Differenze tra le versioni di "Ultime parole da Twin Peaks"

Jump to navigation Jump to search
::{{spiegazione|Per la quarta volta consecutiva, il fratello del sindaco Dwayne Millford, l'editore Dougie, si sposa, questa volta con la giovane Lana, nonostante la disapprovazione del fratello. Durante la cerimonia, mentre Cooper parla con l'agente della DEA transessuale Denise Bryson su chi possa averlo incastrato con della droga, Dougie e Lana li salutano: notando che la moglie ha adocchiato Cooper, Dougie la invita a ballare. La prima notte degli sposi avrà però una conclusione tragica, poiché Dougie sarà colto da un'infarto fatale mentre aveva un rapporto sessuale con la moglie: curiosamente, al dito gli verrà trovato un anello molto simile a quello della Loggia Nera.}}
 
*Ehi,Noi tici conoscoconosciamo per caso? ('''Jean Renault''')
::{{spiegazione|Scoperto che ad incastrarlo è stato Jean Renault, Cooper escogita un piano per arrestarlo: con l'aiuto di Ernie Niles, complice di Jean che ha deciso di collaborare, egli vuole intavolare una trattativa per la droga di Renault tra quest'ultimo e un'acquirente, ovvero l'agente Bryson in spoglie maschili. A causa di un guasto al trasmettitore di Ernie, la trappola viene scoperta e Renault e il suo complice, l'ufficiale canadese corrotto King, prendono in ostaggio Bryson e Ernie nella Casa del Cane Morto: deciso a non lasciarsi nelle loro mani, Cooper si offre al loro posto come ostaggio. Lo stallo tra i poliziotti guidati da Truman e i criminali dura fino a tarda notte e Jean, pur conscio di morire, decide di uccidere Cooper, sia per vendicare i fratelli che per fermare la scia di mortè che, a suo dire, è stata scatenata dalla sua indagine su Laura Palmer: prima che possa agire, lui e King vedono avvicinarsi una cameriera con un pasto e la lasciano entrare. La cameriera tuttavia non è altri che Denise, che ha nascosto una pistola nella propria cavigliera: mentre l'agente neutralizza King, Cooper prende la pistola e spara due colpi contro Jean, uccidendolo definitivamente.}}
::{{spiegazione|Deciso a cogliere il flagrante Jean Renault e il suo complice nella polizia canadese, Cooper finge una trattativa per della droga con loro, ma viene preso in ostaggio. Lo stallo fra criminali e poliziotti dura fino a tarda notte, e lo sceriffo Truman invia una cameriera con del cibo. Tuttavia, Renault crede di aver già visto la cameriera: essa infatti è in realtà l'agente transessuale Denise Byrone, il cui alter ego maschile, Dennis, aveva già incontrato Jean. Approfittando della confusione, Cooper recupera una pistola da una fondina nascosta nella caviglia di Denise e spara due colpi a Renault.}}
 
*Josie, per l'amor di Dio... ('''Thomas Eckhardt''')

Menu di navigazione