Notti magiche

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Notti magiche

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Soccer Shootout

Paese Italia, Gran Bretagna
Anno 1990
Genere documentario sportivo
Regia Mario Morra
Soggetto Dardano Sacchetti
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Notti magiche, documentario italo-britannico del 1990, regia di Mario Morra.

  • Milano, si apre la quattordicesima edizione dei Campionati del mondo. Ecco, ci siamo tutti: l'Italia, dopo mesi di attesa spasmodica densa di polemiche, di dubbi, di timori, di speranze, finalmente può salutare con tutto il suo entusiasmo e la sua passione l'inizio dei Mondiali. È festa grande per l'Italia: un'edizione attesissima in quanto si svolge in quello che viene considerato il Paese, calcisticamente, più evoluto del mondo. Inizia con questa magnifica festa di colori quella che sarà una indimenticabile festa dello sport. (prima voce narrante)
  • Seconda voce narrante: Dopo un primo tempo molto equilibrato l'Italia passa in vantaggio con un gol a dir poco rocambolesco. Lo realizza Baggio. Shilton si dispera, ma non più di tanto. Waddle nel frattempo si scopre appassionato di fotografia. A dieci minuti dalla fine l'Inghilterra, grazie a un gol del solito Platt, riesce a pareggiare. Si va verso i supplementari, ma per fortuna Schillaci con il suo sesto gol personale, realizzato su rigore, mette fine alla partita e si laurea capocannoniere dei Mondiali. Niente male per un giocatore che all'inizio del torneo non era neanche titolare.
    Prima voce narrante: L'Italia conquista il terzo posto, mentre l'Inghilterra si deve accontentare del Trofeo Fair Play. Le due squadre festeggiano insieme, dopo aver onorato il campo con molti sprazi di bel gioco. È un finale festoso, che cancella dopo cinque anni la tragedia dell'Heysel.
  • Seconda voce narrante: Goycochea si è dimostrato miracoloso nel parare i rigori, ma questa volta si deve arrendere. Indovina la traiettoria ma il tiro di Brehme è perfetto: siamo 1 a 0... Il Cancelliere Kohl si associa all'entusiasmo dei tedeschi... Mancano solo sei minuti e l'Argentina sta per abdicare, il titolo di Campione le sta sfuggendo di mano. Dezotti se la prende con Kohler perché perde tempo e si fa giustizia da solo: l'arbitro a quel punto non ha scelta e lo espelle... La partita diventa una bolgia, ed è sintomatico che l'ultimo cartellino giallo della squadra argentina tocchi a Maradona... Klinsmann spreca l'ultima occasione per arrotondare il risultato. Il triplo fischio dell'arbitro mette fine alla partita: la Germania è Campione del mondo...
    Prima voce narrante: Matthäus alza la Coppa. La Germania è Campione del mondo per la terza volta, come Brasile e Italia... Tutto finito: si spengono i riflettori, si ammainano le bandiere, si accantonano i sogni. Domani si torna a casa. Tra quattro anni si ricomincia: si giocherà negli Stati Uniti, e sarà il Mondiale del calcio spettacolo.

Altri progetti[modifica]