Differenze tra le versioni di "Raymond Leo Burke"

Jump to navigation Jump to search
fix titolo
(fix)
(fix titolo)
 
*Ad oggi, sono stato completamente rimosso da qualsiasi coinvolgimento nell'Ordine [dei Cavalieri] di Malta, mentre conservo il titolo di Cardinale Patrono. Il papa ha affermato chiaramente che l'unica persona che può trattare le questioni riguardanti l'Ordine di Malta a nome del Santo Padre è l'arcivescovo Becciu, altro non so. Ad aprile, avrà luogo l'elezione di un nuovo Gran Maestro: chiunque sia scelto, spero che possa iniziare a porre ordine ai problemi esistenti nella giusta direzione. Nella lettera dell'1 dicembre, il Santo Padre mi ha confermato di nutrire serie preoccupazioni riguardo all'Ordine di Malta, a mio avviso del tutto giustificate, delle quali il nuovo vertice dovrà occuparsi.<ref>[https://www.youtube.com/watch?v=V39naOe6nwM Video della III parte] disponibile su ''Youtube.com''.</ref>
 
{{Int|1=''[http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2014/10/alessandro-gnocchi-intervista-il.html La fede non si decide ai voti]''|2=AlessndroAlessandro Gnocchi, ''Il Foglio'', 14 ottobre 2014.}}
* Il Signore assicura l’aiuto della [[grazia]] a coloro che sono chiamati a vivere il [[matrimonio]]. Questo non significa che non ci saranno difficoltà e sofferenze, ma che ci sarà sempre un aiuto divino per affrontarle ed essere fedeli sino alla fine.
* {{NDR|Intervistatore: Alcuni prelati che sostengono la dottrina tradizionale dicono che se il Papa dovesse portare dei cambiamenti li accetterebbero. Non è una contraddizione?}} Sì, è una contraddizione, perché il Pontefice è il Vicario di Cristo sulla terra e perciò il primo servitore della verità della fede. Conoscendo l’insegnamento di Cristo, non vedo come si possa deviare da quell'insegnamento con una dichiarazione dottrinale o con una prassi pastorale che ignorino la verità.
Utente anonimo

Menu di navigazione