Giuseppe Rovani: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
Sezione Citazioni su...
(→‎Citazioni: Wikilink)
(Sezione Citazioni su...)
===''Valenzia Candiano''===
In una sala del palazzo ducale di Venezia, le cui pareti, tutte coperte di rasce nere, venivano debolmente rischiarate da una sola lampada a sei becchi pendente per tre catene dalla volta; una notte d'agosto del 13... stavano sedute intorno ad una gran tavola diciassette persone; dieci senatori, il doge e sei consiglieri. Era l'eccelso consiglio così detto dei Dieci, raccolto in sessione.
 
==Citazioni su Giuseppe Rovani==
*Così, Rovani, artista-scienziato, si appresta a [[Paolo Gorini|Gorini]], scienziato-artista; Rovani, dall'ingegno settèsemplice, rossiniano, che, dopo di averci, con uno stile veramente umòristico, narrato ''cento'' degli ultimi ''anni'' della vita del mondo – torna a crearsi – e con un periodare togato, dissolvendo la Roma convenzionale delle platee e dei panchi che spiega capponi non àquile, soffia potente in una Roma ''vera'', messa già nell'antiquaria pazienza, completa forse, ma rimasta cadàvere; Gorini, altìssimo genio, che sa forzar la materia a narrar le antiche vicende e a predir le venture, e che nel sublime racconto ritrova i fili d'insospettate scoperte, nè, pago di èsser profeta di splèndidi veri, splendidamente – nuovo [[Galileo]] – li annuncia. ([[Carlo Dossi]])
 
==Note==
16 464

contributi

Menu di navigazione