Luois Scutenaire

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Jean Émile Louis Scutenaire (1905 – 1987), scrittore e poeta belga.

Le mie iscrizioni[modifica]

  • È naturale che un uomo non confessi affatto ad altri i moventi segreti delle proprie azioni dal momento che non li confessa a se stesso.
  • Jules Renard non aveva né cintura, né bretelle. Ma si teneva i pantaloni a due mani.
  • La morale è una trasformazione dell'istinto di conservazione.
  • La stupidità è il miglior trampolino, tanto per chi l'osserva quanto per chi è stupido.
  • Scrivo per ragioni che spingono gli altri a svaligiare un ufficio postale, abbattere un agente o il proprio maestro, distruggere un ordine speciale. Perché mi disturba qualcosa: un disgusto o un desiderio.
  • Svaligiare qualcuno è rendergli omaggio.

Bibliografia[modifica]

  • Luois Scutenaire, Le mie iscrizioni, in Aa. Vv., Moralisti francesi. Classici e contemporanei, a cura di Adriano Marchetti, Andrea Bedeschi, Davide Monda, BUR, 2012.

Altri progetti[modifica]