Tolleranza: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
54 byte aggiunti ,  11 mesi fa
nessun oggetto della modifica
m (+immagine)
Nessun oggetto della modifica
 
*Il più grande risultato dell'educazione è la tolleranza. Tanto tempo fa, gli uomini combattevano e morivano per le loro credenze, ma ci sono volute ere per insegnare loro un altro tipo di coraggio – il coraggio di riconoscere e rispettare le credenze e la coscienza dei loro fratelli. La tolleranza è il principio primo della comunità, è lo spirito che conserva il meglio del pensiero dell'uomo. ([[Helen Keller]])
*Il senso di massa e di gregge non aveva raggiunto nella vita pubblica la repugnante potenza che ha oggi; la libertà dell'agire privato era considerata – cosa oggi appena concepibile – legittima e sottintesa; la tolleranza non veniva come oggi disprezzata e ritenuta debolezza, ma esaltata quale energia morale. ([[Stefan Zweig]])
*L'umana sapienza sta nel tollerare. ([[Carlo Bini]])
*La tolleranza diventa un crimine quando si applica al male. ([[Thomas Mann]])
*La tolleranza è l'amichevole apprezzamento delle qualità, delle opinioni e del comportamento degli altri, che sono estranei alle nostre abitudini, convinzioni, gusti. Pertanto essere tolleranti non significa essere indifferenti alle azioni, ai sentimenti degli altri: occorre anche la comprensione e il coinvolgimento personale. ([[Albert Einstein]])
2 018

contributi

Menu di navigazione