Differenze tra le versioni di "Ultime parole da Oz"

Jump to navigation Jump to search
*Chucky, ti prego, no! ('''Peter Schibetta''')
::{{spiegazione|Dopo la morte di Padre Meehaan, Schibetta continua a provocare O'Reiley, affermando che dopo il prete farà uccidere con il Malocchio la madre di Ryan, Susanne: temendo non tanto i malefici quanto possibili attentati orditi dall'italiano ai danni di sua madre, O'Reiley prende di petto la situazione e recatosi da Pancamo rivela che Schibetta vuole scagliargli contro il Malocchio per i loro antichi dissapori. Fortemente superstizioso, Pancamo intercetta con Frank Urbano e i suoi scagnozzi Schibetta, che ha appena rubato un ogetto a Susanne per praticarle il Malocchio: nonostante le sue suppliche, Pancamo non esita a farlo fuori, cavandogli poi un occhio per prevenire presunti malefici.}}
 
Si, ci riesci sempre, Jimmy. Per questo conto su di te. ('''Wilson Lowen''')
::{{spiegazione|Finito in carcere per le tensioni razziali, il sindaco Lowen, che ha nel frattempo litigato con Schillinger e Beecher, ha un colloquio con il senatore Devlin: il sindaco ordina al politico di farlo uscire di prigione, o rivelerà i segreti con cui è riuscito a salire al potere. Seriamente preoccupato, Devlin ordina al suo assistente Lenny Potts di sistemare la faccenda: durante la notte, mentre il detenuto Lionel Kelsch distrae le guardie fingendo un malore, il suo complice Willie Brandt sgattaiola fuori dal letto e, entrato nella stanza di Lowen, gli taglia brutalmente la gola.}}
 
Gracias, Hermano. ('''Carlos Martinez''')
::{{spiegazione|A causa di un agente tossico, i detenuti dell'isolamento vengono spediti in infermeria: quello messo peggio è Carlos Martinez, colui che aveva tagliato i tendini d'Achille all'agente Brass, che ora ha lo stomaco ridotto male. Temendo che possa tradirli per ottenere un trattamento migliore, Guerra entra in infermeria con un pugnale, pronto ad ucciderlo: Martinez però riesce a convincerlo che non ha la minima intenzione di tradire lui e Morales, i veri mandanti dell'attentato a Brass. Purtroppo, il suo destino è comunque segnato: durante la notte infatti Martinez muore, misteriosamente soffocato da qualcuno.}}
 
Arif...Non fargli del male... ('''Goodson Truman/Kareem Said''')
::{{spiegazione|Dopo la morte di Augustus, Said si batte per pubblicare la sua autobiografia: dopo lunghe diatribe sui diritti d'autore, il leader mussulmano ottiene di poter incontrare un giornalista, tale Lemuel Idzdick, in modo da poter esporre le proprie ragioni. Nella sala visite, Said fa per stringere la mano al giornalista, ma questi estrae inaspettatamente una pistola e gli spara contro due colpi: mentre Idzdick viene fermato dalle guardie, Said chiede al fidato Arif prima di spirare tra le sue braccia di non vendicarsi sul giornalista, dimostrando anche in punto di morte la propria grande umanità.}}
 
Bello... Credevo avessi occhi solo per Beecher! ('''Franklin Whintorp''')
::{{spiegazione|Grazie a Beecher, che uscito in libertà vigilata lo ha aiutato come avvocato, Keller riesce a scampare al braccio della morte, finendo nel braccio B: appena arrivato, và in palestra e, imbattutosi in Franklin Whintorp, lo invita in uno sgabuzzino. Qui i due iniziano un rapporto sessuale, durante il quale Whintorp afferma che credeva che Keller pensava solo a Beecher: per tutta risposta, Chris gli salta addosso e, rivelando di voler vendicare Harrison, gli spezza il collo uccidendolo.}}
 
Vaffanculo, brutta stronza! Non sono pazzo! ('''Wolfgang Cutler''')
::{{spiegazione|Espulso dalla fratellanza Ariana, Robson è costretto a diventare lo schiavo sessuale del nuovo detenuto ariano Wolfgang Cutler, in cambio di protezione: dopo settimane e settimane di umiliazione, decide però di ribaltare la situazione, anche grazie all'incitamento di Pancamo, che dopo una rissa con Cutler gli promette protezione in cambio della sua morte. Così, dopo un'intero pomeriggio passato a descrivere a sorella Peter Marie Cutler come un depresso, Robson torna in cella e propone al suo sfruttatore di praticare asfisia erotica: il tutto è ovviamente una trappola, e Robson lascia morire Cutler impiccato, facendo poi finta che si tratti di suicidio.}}
Utente anonimo

Menu di navigazione