Peccato: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
749 byte aggiunti ,  1 anno fa
Nessun oggetto della modifica
*Quando sorge il sole mi pento amaramente di non aver peccato. ([[Alda Merini]])
*Quanti peccati ci fanno venir voglia di commettere i censori che li condannano. ([[Roberto Gervaso]])
*Quanti peccati Dio mio quanti peccati, non finirò mai ma gli altri perché non scontano, questo vorrei sapere perché non scontano gli altri, davvero vorrei sapere se io sono tra tutti gli uomini il più grande peccatore oppure se qualcosa non funziona proprio contro di me in questo deforme ingranaggio di giustizia, pur che ci sia giustizia e non caso e non caos, dove troviamo le ragioni metafisiche vorrei sapere, dove ci può essere un Dio giustizia così sbagliato poiché vi è bene chi più di me odia e calpesta e ha il cuore arido, ecco dunque che non sarebbe possibile un ingranaggio trascendentale neppure riferito al padre mio, gli dei hanno un'imperturbabilità remota insegnava [[Tito Lucrezio Caro|Lucrezio]]. ([[Giuseppe Berto]])
*Rifletti su tre cose e non verrai mai in potere del peccato. Sappi ciò che è sopra di te, un occhio che vede, un orecchio che sente, e tutte le tue azioni sono scritte in un libro. (''[[Talmud]]'')
*Se diciamo che siamo senza peccato, inganniamo noi stessi e la verità non è in noi. Se riconosciamo i nostri peccati, egli che è fedele e giusto ci perdonerà i peccati e ci purificherà da ogni colpa. Se diciamo che non abbiamo peccato, facciamo di lui un bugiardo e la sua parola non è in noi. ([[Giovanni apostolo ed evangelista]], ''[[Prima lettera di Giovanni]]'')

Menu di navigazione