Majja Michajlovna Pliseckaja

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Maia Plissetskaia)
Jump to navigation Jump to search
Majja Michajlovna Pliseckaja, 2000

Majja Michajlovna Pliseckaja (1925 – 2015), danzatrice sovietica.

Citazioni di Majja Michajlovna Pliseckaja[modifica]

  • Adoro Rodion. E come potrei non amarlo? Mi è sempre vicino e mi aiuta. È saldo come una roccia e saggio, proprio il contrario di me. Mi dedica tutta la sua musica ed è naturalmente sua la suite della Carmen [Georges Bizet].[1]
  • L'importante non è tanto se a me piace la Morte del cigno [Camille Saint-Saëns]; io ballo per loro non per me: il pubblico si aspetta qualcosa da me e io non ho nessun diritto di deluderlo. Come posso dimenticarlo?[1]
  • Preferisco sperare in me anziché in Dio; quando sarò vecchia avrò dei ricordi.[2]
  • Sono il miglior critico di me stessa poiché vedo le mie imperfezioni meglio di chiunque altro. Vede, io non mi reputo perfetta. Con ciò voglio dire che posso sempre imparare e quel che imparo viene dal profondo della mia anima, non dalla scuola o dai maestri. Ho sempre giudicato la Pliseckaja con distacco – e mi creda, riconosco i suoi sbagli.[1]

Note[modifica]

  1. a b c Citato in George Feifer, Turbine di tulle, Selezione dal Reader' Digest, febbraio 1973.
  2. Citato in Enzo Biagi, Russia, Rizzoli, Milano, 1977, p. 119.

Altri progetti[modifica]

donne Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne