Differenze tra le versioni di "Cartesio"

Jump to navigation Jump to search
28 byte rimossi ,  1 anno fa
→‎I quattro precetti: inserisco traduzione con fonte (prima non citata), nel pubblico dominio e consultabile online
(→‎I quattro precetti: inserisco traduzione con fonte (prima non citata), nel pubblico dominio e consultabile online)
 
===I quattro precetti===
*Il primo era, di non prendereaccettare mai niente per vero,vera sealcuna non ciòcosa, che ionon avessiconoscessi chiaramenteevidentemente riconosciuto comeessere tale;: ovverocioè, d'evitare accuratamentecon cura la frettaprecipitazione e illa pregiudizio,prevenzione; e di non comprendereincludere nelnei miomiei giudiziogiudizi niente di più di quello che fossesi presentato alla mia mentepresentasse così chiaramente e così distintamente daalla escluderemia ogniintelligenza possibilitàche io non avessi alcuna occasione di metterlo in dubbio. (II; 1937, p. 31)
*Il secondo, di dividere ognunaciascuna delle difficoltà sottoche esameesaminassi, nelin maggiortante numeroparticelle diquante partifossero possibilepossibili, e necessarie per quantorisolverle fossemeglio. necessario(II; per1937, un'adeguata soluzionep. 32)
*Il terzo, di condurre in ordine i miei pensieri in un ordine tale che, cominciando condagli oggetti più semplici e più facili da conoscere, potessiper salire a poco allaa voltapoco, e come per gradinigradi, fino alla conoscenza di oggettidel più complessicomposti; assegnando nel pensiero un certosupponendo ordine anche atra quegli oggettiquelli che nella loro [[natura]] non stannosi inprecedono unanaturalmente relazionel'un dil'altro. antecedenza(II; e1937, conseguenzapp. 32-33)
*E per l'ultimo, di fare in ogni caso delleovunque enumerazioni così complete, e delle sintesirassegne così generali, da poter essereesser sicuro di non aver tralasciatoometter nulla. (II; 1937, p. 33)
 
==''Principia philosophiae''==

Menu di navigazione