Don Giovanni (opera): differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
+Citazioni su ''Don Giovanni''
(eliminerei la disambiguazione, anche perché riferita a una sezione e non a una voce)
(+Citazioni su ''Don Giovanni'')
E de' perfidi la morte
Alla vita è sempre ugual!</poem>
 
==Citazioni su ''Don Giovanni''==
*Il [[Don Giovanni o Il convitato di Pietra|don Giovanni]] di [[Molière]] è senza dubbio un libertino, ma è soprattutto un [[uomo]] di [[mondo]]; prima di cedere all'irresistibile inclinazione che lo trascina verso le donne, egli vuole conformarsi ad un suo modello ideale, quello dell'uomo che sarebbe supremamente ammirato alla corte di un giovane [[re]] galante e spiritoso.<br>Il don Giovanni di [[Wolfgang Amadeus Mozart|Mozart]] è già più vicino alla [[natura]], e, meno [[Francia|francese]], non si preoccupa molto dell' ''opinione altrui''; né il suo primo [[pensiero]] è di "apparire" come dice il barone di Foeneste nel romanzo di [[Théodore-Agrippa d'Aubigné|Agrippa d'Aubigné]]. Due soli ritratti ci sono rimasti del don Giovanni italiano quale dovette mostrarsi in questo [[paese]] nel sedicesimo secolo, all'inizio della rinascente [[civiltà]]. ([[Stendhal]])
*La partitura del ''Don Giovanni'' ha esercitato su tutta la mia vita l'influsso di una rivelazione; essa è stata e rimasta per me una specie di incarnazione dell'impeccabilità drammatica e musicale: io la ritengo un'opera senza deficienze, di una perfezione senza discontinuità, e il commento che scrivo non è che l'umile testimonianza della mia venerazione e della mia riconoscenza verso il genio al quale debbo le gioie più sicure e durature della mia vita di musicista. Vi sono, nella storia, uomini che sembrano destinati a segnare, nella loro sfera, il punto oltre cui non ci si può innalzare: così Fidia nell'arte della cultura, [[Molière]] in quella della commedia. [[Wolfgang Amadeus Mozart|Mozart]] è uno di quegli uomini: il ''Don Giovanni'' è un vertice. ([[Charles Gounod]])
 
==Bibliografia==
28 514

contributi

Menu di navigazione