Differenze tra le versioni di "Nelson Mandela"

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
:''For many decades communists were the only political group in South Africa who were prepared to treat Africans as human beings and their equals; who were prepared to eat with us; talk with us, live with us, and work with us. They were the only political group which was prepared to work with the Africans for the attainment of political rights and a stake in society. Because of this, there are many Africans who, today, tend to equate freedom with communism.''<ref name=discorso1964/>
*Quando i neri non potevano nemmeno salire su un autobus, la [[Chiesa cattolica]] li faceva vescovi e cardinali <ref>Citato in ''[http://www.eupop.it/pages/news.cfm?news_ID=2651]'', ''Europa popolare''</ref> <ref>Citato in ''[https://www.uccronline.it/2013/12/17/mandela-e-la-stima-verso-la-chiesa-cattolica/]'', ''Nelson Mandela e la stima per la Chiesa cattolica''</ref><ref>In rivista ''TEMPI'' articolo ''Sono molto grato alla Chiesa cattolica'' in rubrica ''La preghiera del mattino'' a cura della redazione del Dicembre 2013 </ref>
*Se c'è un paese che ha commesso indicibili atrocità nel mondo sono gli [[Stati Uniti d'America]]. Loro non si preoccupano degli esseri umani.
:''If there is a country that has committed unspeakable atrocities in the world, it is the United States of America. They don't care for human beings.''<ref>Citato in ''[https://www.theguardian.com/world/2003/jan/31/usa.iraq Mandela attacks Blair and Bush]'', ''Theguardian.com'', 31 gennaio 2003.</ref>
*Sebbene per molti il signor [[Pieter Willem Botha|Botha]] resti un simbolo dell'apartheid, noi lo ricordiamo anche per le iniziative assunte per aprire la strada a una soluzione pacifica e negoziata.<ref>Citato in ''[http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Attualita%20ed%20Esteri/Esteri/2006/11/rb1112006_botha.shtml?uuid=8e17a576-698e-11db-b778-00000e251029&DocRulesView=Libero Morto Botha, leader dell'apartheid. Mandela: aprì la strada alla pacificazione]'', ''Il Sole 24 Ore.com'', 1º novembre 2006.</ref>
*Un [[vittoria|vincitore]] è semplicemente un [[sogno|sognatore]] che non si è mai arreso.<ref>Citato in Antonio Gaspari, ''[http://www.zenit.org/it/articles/e-morto-un-grande-uomo È morto un grande uomo!]'', ''Zenit.org'', 6 dicembre 2013. Citato anche in [[Gino & Michele]] e Paolo Borraccetti, ''Le cicale 2010'', Kowalski – Feltrinelli, Milano, 2009, [//books.google.it/books?id=9LpkZInLQLQC&pg=PT49 § 2759]: «Un vincitore è un sognatore che non si è arreso».</ref>
831

contributi

Menu di navigazione