Quo vadis?

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Quo Vadis?)
Jump to navigation Jump to search

Quo vadis?

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Peter Ustinov nei panni di Nerone

Titolo originale

Quo Vadis

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1951
Genere drammatico, storico
Regia Mervyn LeRoy
Soggetto Henryk Sienkiewicz (romanzo)
Sceneggiatura S.N. Behrman, Sonya Levien, John Lee Mahin
Produttore Sam Zimbalist
Interpreti e personaggi

Quo vadis?, film statunitense del 1951 con Robert Taylor, regia di Mervyn LeRoy.

Frasi[modifica]

  • Nulla io vedo che non sia perfetto. (Marco Vinicio) [a Lycia]
  • Oh-oo, vedo avanzar, oh-oo, di fiamme un mar, o-oh onnivore forze a-a-ave. (Nerone)
  • Non è amore quello che riconosce una forza più grande di se stesso. Cosa scorre nelle tue vene, filosofo, acqua o sangue? (Marco Vinicio)
  • Una lacrima per te, Petronio... e una per me. (Nerone)
  • Tu non sei fatta per pensare, ma per godere. (Marco Vinicio) [a Lycia]
  • A Nerone, Imperatore di Roma,Padrone del mondo,Divino Pontefice.So che la mia morte sarà una delusione per te,giacchè volevi rendermi questo "servigio" tu stesso.Nascere sotto il tuo regno è una...beffa atroce, ma morirvi è una gioia.Posso perdonarti d'aver assassinato tua moglie e tua madre,distrutto la nostra Roma,e ammorbato il nostro paese col lezzo dei tuoi crimini...ma una cosa non so perdonarti:il fastidio di dover ascoltare i tuoi versi,i tuoi ridicoli canti,il tuo mediocre recitare.Attienti alle tue specialità,Nerone:l'omicidio e il fuoco,il tradimento e il terrore.Mutila i tuoi sudditi se lo vuoi,ma col mio ultimo respiro ti prego...di non mutilare le arti.Addio.Non comporre più musica.Maltratta il tuo popolo,però non...annoiarlo...come hai annoiato a morte i-il tuo amico...il defunto Caio Petronio." (Petronio) [ultima lettera a Nerone]

Dialoghi[modifica]

  • Petronio: Mi hanno detto che i cristiani insegnano ad amare il prossimo. Vedendo cosa sono gli uomini, non posso, in fede mia, amare i miei simili.
    Nerone: Ah! Egli non vi ama, amici miei. [Sottolineando così il proprio essere divino]

Citazioni su Quo vadis?[modifica]

  • Il film è stato sempre giudicato un polpettone colossal per il grande budget, il colore, lo sfarzo, la ricostruzione spettacolare, i divi e i costumi. In realtà proprio per queste caratteristiche Quo Vadis?, nel tempo, si è rivelato un capolavoro: da quando il cinema, appunto, ha messo a fuoco i suoi significati, liberandosi dall'obbligo di appartenenza alle arti nobili e privilegiando i valori spettacolari e di evasione per cui era nato. Aggiungiamo poi il grande successo di pubblico, la certosina ricerca storica (con interventi di grandi specialisti della romanità), la straordinaria colonna di Miklos Rozsa (che ha letteralmente inventato il "suono" della Roma antica, creando un precedente imprescindibile per tutti) ed ecco che il film può far parte a buon diritto della categoria dei titoli fondamentali nel filone avventura-storia. (il Farinotti)

Altri progetti[modifica]