Fitzcarraldo: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
2 458 byte aggiunti ,  1 anno fa
nessun oggetto della modifica
(Creata pagina con "{{Film |titoloitaliano = Fitzcarraldo |titolooriginale = Fitzcarraldo |immagine = Fizzcarraldo.jpg |paese = Germania |annouscita = 1982 |genere = drammatico |regista = Werne...")
 
Nessun oggetto della modifica
*[[Peter Berling]]: Direttore dell'Opera
*[[David Pérez Espinosa]]: Capo degli indiani Campa
*[[Ruy Polanah]]: Barone del caucciù
|doppiatori italiani=
*[[Renato De Carmine]]: Fitzcarraldo
==[[Incipit]]==
{{incipit film}}
Gli indios della giungla chiamano uesttaquesta terra ''Cayahuari Yacu'', "La terra in cui Dio non portò a termine la creazione". Solo dopo la scomparsa degli esseri umani, essi credono che ritornerà per completare la sua opera. ('''Testo in sovrimpressione''')
 
==Frasi==
*Continuo a vivere un sogno: l'Opera. Un grande teatro nella giungla. ('''Fitzcarraldo''')
*Chi sogna può spostare le montagne. ('''Molly''')
*Oggi i prezzi a Manaus sono quattro volte più alti che a New York. I palazzi intorno al teatro sono costruiti con maioliche di Delft e raffinati marmi didella Toscana. ('''Direttore dell'Opera''')
*I signori benestanti di questa nuova El Dorado, mandano la loro biancheria alle lavanderie di Lisbona con navi speciali. Trovano l'acqua dell'Amazonas troppo gialla. ('''Direttore dell'Opera''')
*Non sono loro che mi disturbano, anzi. È che non posso sopportare questa gentaglia, che crede che con i soldi si possa comprare tutto. ('''Fitzcarraldo''')
*Lei non sa l'emozione, il meraviglioso tormento quando si perde il denaro. uestaQuesta sì è l'estasi. (''' Don Aquilino''')
*Questa chiesa rimarrà chiusa, finché nella città non ci sarà un teatro. Io voglio il mio teatro d'opera! ('''Fitzcarraldo''')
*Io sono l'astratto. Io sono i miliardi. Io sono sì, l'incanto della foresta. Sono lo scopritore del cauciùcaucciù. Attraverso di me il cauciùcaucciù diventerà realtà. Caro Signore, la realtà del suo mondo è soltanto la caricatura di quello che lei può vedere dei grandi spettacoli d'opera. ('''Fitzcarraldo''')
*Gli indios lo chiamano caucciù. L'albero che piange. Eh, sì. Perché i culi nudi amano parlare fiorito. Loro lo chiamano: Sudore del sole. L'ape: padre del miele. ('''Don Aquilino''')
*Noi faremo quello che mai nesuno ha osato. ('''Fitzcarraldo''')
*Io non amo i segreti, soprattutto quelli degli altri. ('''Don Aquilino''')
*Huerequeque beve come un pazzo, ma quassù {{NDR|indica la tempia}} un sala macchine elettrico. ('''Huerequeque''')
*C'è silenzio e silenzio. Ma questo è qualcosa di più. ('''Orinoco''')
*Adesso ci vuole un po' di opera italiana per distenderci. A lei piace l'Opera? ('''Fitzcarraldo''')
*Se attaccano, chiamatemi Capitano. Vorrei vivere la mia ultima ora tra i fuochi d'artificio. ('''Cholo''')
La riva ha un aspetto insignificante, ma deciderò della mia vita. ('''Fitzcarraldo''')
 
==Dialoghi==
*'''Direttore dell'Opera''': Fitzcarraldo? Che strano nome è questo. E come si pronuncia?<br />'''Fitzcarraldo''': Il mio vero nome è Fitzgerald. Mio padre era irlandese.<br />'''Molly''': Brian Sweeney Fitzgerald.<br />'''Fitzcarraldo''': I peruviani non riescono a pronunciarlo.
*'''Fitzcarraldo''': Io sono sul fiume. Laggiù c'è la mia casa. Quello è il mio posto. Non posso abbandonare e tradire il mio pubblico che mi ama.<br />'''Molly''': I bambini?<br />'''Fitzcarraldo''': Sì, i bambini sono il mio pubblico.
*'''Fitzcarraldo''' {{NDR|Brinda}}: Al cuoco del suo cane. A [[Giuseppe Verdi|Verdi]]. A [[Gioachino Rossini|Rossini]]. A [[Enrico Caruso|Caruso]].<br />'''Barone del caucciù''': A Fitzcarraldo, il sognatore e costruttore delle cose inutili.!
*'''Molly''': Fitz, Fitz, andiamocene! Quest'uomo è un morto, non può essere certo un tuo rivale.<br />'''Barone del caucciù''': Cara Signora, io sono vivo e saldo sulle gambe, come ben può vedere.<br />'''Molly''': Lei mi sembra un buon cacciatore, vero?<br />'''Barone del caucciù''': Che significa questa osservazione?<br />'''Molly''': Che significa? Se uccidi un elefante questo rimane dritto sulle zampe altri dieci giorni prima di cadere.
*'''Don Aquilino''': Senta, noi abbiamo fatto una scommessa: su quanto tempa le resta ancora da vivere. Oh, ma la prego. Non se la prenda: in fondo noi uomini d'affari siamo tutti degli idealisti.<br />'''Fitzcarraldo''': Io sono un idealista. Io sposterò una montagna.
*'''Orinoco''': Non ci vedo più bene, ma sento nell'aria il pericolo.<br />'''Fitzcarraldo''': Che cosa vuol dire?<br />'''Orinoco''': La giungla è piena d'illusioni, d'inganni, di sogni, di miraggi e demoni. Gli anni mi hanno aiutato a distinguere tra realtà e allucinazione.
*'''Fitzcarraldo''': Come si fa a insegnare il patriottismo su un libro di scuola?<br />'''Giovane missionario''': Il governo lo richiede.<br />'''Vecchio missionario''': Gli indios si sono abituati, proprio come la vaccinazione.<br />'''Giovane missionario''': I bambini si sentono già veri peruviani. Un giorno ho domandato a loro: Chi sono gli indios? E i bambini hanno risposto: Gli indios sono gente che non sa leggere e non fa il bucato. Quelli che già leggono si sentono diversi, non riconoscono più i bambini della foresta. Per loro sono selvaggi. Gente ostide, da temere.
*'''Fitzcarraldo''': E cosa dicono gli indiani adulti?<br />'''Vecchio missionario''': Pensano che la nostra vita non esiste, che sia soltanto un'illusione, dietro la quale si nasconde la realtà dei sogni. Una concezione forse teatrale, ma molto, molto profonda.<br />'''Fitzcarraldo''': Questo m'interessa molto. Vede Padre, io sono un uomo di teatro.
 
==Altri progetti==
10 027

contributi

Menu di navigazione