Differenze tra le versioni di "Roberto Calasso"

Jump to navigation Jump to search
→‎Citazioni: Ora, con il numero di pagina aggiunto alla citazione a cui mancava, la sezione è in ordine. Speriamo lo rimanga...
(→‎Citazioni: Ora, con il numero di pagina aggiunto alla citazione a cui mancava, la sezione è in ordine. Speriamo lo rimanga...)
 
===Citazioni===
*Le storie non vivono mai solitarie: sono rami di una famiglia, che occorre risalire all'indietro e in avanti. (p. 23)
*Le figure del mito vivono molte vite e molte morti, a differenza dei personaggi del romanzo, vincolati ogni volta a un solo gesto. (p. 36)
*Il gesto mitico è un'onda che, nell'infrangersi, disegna un profilo, come i dadi gettati formano un numero. Ma ritirandosi accresce nella risacca la complicazione indominata, e alla fine la commistione, il disordine, da cui nasce un ulteriore gesto mitico. Perciò il mito non ammette sistema. (p. 316)
*Le storie non vivono mai solitarie: sono rami di una famiglia, che occorre risalire all'indietro e in avanti.
 
==Note==
12 887

contributi

Menu di navigazione