: Non ci sono ancora arrivato.
    Barney: Oh, avvisami quando ci sei.
    Ted: Ci sono. Ho aperto la porta e c'è un vestito appeso.
    Barney: È quello il vestito di cui sto parlando.
    Ted: Barney...
    Barney: Ho detto che non sono Barney, ma dicono che sia in gamba.

Altri progetti[modifica]